Di seguito segnalo all’attenzione e alla riflessione dei lettori di questo blog l’articolo scritto da Jordan Schachtel e pubblicato sul suo Substack. Visitate il sito e valutate liberamente le varie opzioni offerte e le eventuali richieste. Ecco l’articolo nella mia traduzione. 

 

Anthony Fauci
Anthony Fauci

 

In una notizia che in qualche modo non è stata riportata negli Stati Uniti, il dottor Anthony Fauci sembra aver ottenuto il suo primo incarico al di fuori della sanità pubblica statunitense, dove, a quanto pare, continua a percepire uno stipendio.
Secondo quanto riportato da diversi organi di stampa italiani, Fauci ha accettato di prestare servizio come consulente presso un laboratorio biologico “anti-pandemia” di recente creazione, gestito da uno scienziato italiano di alto livello e dirigente farmaceutico di lunga data.
Lo riferisce l’agenzia di stampa italiana ANSA:
“L’immunologo americano Anthony Fauci ha accettato di agire in modo informale come consulente strategico di Rino Rappuoli, direttore scientifico del polo biotecnologico Biotecnopolo di Siena, un’istituzione fondata dai Ministeri dell’Università, della Salute, dell’Economia e dell’Industria con l’obiettivo di concentrarsi sulla ricerca applicata alle biotecnologie e alle scienze della vita, ha annunciato questa settimana la Fondazione Biotecnopolo”.

La notizia è stata riportata anche da L’Eco di Bergamo e da altri, ma non sembra che ci siano notizie al di fuori del Paese.
Il Biotecnopolo, il nuovo laboratorio finanziato dal governo italiano, si autodefinisce “un polo anti-pandemico con particolare attenzione allo sviluppo e alla produzione di vaccini e anticorpi monoclonali per il trattamento di patologie epidemiche-pandemiche emergenti”.
Roma ha già stanziato centinaia di milioni di euro per questo progetto, notevolmente sottovalutato dallo Stato.

 

 

In un comunicato stampa un membro del consiglio di amministrazione ha dichiarato che il nuovo ruolo di Fauci sarà “un passo fondamentale per fare del Biotecnopolo il polo italiano per la ricerca, lo studio e la prevenzione delle pandemie”.
Fauci non ha rilasciato alcuna dichiarazione in merito. Il dottor Rappuoli non ha risposto a una richiesta di commento.
Non è ancora chiaro perché Fauci, da sempre burocrate del governo americano, abbia deciso di diventare consulente di un ente finanziato dal governo italiano. In diverse occasioni, Fauci ha parlato bene delle sue origini italiane. Nel 2020, il governo italiano lo ha insignito dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

L’Italia e gli Stati Uniti collaborano molto quando si tratta di catastrofi umanitarie imposte dai nostri governi in nome di un virus. Il dottor Fauci ha fatto una campagna a favore dei lockdowns per il coronavirus sul modello della risposta italiana. Ciò che non è stato detto è che l’Italia ha attinto l’idea delle sue brutali misure di blocco dalla Cina. Sia Fauci che la dottoressa Deborah Birx, sua collaboratrice di lunga data, rimasero fedeli al modello italiano per diversi anni, dichiarando che l’Italia era il gold standard per le “misure”.

Alla domanda del conduttore Chuck Todd se gli Stati Uniti debbano esplorare una sorta di chiusura nazionale, come hanno fatto paesi come l’Italia e la Francia, Fauci ha risposto: “Preferirei quanto più possibile. Penso che dovremmo essere eccessivamente aggressivi e che verremo criticati per aver reagito in modo eccessivo”.

Tweet NowThis 7:46 PM ∙ Mar 15, 2020

Fauci dice che gli Stati Uniti potrebbero seguire il percorso di isolamento dell’Italia se le restrizioni sulla COVID-19 venissero revocate in anticipo trib.al/HuZ9vck

Tweet NewYork Post 3:52 PM ∙ Mar 14, 2021

Inoltre, il nuovo rapporto “informale” di Fauci con il dottor Rappuoli dovrebbe far sollevare qualche perplessità.

Prima di diventare il capo degli scienziati del nuovo laboratorio biologico, il dottor Rappuoli era a capo della ricerca e dello sviluppo dei vaccini presso la GSK, il colosso di Big Pharma precedentemente noto come GlaxoSmithKline. È anche professore di ricerca sui vaccini presso l’Imperial College di Londra, sede delle famigerate simulazioni al computer che hanno contribuito a lanciare l’isteria del coronavirus.

GSK è nota per le sue attività fraudolente da record. Nel 2012, GSK ha accettato di pagare un risarcimento di 3 miliardi di dollari al governo degli Stati Uniti, battendo il record di Pfizer per il più grande indennizzo per frode sanitaria per un produttore di farmaci nella storia degli Stati Uniti.

L’anno scorso, Fauci ha parlato a una conferenza organizzata da GSK sul “ruolo dei vaccini nella protezione delle persone e del pianeta”.
Ora Fauci si è legato a Big Pharma ed è consulente per un progetto di laboratorio biologico finanziato dal governo italiano. Cosa potrebbe mai andare storto?

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del responsabile di questo blog. Sono ben accolti la discussione qualificata e il dibattito amichevole.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments