Peter Gotszsche è stato co-fondatore e Direttore del Nordic Cochrane Center in Copenhagen e Professore di Progettazione ed Analisi della Ricerca presso l’Università di Copenhagen. È autore di numerose revisioni sistematiche di studi clinici pubblicati dalla Cochrane Library. Oltre 70 pubblicazioni di Gøtzsche sono state pubblicate nelle riviste mediche più importanti al mondo (The Lancet, BMJ, JAMA, Annals of Internal Medicine e New England Journal of Medicine). E’ uno che sa quel che dice sulla sua materia. E’ persona molto meticolosa riguardo la sicurezza dei farmaci. Molto temuto dalle case farmaceutiche. Insieme alla giornalista investigativa Maryanne Demasiha firmato questo studio di revisione sistematica di altri studi sulla sicurezza dei vaccini. Ecco il loro verdetto sintetizzato nel sommario che vi propongo nella mia traduzione.  

 

Comirnaty Pfizer vaccino bambina
(Foto Fotogramma)

 

Sommario

Introduzione: I gravi danni dei vaccini COVID-19 sono stati sottovalutati nei rapporti degli studi pubblicati.

Metodi: Revisione sistematica degli articoli contenenti dati su eventi avversi gravi (SAE) associati al vaccino COVID-19.

Risultati: Sono state incluse 18 revisioni sistematiche, 14 studi randomizzati e 34 altri studi con un gruppo di controllo. La maggior parte degli studi era di scarsa qualità. Il più affidabile era una revisione sistematica dei dati normativi sui due studi randomizzati cardine dei vaccini a mRNA. Ha rilevato un numero significativamente maggiore di eventi avversi gravi di particolare interesse con i vaccini rispetto al placebo, e l’eccesso di rischio era notevolmente maggiore del beneficio, misurato come rischio di ospedalizzazione. I vaccini con vettore adenovirus hanno aumentato il rischio di trombosi venosa e trombocitopenia, mentre i vaccini a base di mRNA hanno aumentato il rischio di miocardite, con una mortalità di circa 1-2 su 200 casi. Abbiamo anche trovato prove di gravi danni neurologici, tra cui paralisi di Bel, sindrome di Guillain-Barre, disturbo miastenico e ictus, che sono probabilmente dovuti a una reazione autoimmune, come è stato suggerito anche per i vaccini HPV (papilloma virus, ndr). I danni gravi, cioè quelli che impediscono le attività quotidiane, sono stati enormemente sottovalutati negli studi randomizzati. Questi danni erano molto comuni negli studi sulle dosi di richiamo dopo una vaccinazione completa e in uno studio sulla vaccinazione di persone precedentemente infette.

Discussione: I danni gravi e severi dei vaccini COVID-19 sono stati ignorati o minimizzati e talvolta deliberatamente esclusi dagli sponsor degli studi nelle riviste mediche ad alto impatto. Quest’area necessita di ulteriori studi. Le autorità hanno raccomandato a quasi tutti di vaccinarsi e di ricevere dosi di richiamo. Non considerano che il bilancio tra benefici e danni diventa negativo nei gruppi a basso rischio, come i bambini e le persone che hanno già acquisito l’immunità naturale.

Cliccate qui per scaricare lo studio in PDF

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 





 

 

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email