Un giudice ha ordinato a Netflix di rimuovere un film blasfemo dal suo servizio. C’è ne parla Dorothy Cummings McLean nel suo articolo pubblicato su LifeSiteNews. Eccolo nella mia traduzione. 

 

Primeira Tentação de Cristo su Netflix

Primeira Tentação de Cristo su Netflix

 

Un giudice ha ordinato a Netflix di rimuovere un film blasfemo dal suo servizio.

Il giudice, Benedicto Abicair, ha emesso la sua sentenza mercoledì a Rio de Janeiro. La decisione fa seguito a una petizione firmata da oltre due milioni di brasiliani, secondo la quale il film comico, intitolato La prima tentazione di Cristo, ha infranto la legge e “ha gravemente offeso i cristiani”. Nel film, Cristo è raffigurato come un omosessuale.

Ricardo German, studente universitario brasiliano di Edimburgo, ha detto a LifeSiteNews di essere contento della sentenza.

“Penso che sia fantastico”, ha detto attraverso i social media e ha spiegato che il giudice è su un solido terreno legale. “Secondo l’articolo 208 del Codice penale brasiliano, ‘denigrare pubblicamente un atto o un oggetto di culto religioso’ è un reato punibile fino a un anno di carcere”.

“Il giudice Abicair non ha fatto altro che ordinare la sospensione provvisoria di un’opera in chiara violazione di tale divieto legale”, German ha detto. Il giudice, secondo German, può proibire l’installazione in Brasile di Netflix – ufficialmente una “persona giuridica” ai fini di un procedimento legale – di mettere a disposizione il filmato per la visione. Può anche vietare a Porta dos Fundos di pubblicizzare il film in qualsiasi luogo che possa essere accessibile dal Brasile, “che tecnicamente includerebbe internet nel suo complesso (almeno in lingua portoghese, potrebbero dire alcuni giuristi)”.

Allo stesso tempo, German si è sorpreso che il giudice abbia deciso come ha fatto a causa delle tendenze di sinistra dei moderni tribunali brasiliani.

“La disposizione sarà quasi certamente cambiata dai tribunali superiori (l’Alta Corte di Giustizia o la Corte Suprema), purtroppo”, ha detto .

“I tribunali superiori non applicano la legge: decidono quale sia il risultato che desiderano di più e, in base a ciò, conferiscono qualsiasi perversa ermeneutica di cui hanno bisogno per rendere effettivamente priva di senso qualsiasi disposizione giuridica contraria alla loro ideologia”, ha continuato.

“L’hanno fatto con il ‘matrimonio’ gay già nel 2011, l’hanno fatto con l’aborto dei feti con l’anencefalia, e probabilmente lo faranno di nuovo adesso”.

German ha aggiunto che il 100% di tutti i seggi nei tribunali superiori sono occupati da nomine presidenziali e “se hai avuto più di due decenni di governi di sinistra, ottieni quello che ottieni”.

Il film è stato prodotto dalla società cinematografica brasiliana Porta dos Fundos, la cui sede è stata attaccata con bombe incendiarie la vigilia di Natale. Nessuno si è fatto male. German ha detto a LifeSiteNews che il piccolo gruppo di uomini che ha attaccato gli uffici portava le bandiere del movimento “Azione Integralista Brasiliana”. Il presidente di questo gruppo ha però ripudiato l’attacco.

 

Facebook Comments
image_print
1