L’introduzione della identità di genere nel diritto penale, cioè del principio di indeterminazione identitaria nella legge penale, ha delle conseguenze incalcolabili sulla libertà di tutti noi, perché lascia nelle mani del giudice, alla sua libera e completa interpretazione dei fatti, decidere se un atto da noi compiuto possa essere interpretato come reato o meno. Il tutto sganciato dalla realtà dell’atto stesso. Avremo dinanzi a noi una persona che ci accusa di un atto da lui interpretato come offensivo nei suoi confronti solo e soltanto sulla base della sua sensibilità personale ed interiore ed un giudice creativo che deciderà di conseguenza. Si capisce così che stiamo introducendo i semi di un regime autoritario. La nostra libertà è a rischio!!!

Guardate questi pochi minuti di video dell’avv. Gianfranco Amato che ci spiega la questione in maniera semplice semplice. Guardatelo e, se possibile,  condividetelo.

 

(se il video non si carica fare il refresh di questa pagina o cliccare qui)

 

Facebook Comments
image_pdfimage_print
1