Un articolo molto caustico del ricercatore Sumantra Maitra, pubblicato su The Federalist, nel quale si spiega come tutto questo catastrofismo climatico sia frutto della perdita della fede giudaico-cristiana da parte di alcune forze super privilegiate che vogliono darsi un nobile scudo facendosi scudo dei bambini che dovrebbero andare a scuola a studiare.

 

Greta Thunberg

Greta Thunberg

 

Lynn Townsend White Jr., uno storico americano di Princeton, ha scritto un influente saggio nel 1967, al culmine della rivoluzione culturale nei campus [universitari] occidentali, sostenendo che il cristianesimo e i valori giudaico-cristiani sono responsabili del disastro ecologico e del cambiamento climatico. Il saggio, naturalmente, è stato in seguito adattato da generazioni, ironicamente quasi come un documento di fede.

L’argomento centrale si è sviluppato in questo modo. White sosteneva: “La vittoria del cristianesimo sul paganesimo è stata la più grande rivoluzione psichica nella storia della nostra cultura. …. Distruggendo l’animismo pagano, il cristianesimo ha permesso di sfruttare la natura in uno stato d’indifferenza ai sentimenti degli oggetti naturali”.

Se non altro, gli ultimi giorni dovrebbero bastare a dimostrare che la civiltà occidentale, prodotto di oltre 1500 anni di valori giudaico-cristiani, si trova ad affrontare la sfida più sostenuta e significativa nei secoli dal paganesimo tribalistico, una forza che cerca non solo di tornare indietro nel tempo ma di distruggere essenzialmente l’intero edificio attuale.

Greta Thunberg e la Chiesa della Madre Terra

Nel mentre il liberalismo secolare distruggeva i legami fondamentali che legano la società – fede, bandiera e famiglia – gli istinti umani per la fede – credere, adorare, sottomettersi e temere – non solo sono andati via, ma si sono manifestati in vari altri modi tribali pre-civilizzati. Per esempio, un seminario liberal incoraggiava i suoi studenti a saltare le lezioni per pregare e confessare i peccati davanti alle piante in vaso. In Svizzera, 250 persone in abiti funebri piangevano l’apparente avvicinarsi della morte di un ghiacciaio.

 

Ecco perché i membri di “Extinction Rebellion” fanno quello che fanno. Extinction Rebellion è un culto apocalittico che vuole porre radicalmente termine a ogni cosa intorno a te, dalle tue auto private agli hamburger che mangi e alle sedie di plastica nel tuo cortile. È un culto che si è formato dopo che il suo fondatore ha preso droghe psichedeliche e ha pregato per un “cambiamento sociale”. I membri hanno bloccato gli incroci di Washington D.C. e Londra, “facendo danze sessualmente provocanti” allo stesso modo in cui le persone in un’epoca pre-civile si esibivano in una danza della fertilità per pregare Gaia (la Dea Terra, ndr).

E poi c’è Santa Greta, la nostra perpetua adolescente del dolore. Ho paragonato il suo culto a Giovanna d’Arco fin da quando è stata invitata al Parlamento britannico, luogo di nascita della democrazia moderna. Era circondata da buffoni che annuivano come se stessero ascoltando la verità evangelica.

Ragazzi, esito a prendermi il merito delle mie previsioni…..sono magnanimo e nobile come quello….ma tutta questa pseudo Giovanna d’Arco….voi ragazzi lo leggete qui, per la prima volta.

L'”Apocalitticismo climatico” è semplicemente una religione pagana, con i suoi santi, i suoi peccatori e una fine provvidenziale. pic.twitter.com/YF5VmGfGfGVl

– Maitra (@MrMaitra) 22 settembre 2019

Ho scritto di lei molto prima che i nuovi fanatici del capitale “woke” la adottassero come una pedina (il capitalismo “woke” è formato da quelle aziende che fingono di preoccuparsi della giustizia sociale o dell’ambiente per vendere prodotti a persone che fingono di odiare il capitalismo, ndr). In un recente discorso all’O.N.U., nonostante avesse chiaramente un crollo emotivo, [Greta] ha detto ai vari leader, con voce tremante, che hanno fallito nei confronti dei bambini e che la storia non sarebbe stata gentile [verso di loro]. I “guardiani” l’hanno immediatamente salutata come una coraggiosa salvatrice e come un’adolescente autistica vulnerabile che non dovrebbe essere vittima di bullismo.

Quindi, ecco qui. Danze sessualizzate, allucinogeni psichedelici, adorazione della natura, confessione dei peccati nell’animismo pagano, adorazione di santi adolescenti purificati, e gettati su un altare, privati della loro infanzia, per promuovere una causa maggiore. Aggiungete a ciò le streghe che esasperano Brett Kavanaugh, e che hanno una tavola di Ouija per invocare lo spirito di Karl Marx, e tutto ciò che è vecchio diventa nuovo ancora.

La realtà è, naturalmente, completamente diversa. Molto meno che distruggere il pianeta, il cambiamento climatico non è nemmeno una scienza consolidata. I conservatori non sono in disaccordo sul fatto che il clima sta cambiando. Quello è un argomento fantoccio. I conservatori, tuttavia, sono contrari all’isteria, sono scettici sul ritmo del cambiamento climatico e vorrebbero vedere un’effettiva analisi costi-benefici dei cambiamenti radicali richiesti.

Ancora più importante di questo, i conservatori capiscono che il cambiamento climatico è cinicamente usato da una certa parte di persone per giustificare i loro obiettivi politici di allontanare l’Occidente dal suo stile di vita, un modo che percepiscono come malvagio e dannoso, etero-patriarcale e capitalista. Come? Facendo appello alla parte del cervello umano basata sulla fede, al bisogno di subordinazione, e prendendo dei bambini come scudi umani.

La sinistra ha creato una crisi climatica e la adora

Prendiamo in considerazione una nuova lettera di oltre 500 scienziati, che i media mainstream hanno completamente ignorato. Sollecita le Nazioni Unite ad avere un dibattito aperto tra gli scienziati di entrambe le parti dell’argomento e afferma che non c’è “nessuna emergenza climatica”. Il rapporto, tra le altre cose, prosegue dicendo:

Il mondo si è riscaldato a meno della metà del tasso originariamente previsto; la politica climatica si basa su modelli inadeguati; più CO2 è benefica per la natura, rendendo la Terra più verde; non vi sono prove statistiche che il riscaldamento globale starebbe intensificando o rendendo più frequenti uragani, inondazioni, siccità e simili disastri naturali; non vi è alcuna emergenza climatica. Pertanto, non c’è motivo di panico e di allarme. Ci opponiamo con forza alla dannosa e irrealistica politica di CO2 netta zero proposta per il 2050.

In breve, tutto quello che ti viene detto è sbagliato o pieno di limiti, tu sei uno stupido che viene portato a fare un giro.

Per tutte le colpe dei marxisti, la vecchia sinistra voleva almeno conquistare la natura invece di servirla. Naturalmente, è diventata estremista, ma si può immaginare Joseph Stalin che mette tutti i fanatici del clima che ballano freneticamente come persone mentalmente malate in un campo di lavoro forzato per costruire ferrovie in Siberia. L’attuale governo cinese, allo stesso modo, offre due spunti sul cambiamento climatico, e per quanto coraggio abbiano Green Peace e Santa Greta, non c’è nulla che possano fare per la Cina che brucia più carbone del resto dell’umanità messo insieme.

La sinistra moderna è una combinazione di due dei peggiori impulsi della storia umana. In primo luogo, è formata dalla borghesia ultra-privilegiata, che, avendo perso la sua vecchia fede giudeo-cristiana, è istintivamente attratta da rituali pre-civilizzati, che va da una sessualità manifesta ad un minor numero di legami familiari. Pensate alle orge pubbliche tardo-romane, e avrete un’idea. Allo stesso tempo, le menti umane sentono un vuoto che deve essere ancora riempito da una fede alternativa. È da quella intersezione che proviene questo occultista, apocalittico paganesimo del clima. Esso dà ad alcuni privilegiati un nobile scopo.

Come ha scritto il filosofo francese Pascal Bruckner nel suo libro “Il fanatismo dell’Apocalisse: Salva la Terra, punisci gli esseri umani”, il movimento attuale ha tutte le caratteristiche di una religione: santi, peccatori, fine provvidenziale, paura apocalittica, punizione e penitenza. Sembra che i figli dell’imperatore Costantino chiaramente non siano riusciti a civilizzare le loro generazioni future. I barbari pagani del nord sono tornati a girare intorno alla cittadella.

 

Sumantra Maitra sta svolgendo un dottorato di ricerca presso l’Università di Nottingham, Regno Unito. E’ collaboratore senior di The Federalist. Potete trovarlo su Twitter @MrMaitra.

 

__________________________________





 

Facebook Comments
image_print
1