Di seguito segnalo all’attenzione e alla riflessione dei lettori di questo blog l’articolo scritto da Tyler Durden e pubblicato su ZeroHedge. Visitate il sito e valutate liberamente le varie opzioni offerte e le eventuali richieste. Ecco l’articolo nella mia traduzione.

 

Siluri ucraini hanno colpito il 17 luglio 2023 il ponte di Kerch che collega la Crimea alla Russia
Siluri ucraini hanno colpito il 17 luglio 2023 il ponte di Kerch che collega la Crimea alla Russia

 

Il leggendario giornalista di sicurezza nazionale Seymour Hersh ha pubblicato questa settimana un articolo in cui sostiene che i servizi segreti statunitensi hanno aiutato gli ucraini a far saltare il ponte di Kerch (o anche ponte di Crimea), cosa che è avvenuta all’inizio del mese e che corrisponde al rifiuto del presidente Putin di rinnovare l’accordo del grano sull’Iniziativa del Mar Nero.

Inoltre, le fonti di Hersh hanno descritto che gli Stati Uniti hanno assistito all’esplosione iniziale del ponte di Kerch, più grande, che lo aveva inizialmente messo temporaneamente fuori uso nell’ottobre 2022. “Il ruolo dell’amministrazione Biden in entrambi gli attacchi è stato fondamentale”, ha scritto Hersh in un articolo investigativo di Substack di giovedì.

“Naturalmente si trattava della nostra tecnologia”, ha detto a Hersh un funzionario statunitense senza nome, riferendosi al drone marino che è esploso sotto il ponte vitale il 17 luglio. “Il drone era guidato a distanza ed era semisommerso, come un siluro”.

La fonte citata sarebbe un funzionario dei servizi segreti statunitensi che parla in forma anonima “dal punto di vista di coloro che nella comunità dei servizi segreti americani non sentono di avere l’orecchio del presidente Joe Biden, ma dovrebbero”.

“La nostra strategia nazionale prevede che Zelensky possa fare quello che vuole. Non c’è alcuna supervisione da parte degli adulti”, ha lamentato il funzionario statunitense.

Una sezione che si è rivelata tra le valutazioni più schiette e controverse del rapporto di Hersh è la seguente:

A questo punto, con la controffensiva ucraina contro la Russia vanificata, il funzionario ha detto: “Zelensky non ha un piano, se non quello di tenere duro. È come se fosse un orfano, un povero disgraziato in mutande, e non abbiamo una vera idea di cosa Zelensky e la sua gente stiano pensando. L’Ucraina è il governo più corrotto e più stupido del mondo, al di fuori della Nigeria, e il sostegno di Biden a Zelensky può derivare solo dalla conoscenza che Zelensky ha di Biden, e non solo perché si prendeva cura del figlio di Biden”.

Nella comunità dei servizi segreti americani, ha detto il funzionario, c’è chi si preoccupa della risposta di Putin ai recenti attacchi ucraini con i droni nel centro di Mosca. “Kiev sarà la prossima?”.

Nel corso dei due attacchi ci sono state diverse vittime e morti, tra cui i genitori di una ragazza di 14 anni, quest’ultima gravemente ferita. La famiglia stava viaggiando in vacanza quando la loro auto è stata fatta saltare in aria durante l’attacco al ponte del 17 luglio.

Un estratto parziale del nuovo rapporto di Hersh può essere visto qui sotto…

* * *

Diamo uno sguardo ai recenti eventi della guerra in Ucraina dal punto di vista di coloro che fanno parte della comunità dei servizi segreti americani che non sentono di avere l’orecchio del presidente Joe Biden, ma che dovrebbero.

Il 17 luglio l’Ucraina ha attaccato per la seconda volta uno dei risultati più orgogliosi del Presidente russo Vladimir: il ponte di Kerch, lungo 11,25 miglia, che collega la Crimea alla Russia. Il ponte da 3,7 miliardi di dollari, con campate separate per il traffico automobilistico e ferroviario, è stato aperto al traffico automobilistico nel maggio 2018 e a quello dei camion cinque mesi dopo, con Putin in persona alla guida del primo mezzo che ha effettuato l’attraversamento.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha chiarito prima dell’invasione russa all’inizio dello scorso anno che considerava il ponte un obiettivo militare legittimo. L’Ucraina ha inizialmente attaccato il ponte lo scorso ottobre, utilizzando un camion bomba, ma il ponte è stato completamente riparato nel giro di sette mesi. L’attacco più recente, condotto da una coppia di droni sommergibili, ha ucciso una coppia che stava attraversando il ponte al momento dell’esplosione e ha ferito la figlia. I danni a una delle campate dell’auto sono stati gravi.

Il ruolo dell’amministrazione Biden in entrambi gli attacchi è stato fondamentale. “Ovviamente si trattava della nostra tecnologia”, mi ha detto un funzionario americano. “Il drone era guidato a distanza e semisommerso, come un siluro”. Ho chiesto se prima dell’attacco al ponte si fosse pensato alla possibilità di una rappresaglia. “Cosa farà Putin? Non ci pensiamo più di tanto”, ha detto il funzionario. “La nostra strategia nazionale prevede che Zelensky possa fare quello che vuole. Non c’è la supervisione di un adulto”.

Putin ha risposto al secondo attacco al ponte ponendo fine a un accordo che consentiva di spedire il grano ucraino e altre colture alimentari vitali, ostacolate dalla guerra in corso, dai porti bloccati sul Mar Nero. (Prima della guerra l’Ucraina esportava più grano dell’intera Unione Europea e quasi la metà dei semi di girasole del mondo). La Russia ha iniziato a intensificare costantemente gli attacchi con missili e razzi a Odessa, il cui elenco iniziale di obiettivi si è esteso dalle aree portuali ai siti interni della città.

Il funzionario ha detto che da Odessa e da altri porti del Mar Nero arriva in Europa molto più che grano e semi di girasole: “Le esportazioni di Odessa comprendevano prodotti illegali come la droga e il petrolio che l’Ucraina riceveva dalla Russia”.

A questo punto, con la controffensiva ucraina contro la Russia vanificata, il funzionario ha detto: “Zelensky non ha un piano, se non quello di resistere. È come se fosse un orfano, un povero disgraziato in mutande, e non abbiamo una vera idea di cosa Zelensky e la sua folla stiano pensando. L’Ucraina è il governo più corrotto e più stupido del mondo, al di fuori della Nigeria, e il sostegno di Biden a Zelensky può derivare solo dalla conoscenza che Zelensky ha di Biden, e non solo perché si prendeva cura del figlio di Biden”.

Nella comunità dei servizi segreti americani, ha detto il funzionario, c’è chi si preoccupa della risposta di Putin ai recenti attacchi ucraini con i droni nel centro di Mosca. “Kiev sarà la prossima?”.

Leggi l’articolo completo di Hersh su Substack…

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del responsabile di questo blog. I contributi pubblicati su questo blog hanno il solo scopo di alimentare un civile e amichevole confronto volto ad approfondire la realtà.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments