Di seguito segnalo all’attenzione e alla riflessione dei lettori di questo blog l’articolo scritto da Padre David Nix e pubblicato su Padre Peregrino. Visitate il sito e valutate liberamente le varie opzioni offerte e le eventuali richieste. Ecco l’articolo nella traduzione da me curata. 

 

Nostra Signora di Knock (a destra)
Nostra Signora di Knock (a destra)

 

Recentemente, P. James Martin SJ ha parlato ai vescovi irlandesi a Knock, in Irlanda. Nostra Signora di Knock (in alto a destra) è un’apparizione mariana approvata in Irlanda nel XIX secolo. LifeSiteNews (LSN) ha riportato quanto accaduto con i vescovi irlandesi: “Una fonte attendibile in Irlanda ha detto a LifeSiteNews che l’incontro ha incluso discussioni su come attuare la benedizione delle ‘coppie’ omosessuali e persino il desiderio di attuare il ‘matrimonio’ omosessuale”.

Ovviamente, è una parodia blasfema che una simile porcheria da parte di un gesuita e dei vescovi irlandesi infanghi il Santuario di Nostra Signora in un’isola che un tempo teneva così intensamente alla purezza. Suppongo che questa purezza abbia lasciato l’Irlanda molto tempo fa, in parte a causa del tasso sproporzionato di violenze sessuali dei sacerdoti sui bambini negli ultimi sessant’anni. Ma il recente attacco aperto al matrimonio davanti al luogo dell’apparizione di Nostra Signora di Knock sta realizzando una profezia della Madonna.

Suor Lucia di Fatima disse: “La battaglia finale tra il Signore e il regno di Satana riguarderà il matrimonio e la famiglia”. Questa citazione rivela che l’attuale apparato vaticano è esattamente dalla parte opposta di Nostra Signora di Fatima e di tutto il cielo con la loro attuale agenda comunista.

Perché il “matrimonio gay” distrugge il matrimonio sacramentale eterosessuale? Oltre a tutte le ovvie ragioni che si trovano nella biologia e nella teologia, ci sono anche prove sul fronte sociologico. Per esempio, la Svezia ha legalizzato il “matrimonio” omosessuale nel 2009. Ma anche il nostro Istituto Nazionale di Sanità mostra che i gay hanno un tasso di divorzio più alto rispetto alle coppie eterosessuali. (Tutti sanno che la maggior parte degli omosessuali praticanti ha innumerevoli partner sessuali nel corso della propria vita, ben oltre le statistiche pubblicate). Quindi, l’obiettivo di Fiducia che promuove le unioni o il matrimonio gay non sono i diritti civili, ma piuttosto lo sradicamento dei sacramenti cattolici mantenendo una forza permanente.

Se pensate che questa sia un’esagerazione, ricordate il documento eretico Amoris Laetitia: ha approvato il sacrilegio sia dell’Eucaristia che del matrimonio, permettendo alle coppie eterosessuali divorziate e “risposate” di ricevere la Santa Comunione senza un annullamento (e nemmeno un pentimento). Questo approccio non è evangelizzare le “frange della società”, ma piuttosto mirare alla distruzione dei sacramenti cattolici dall’interno della Chiesa cattolica.

Anche la Madonna del Buon Successo in Ecuador aveva previsto questo attacco ai sacramenti. Nel XVI secolo, la Madonna disse a Madre Mariana ciò che sarebbe accaduto specificamente nel XX secolo all’interno della Chiesa cattolica: “Il sacramento del matrimonio, che simboleggia l’unione di Cristo con la Chiesa, sarà completamente attaccato e profanato. La massoneria, allora regnante, attuerà leggi inique volte a estinguere questo sacramento. Renderanno facile a tutti vivere nel peccato, moltiplicando così la nascita di bambini illegittimi senza la benedizione della Chiesa”.

Anche in questo caso è stato previsto che gli infiltrati avrebbero attaccato il matrimonio. Tenete presente che non abbiamo notizie di un solo vescovo irlandese che si sia alzato e abbia lasciato il Santuario di Knock quando James Martin avrebbe fatto ciò che LSN ha riportato sopra, cioè una spiegazione “per implementare il ‘matrimonio’ omosessuale all’interno della Chiesa cattolica”. Tenete anche presente che lo (..biiip…., ndr) Jimmy Martin è un consulente del “Dicastero per la Comunicazione” del Vaticano e un membro del “Sinodo”. In altre parole, tutti in Vaticano approvano ciò che Martin sta facendo per distruggere il vero matrimonio.

Il motivo per cui non ci disperiamo di fronte a tale apostasia nella gerarchia è che, subito dopo la linea sul matrimonio, Suor Lucia di Fatima ha anche detto: “Non è vero che non ci sia un’apostasia”. Lucia di Fatima ha anche detto: “Non abbiate paura, perché chiunque lavori per la santità del matrimonio e della famiglia sarà sempre combattuto e osteggiato in ogni modo, perché questa è la questione decisiva… La Madonna gli ha già schiacciato la testa”.

Padre David Nix

 

Padre David Nix è un sacerdote cattolico romano nato il 16 agosto 1978 a Denver, CO, USA. È cresciuto nella città di Denver e si è diplomato alla Regis Jesuit High School nel 1996. Si è laureato al Boston College nel 2000. Durante il periodo di corso propedeutico di medicina a Boston, ha lavorato anche come paramedico. Dopo la laurea, nel 2002 è diventato paramedico per la città e la contea di Denver. In seguito, ha svolto un lavoro di missione ed è entrato in seminario nel 2004. Nel 2010 è stato ordinato sacerdote dall’arcivescovo Chaput. Studia le lingue e ha offerto i sacramenti in Nord America, Sud America, Africa, Europa e Asia. Si batte per la fine dell’aborto e del traffico di bambini. Ora è un eremita diocesano dell’arcidiocesi di Denver (un monaco-missionario con apostolato approvato in una regola di vita secondo il canone 603).

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente quelle del responsabile di questo blog. I contributi pubblicati su questo blog, ritenuti degni di rilievo, hanno il solo ed unico scopo di far riflettere, di alimentare il dibattito e di approfondire la realtà. Qualora gli autori degli articoli che vengono qui rilanciati non avessero piacere della pubblicazione, non hanno che da segnalarmelo. Gli articoli verranno immediatamente cancellati.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments