Bertolini_Ghini_Guerra-e-pace-al-tempo-di-Putin_fronte

 

 

Marco Bertolini e Giuseppe Ghini

Guerra e pace al tempo di Putin

Genesi del conflitto ucraino  e nuovi equilibri internazionali

 

La guerra in Ucraina necessita di essere compresa mettendo a fuoco la verità di ciò che accade non troppo lontano dalle nostre case, ove viviamo più o meno tranquillamente.

Occorre capire, superando il racconto virtuale, spesso artefatto, che gli accadimenti di questi ultimi tempi racchiudono nella loro concretezza la verità di una guerra fatta e subita. Occorre ripristinare quel legame necessario tra la realtà e la verità, fonte e origine di ogni libertà. Per fare ciò non è sufficiente prestare attenzione solo alle notizie filtrate dai mass-media che inondano di immagini e parole il nostro quotidiano, ma occorre comprendere quali siano state le cause remote e recenti di questo conflitto, i motivi storici, culturali, politici e militari. Occorre comprendere chi sono gli ucraini e i russi e come abbiamo interagito durante il corso della storia; che cosa è accaduto in Russia dopo la fine dell’Impero sovietico; chi è Putin e quali siano gli aspetti positivi e negativi del suo mandato presidenziale; quale sia stato il ruolo dei principali attori del teatro internazionale. Il Generale Marco Bertolini e il Professor Giuseppe Ghini ricostruiscono il percorso Geopolitico, militare, storico e culturale che ha portato allo scoppio della guerra in Ucraina con molti spunti inediti che chiariscono i veri motivi che hanno condotto ad un conflitto nel cuore dell’Europa. Ci sono delle colpe evidenti della Nato, della Russia, dell’Ucraina, degli Stati Uniti e di altri Paesi che sono state taciute e che sono le vere cause del conflitto in corso. Un evento drammatico come quello che stiamo vivendo non accade per caso e gli autori del libro con coraggio e chiarezza indicano chi sono i veri responsabili.

 

 

Giuseppe Ghini

Professore ordinario di Slavistica all’Università di Urbino. Ha scritto diversi libri e oltre cento articoli scientifici sulla letteratura e cultura russa; di recente ha tradotto per Mondadori il capolavoro di Puškin, Evgenij Onegin. Ha ricevuto borse di studio e di ricerca in Russia, Cecoslovacchia, Finlandia, Stati Uniti, tenuto seminari e conferenze in università russe e statunitensi. Da oltre vent’anni svolge attività giornalistica e ha scritto più di 900 articoli su cultura e società non solo russa. Membro del Nucleo di Valutazione dell’Università di Urbino dal 2007 al 2019, Presidente degli Incontri Internazionali Diego Fabbri dal 1996 al 2003, Consigliere e dal 2017 Presidente della Fondazione Rui.

 

Marco Bertolini

Generale di Corpo d’Armata, ha comandato il 9° reggimento d’assalto “Col Moschin”, il Centro addestramento di paracadutismo, la Brigata Paracadutisti “Folgore”, il Comando Interforze per le Operazioni delle Forze Speciali e il Comando Operativo di Vertice Interforze dal quale dipendono i contingenti “fuori area” nazionali. Ha partecipato a Operazioni in Libano, Somalia, Balcani e Afghanistan. È Grande Ufficiale al Merito della Repubblica, Ufficiale dell’Ordine Militare d’Italia ed è decorato di Croce al Valor Militare, nonché di Croci d’Oro e d’Argento al Merito dell’Esercito.

 

Cantagalli 2022 | pp. 288 | euro 19,00

In libreria dal 20 maggio 2022

Compra qui

 

Ufficio Stampa Edizioni Cantagalli | ufficiostampa@edizionicantagalli.com

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments