di Wanda Massa

 

Il Dr. David Martin, esperto americano di brevetti, fondatore e presidente di M·CAM ®, società di gestione patrimoniale, nel suo intervento all’International Covid Summit del 3 maggio scorso al Parlamento europeo, ha accusato gli Stati Uniti di aver scatenato la pandemia globale per favorire la vaccinazione di massa, ha quindi ripercorso le tappe di quella che ha definito una guerra batteriologica contro la razza umana.

Il video rilanciato dallo stesso Martin su twitter, dove è stato visto da oltre 20 milioni di persone, è disponibile sottotitolato in italiano su rumble.

Di seguito, nella mia traduzione, l’articolo pubblicato su valuetainment.com.

 

Il Dr. David Martin ha parlato di fronte al Parlamento Europeo a Bruxelles, in occasione del Summit Internazionale Covid, affermando che il coronavirus COVID-19 è stato “rilasciato accidentalmente o intenzionalmente“.

Lo scopo era quello di creare un’accettazione diffusa dei vaccini attraverso l’avvio di una pandemia mondiale.

Il dottor Martin ha presentato i seguenti punti provocatori e basati su prove, attraverso un’approfondita cronologia:

1965: Gli scienziati scoprono il coronavirus, un agente modificabile che causa la malattia. “In seguito abbiamo iniziato a capire come modificare un coronavirus inserendolo in animali come cani e maiali“, ha dichiarato il dottor Martin.

1990: Viene creato il primo vaccino di Pfizer contro la proteina spike del coronavirus, basato sulla pratica di modifica degli animali. Poco dopo, i produttori di farmaci scoprono che i vaccini contro il coronavirus non funzionano. “Poiché il coronavirus è un modello malleabile, muta“, ha detto Martin. “Ogni pubblicazione medica ha concluso che il coronavirus sfugge ai vaccini perché si modifica e muta troppo rapidamente per poter sviluppare un vaccino“. Migliaia di pubblicazioni hanno riportato questi risultati.

2002: L’Università della Carolina del Nord brevetta un clone di coronavirus “con difetto di replicazione infettiva“. L’interpretazione del dottor Martin è che si tratti di “un’arma per colpire gli individui, ma senza danni collaterali ad altre persone“. Ha poi spiegato che il brevetto è stato depositato nel 2002 su un lavoro finanziato da Anthony Fauci del NIAID e che “ha misteriosamente preceduto di un anno la SARS 1.0“, concludendo che la SARS non si è verificata a Wuhan, né si è manifestata naturalmente. “La SARS è la ricerca sviluppata dagli esseri umani, l’arma per attaccare effettivamente gli esseri umani e l’hanno brevettata nel 2002“, ha dichiarato il dott. Martin.

2016: Viene pubblicato un articolo su una rivista che afferma: “Il coronavirus della SARS è pronto a manifestarsi nell’uomo“. Ha spiegato ancora il dottor Martin: “Che cos’era, vi chiederete, il coronavirus pronto a manifestarsi nell’uomo? Si tratta del WIV1, il virus 1 dell’Istituto di virologia di Wuhan. Pronti per l’emergenza sull’uomo nel 2016 agli atti della Accademia Nazionale delle Scienze“.

2017/2018: La seguente frase è entrata comunemente nella comunità medica: “Ci sarà un rilascio accidentale o intenzionale di un agente patogeno respiratorio“, ha affermato il dottor Martin.

Ha poi letto una dichiarazione tratta dagli atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze del 2015.

Per sostenere la base di finanziamento oltre la crisi, dobbiamo aumentare la comprensione pubblica della necessità di contromisure mediche, come il vaccino pan-influenzale o pan-coronavirus. Un fattore chiave sono i media e l’economia seguirà il clamore. Dobbiamo sfruttare questo clamore a nostro vantaggio per arrivare al vero problema. Gli investitori risponderanno se vedranno un profitto alla fine del processo“.

Il Dr. Martin ha concluso la sua presentazione dicendo: “La natura è stata dirottata. Tutta questa storia è iniziata nel 1965, quando abbiamo deciso di deviare un modello naturale e di iniziare a manipolarlo. La scienza è stata dirottata quando le uniche domande che potevano essere poste erano quelle autorizzate sotto la protezione dei brevetti del CDC, della FDA, del NIH e delle loro organizzazioni equivalenti in tutto il mondo. Non avevamo una scienza indipendente, ma una scienza dirottata“.

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del responsabile di questo blog. Sono ben accolti la discussione qualificata e il dibattito amichevole.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments