Gli ultimi dati dell’Ufficio Federale di Statistica tedesco confermano i pericoli del vaccino COVID-19. Di seguito una articolo fatto da USMortality. Eccolo nella mia traduzione. 

 

vaccini-covid

 

L’Ufficio federale di statistica tedesco ha pubblicato oggi le “Statistiche sulle cause di morte 2021”.

Set di dati
Ho scaricato e analizzato tutti i decessi ICD-10 della Germania per il periodo 2003-2021, per anno, sesso e gruppo_età. (Codice, Dataset). Questo permette di confrontare i codici diagnostici nel tempo. Si tenga presente che questi codici vengono assegnati in modo manuale e automatico dagli uffici sanitari di ogni stato tedesco sulla base dei certificati di morte. Si tratta di un processo simile a quello degli Stati Uniti, ma poiché questi codici sono assegnati sulla base dei certificati di morte, non sono necessariamente correlati ai codici diagnostici fatturati dagli studi medici o dagli ospedali.

 

Morti da vaccine

Oggi voglio concentrarmi sui decessi confermati per il vaccino COVID-19. Sembrano essere codificati in due codici ICD-10 diversi:

Esiste un nuovo codice ICD-10: U12.9, che riguarda specificamente la vaccinazione COVID-19.

 

 

Ora possiamo vedere come si evolverà la situazione nel 2021:

 

 

Solo per questi due codici, possiamo vedere che il picco precedente, nel 2009, era di 10 decessi, causati (probabilmente/principalmente) dal Pandemrix, la vaccinazione contro l’influenza suina. E possiamo notare il massiccio aumento nel 2021, con 460 decessi.

 

 

Confrontando i 460 decessi del 2021 con i 39 decessi dei 18 anni precedenti.

Vaccino COVID-19

Per essere davvero precisi, analizziamo alcune stime di quanti decessi sono probabilmente causati dal vaccino COVID-19, dal momento che solo uno dei codici ICD-10 può essere direttamente attribuito al vaccino COVID-19.

Utilizzando il periodo 2010-2019 come linea di base, è possibile creare un modello di regressione lineare che preveda il 2020 e il 2021:

 

 

Si può notare che il modello prevede 0,8 decessi nel 2021, con un limite superiore dell’IC al 99% di 6,3 decessi per il T88.1.

 

 

Possiamo quindi concludere che dei 460 decessi, 459 (99% CI [454, 460]) possono essere attribuiti al vaccino COVID-19 e 1 (99% CI [0, 6]) a un altro tipo di vaccino.

Osservando i decessi per gruppo di età, possiamo notare che non ci sono quasi decessi <30, alcuni nei 30-44 e la maggior parte dei decessi nelle fasce di età 45+.

 

 

Non si osservano differenze di genere.

 

 

Risultati


459 decessi dovuti a un solo tipo di prodotto. È straordinario! Penso che altri prodotti sarebbero già stati ritirati dal mercato.

Nel 2021, in Germania sono state vaccinate 60.155.684 persone (almeno una volta) e 153.673.214 dosi.

Questo significa che:

  • 459 / 60.155.684 * 100.000 = 0,76 morti / 100.000 persone vaccinate.

Una probabilità di 1 su 131.000.

  • 459 / 153.673.214 * 100.000 = 0,30 morti / 100.000 dosi somministrate.

Una probabilità di 1 su 335.000.

  • Per un regime raccomandato di 3 dosi, attualmente raccomandato dalla STIKO in Germania, la probabilità di morire a causa della vaccinazione COVID-19 è di 1 su 112.000.

 

Discussione

Sospetto che, contrariamente all’attribuzione dei decessi a causa della COVID-19 (che sembra essere fatta in modo molto approssimativo, semplicemente in base ai test diagnostici), l’attribuzione del vaccino COVID-19 sia fatta in modo molto conservativo. Di conseguenza, dobbiamo sospettare che ci sia una sotto-segnalazione. Il numero riportato è probabilmente l’estremo inferiore dei veri decessi causati dalla vaccinazione COVID-19. È possibile che molti dei decessi causati dal vaccino siano stati causati dal vaccino. È possibile che a molti decessi causati da vaccino siano state attribuite altre cause di morte, come la COVID-19″.

I dati recentemente acquisiti per 73 milioni di assicurati del governo tedesco suggeriscono che i decessi improvvisi con determinati codici ICD-10 hanno comportato circa 32.114 decessi in eccesso dall’inizio della vaccinazione. (l’accuratezza del set di dati e la causalità non sono chiare).

 

 

Questo si tradurrebbe in un possibile tasso di mortalità di 44/100k e in una probabilità di morte per persona vaccinata di 1 su 2.300!

 

 

Sommario

 
  • I decessi confermati per vaccino COVID-19 sono molto alti. Ciò che era considerato “sicuro” prima della pandemia, ad esempio la possibilità di morte 1 su 1 milione + per una vaccinazione, è ora drasticamente ridotto a circa ~ 1 su 100k per una serie di 3 dosi.

  • Il rischio aumenta con l’età. Nessuna differenza di genere osservata.

  • I risultati dovrebbero produrre ulteriori indagini, per valutare la possibile sottostima.

  • Data l’efficacia limitata, questi prodotti dovrebbero essere interrotti immediatamente per un’indagine completa.

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 





 

 

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email