Il Prof. Mariano Bizzarri è stato invitato in audizione nella Commissione Affari Costituzionali del Senato, per parlare del Decreto Green Pass il 6 ottobre 2021. Ma la sua relazione ha riguardato anche la sicurezza dei vaccini. E’ una relazione da ascoltare attentamente.

 

(se il video qui sopra non si apre, cliccare qui)

 

“Avete accettato a scatola chiusa!”

 

Dopo l’attacco al Green Pass e alla politica dell’emergenza covid da parte dei professori Agamben e Mattei, intervenuti con taglio etico e giuridico in Senato, segue il prof. Mariano Bizzarri, medico oncologo, mentre in Commissione Affari Costituzionali del Senato abbatte la validità scientifica di quel tagliando verde che parte da assunti scientifici errati.

Il Green Pass non garantisce il possessore di non essere infettante perché l’immunità già dopo quattro mesi crolla al 53%. Contagiosi sono dunque vaccinati e non vaccinati.

I test riproducono molti falsi positivi perché non distinguono i vari virus.

La letalità è stata falsata da un conteggio che ha sommato i morti di covid con quelli di altre malattie come l’influenza o le pluripatologie degli anziani.

I rischi del vaccino non sono posti nella giusta considerazione, infatti gli effetti collaterali non sono monitorati dalla farmacovigilanza, né si sono fatti studi sulla cancerogenità e mutagenenicità.

Parole già sentite e poco ascoltate, ma dopo i dibattiti, i cortei, gli scioperi, le diffide dall’esito scarso, ecco, suscitano una certa speranza queste severe critiche pronunciate ufficialmente in un luogo istituzionale da parte di questa intellighenzia coraggiosa che finora si è poco esposta, forse perché non aveva ancora trovato un palco per farsi ascoltare da chi poi decide le nostre sorti di cittadini.

 

Mariano Bizzarri è Professore aggregato in Patologia Clinica, Corso di Laurea D, Facoltà di Medicina e Odontoiatria – Università la Sapienza, Roma. È Direttore del laboratorio di Biologia dei Sistemi presso il medesimo dipartimento. È stato presidente del Consiglio tecnico Scientifico dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI). E’ segretario della associazione internazionale di Patologia Clinica. Il suo curriculum lo travate qui

Facebook Comments