Prof. Giovanni Frajese, endocrinologo e associato dell’Università degli Studi di Roma Foro Italico
Prof. Giovanni Frajese, endocrinologo e associato dell’Università degli Studi di Roma Foro Italico

 

Guardate l’interessante intervista video a Giovanni Frajese 

 

Giovanni Frajese si è recato oggi al banchetto di Italexit, il partito con cui è candidato per le prossime elezioni politiche. Trattandosi di una delle personalità capaci di riscuotere una pressoché unanime fiducia tra i cittadini che hanno lottato contro obblighi vaccinali e misure derivanti, la candidatura di Frajese è stata tra quelle che hanno suscitato più interesse e forse anche alcune perplessità. Consapevole di poter esercitare un ruolo distensivo tra forze politiche diverse, ma che perseguono scopi molto simili, l’endocrinologo romano ha lanciato un appello ai ‘politici’ degli altri partiti costituzionali‘Vita‘ e ‘Italia Sovrana e Popolare’, invitandoli a trasmettersi un segnale di fratellanza. Per sottolineare ancor più efficacemente il messaggio, ha anche lanciato una provocazione dai microfoni di Byoblu:

“Non ho la sfera di cristallo per prevedere chi manterrà le promesse, ma mi sento di dire che questo non è il momento di pensare sempre male dell’altro, pensare ai gatekeeper… che francamente mi fa un po’ ridere, di parlare male all’altro per innalzare se stessi. Questo è un momento in cui anche la politica deve assumere un volto nuovo, ma il volto nuovo non si fa a parole, si fa con i fatti. Spero per questa ragione di riuscire a firmare per Italia Sovrana e Popolare, come segnale reale di un’alleanza che in realtà già esiste al di là degli attriti che ci sono stati… per via di una serie di ragioni che non vale neanche la pena stare a ricordare”.

Secondo Giovanni Frajese il dato da temere in un momento storico insidioso come quello attuale è l’astensionismo, e le illazioni, i veleni reciproci, non possono che alimentarlo.

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments