Di seguito segnalo all’attenzione e alla riflessione dei lettori di questo blog l’articolo scritto da Daniel Hotowitz e pubblicato su Conservative Review. Visitate il sito e valutate liberamente le varie opzioni offerte e le eventuali richieste. Ecco l’articolo nella mia traduzione.

 

CDC

 

Nessuno è in disaccordo sul fatto che ci sia una pletora di morti in eccesso e una scarsità di nascite, una tendenza che dovrebbe essere il primo problema di politica pubblica allarmante. Tuttavia, quando qualcuno di noi suggerisce che la terapia genica, diffusa in tutto il mondo proprio in concomitanza con il balzo di questi numeri, potrebbe essere responsabile, la gente ci guarda come se venissimo da Marte. Tuttavia, in base ai documenti FOIA (domanda di accesso agli atti, ndr) recentemente rilasciati dal CDC, è emerso che il nostro governo era a conoscenza e aveva persino anticipato le massicce segnalazioni di danni causati da queste iniezioni fin dal primo giorno.

Negli ultimi due anni, il governo e i media hanno elaborato una teoria della cospirazione secondo la quale i rapporti VAERS (banca dati istituita per segnalare gli eventi avversi da un qualsiasi vaccino, ndr) del CDC sono in qualche modo truffati da persone che non hanno niente di meglio da fare nella loro vita che passare ore a compilare rapporti fraudolenti sulle lesioni da vaccino. Fanno finta che si tratti di una sorta di anomalia a posteriori che nessuno si aspettava e che non ha alcuna credibilità ai loro occhi. Ma, come rivela il professore della Hebrew University Josh Guetzkow, non solo il CDC sapeva che i danni da vaccino stavano facendo esplodere il VAERS a livelli record (anche prima che il pubblico ne avesse accesso), ma l’agenzia ha stipulato un contratto con l’appaltatore della difesa General Dynamics per gestire il database in previsione di un uso record. Poi, quando i vaccini sono stati rilasciati, il CDC ha dovuto aumentare il contratto per tenere conto di un numero ancora maggiore di voci, ma non ha mostrato alcuno scrupolo morale nel continuare la campagna senza divulgare queste rivelazioni al pubblico.

Guetzkow, che ha ottenuto numerosi documenti FOIA sia negli Stati Uniti che in Israele durante il COVID, ha pubblicato 69 pagine di documenti FOIA e contratti dalla General Dynamics Information Technology all’ufficio per la sicurezza delle vaccinazioni del CDC. Grazie al suo lavoro, sappiamo già dai documenti FOIA precedenti che il contratto da 9,45 milioni di dollari stipulato dal CDC con la General Dynamics nell’agosto 2020 prevedeva che i funzionari avrebbero ricevuto 1.000 segnalazioni di eventi avversi al giorno, di cui il 40% gravi. Eppure, come un freddo serial killer che conta senza anima la sua lista di vittime, il CDC era completamente d’accordo nel portare avanti questa campagna, come se fosse il prezzo da pagare per adorare lo spirito del tempo – il moderno Moloch. Tuttavia, questo documento dimostra che già il 15 gennaio – quando la maggior parte delle persone avrebbe potuto ancora evitare queste iniezioni – il CDC era a conoscenza di rapporti da record che hanno distrutto persino le aspettative morbose e fredde dell’agenzia.

 

viene segnalato (sottolineato in rosso) il superamento della soglia massima prevista di segnalazione di effetti collaterali

 

Come si può vedere a pagina 8 del pdf, la General Dynamics ha avvertito il CDC che il VAERS aveva superato i 1.000 casi al giorno previsti e aveva addirittura raggiunto un livello superiore a 4.500, al punto che la GD non era in grado di elaborare i dati. Non si sono mai preoccupati del tributo umano, ma solo della logistica della manodopera a contratto. Hanno previsto la necessità di una “previsione del fabbisogno di personale” per elaborare tutti questi rapporti.

Già nel dicembre 2020, quando le iniezioni erano disponibili solo per persone selezionate come i medici, ci sono state oltre 19.000 segnalazioni e quasi 344.000 visite al sito web. È difficile capire come queste segnalazioni non siano state effettuate in modo organico da persone che soffrivano veramente, perché all’epoca non esisteva alcuna campagna organizzata negli Stati Uniti per informare le persone sul VAERS. Io stesso (che mi sono concentrato ossessivamente su questo argomento) non ne avevo sentito parlare fino a due mesi dopo.

Il 15 febbraio, la General Dynamics ha riferito di aver continuato a registrare un ritmo record di segnalazioni e visite al sito web, al punto che i lavoratori hanno dovuto ampliare i rapporti VAERS ID per consentire l’inserimento di sette cifre anziché sei. In aprile, i funzionari hanno riferito di aver dovuto assumere altri 200 dipendenti per far fronte all’arretrato e continuare a elaborare 25.000 segnalazioni a settimana, ben oltre la soglia inizialmente prevista. Mentre l’idoneità per le iniezioni si estendeva a tutte le fasce d’età, i funzionari hanno continuato a elaborare oltre 30.000 segnalazioni di lesioni alla settimana, ma il CDC non ha mai detto una parola al riguardo. I funzionari non solo non hanno ritirato i prodotti dal mercato, ma hanno iniziato a imporli alla fine dell’estate del 2021, con alcuni mandati che rimangono in vigore ancora oggi.

È quasi impossibile falsificare questo tipo di rapporti sugli infortuni. È chiaro che il nostro governo ha visto quanto fossero organici e come coincidessero perfettamente con l’adozione del vaccino. In effetti, l’FDA ha avuto accesso al famigerato documento della Pfizer nel febbraio 2021 – prima che quasi tutti i giovani adulti venissero vaccinati – che mostrava che il vaccino aveva ucciso più di 1.200 persone ed era associato a più di 1.400 categorie di gravi malattie, elencate in una lista lunga otto pagine.

Ora, si tenga presente che dopo che il governo ha osservato tutti questi eventi avversi, e dopo che i funzionari erano a conoscenza del tasso di lesioni cliniche del 7,7% del programma V-SAFE del CDC, che confermava perfettamente i dati VAERS, hanno accelerato l’approvazione di questi vaccini per i bambini e poi l’obbligo per tutti. Le e-mail rilasciate tramite FOIA mostrano che nel luglio 2021, quando le iniezioni avrebbero dovuto essere cancellate, Peter Marks, capo del Center for Biologics Evaluation and Research della FDA, ha fatto pressioni su Marion Gruber, allora capo dell’ufficio di ricerca e revisione dei vaccini, per ridurre la tempistica già accelerata per approvare completamente l’iniezione Comirnaty (che non è ancora disponibile in commercio 2,5 anni dopo).

 

 

Una settimana dopo la famigerata approvazione del 23 agosto, che ha dato il via all’obbligo di vaccinazione, la Gruber si è dimessa dall’agenzia per protesta. Ma si noti come persino la Gruber abbia motivato la sua reticenza ad approvare questa cosa con l’esigenza di non minare “la fiducia nel vaccino”, piuttosto che esprimere la reale preoccupazione che questo stia già uccidendo e mutilando persone in massa.

Siamo al punto in cui, come minimo, al governo non interessa quante persone muoiono a causa di questa sperimentazione. Il dottor Tom Merritt, che faceva parte dell’équipe dell’Università di Oxford che ha sviluppato il vaccino di AstraZeneca, ha riassunto al meglio il sentimento dello Stato biomedico nei confronti delle persone quando ha ammesso che le persone danneggiate dalla terapia genica sono “danni collaterali di un disegno più grande”. Ha aggiunto: “Alcuni sono morti tragicamente, altri hanno avuto la vita cambiata per sempre. Credevano nei vaccini, ora non ci credono più”.

È tutto da vedere quale sia il vero disegno più grande.

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del responsabile di questo blog. Sono ben accolti la discussione qualificata e il dibattito amichevole.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 





 

 

Facebook Comments