Esposizione e riflessioni sul Compendio del Catechismo della Chiesa Cattolica

(Alberto Strumia)

 

Il materiale qui presentato è disponibile nel suo insieme nel volume: A. Strumia, Libere riflessioni a partire dal Compendio del Catechismo, vol. 1 Il Credo, Amazon 2021. E in formato testo e audio sul sito albertostrumia.it/Fides-et-Ratio e sul canale YouTube www.youtube.com/c/AlbertoStrumiaAS.

 

Pentecoste Duccio di Boninsegna 1255 Siena
Pentecoste Duccio di Boninsegna 1255 Siena

 

Puntata n. 36 (nn. 145-149)

  1. Che cosa fa lo Spirito nella Chiesa? (733-741; 747)

Lo Spirito edifica, anima e santifica la Chiesa: Spirito d’Amore, Egli ridona ai battezzati la somiglianza divina perduta a causa del peccato e li fa vivere in Cristo, della Vita stessa della Trinità Santa. Li manda a testimoniare la Verità di Cristo e li organizza nelle loro mutue funzioni, affinché tutti portino «il frutto dello Spirito» (Gal 5,22).

***

Qui si spiega come lo Spirito Santo agisce nella Chiesa:

– facendo sorgere in essa i frutti dei Suoi doni (“Grazia santificante” e “carismi” [li organizza nelle loro mutue funzioni, affinché tutti portino «il frutto dello Spirito»]);

– aiutando i credenti ad accogliere la “restituzione della giustizia originale” operata dalla Passione di Cristo (ridona ai battezzati la somiglianza divina perduta a causa del peccato);

– infondendo in essi la “Grazia” che altro non è che una forma di “partecipazione” alla stessa vita intima della Trinità (fa vivere in Cristo, della Vita stessa della Trinità Santa);

– sostenendo la missione evangelizzatrice della Chiesa (li manda a testimoniare la Verità di Cristo).

***

  1. Come agiscono Cristo e il Suo Spirito nel cuore dei fedeli? (738-741)

Per mezzo dei Sacramenti, Cristo comunica alle membra del Suo Corpo il Suo Spirito e la Grazia di Dio che porta i frutti di vita nuova, secondo lo Spirito. Infine, lo Spirito Santo è il Maestro della preghiera.

***

Qui si precisa come, “in via ordinaria”, il “raccordo reale” dei credenti con Cristo, per Sua Volontà, avviene attraverso i Sacramenti, segni efficaci della Grazia che operano ciò che significano (cfr., nn. 250 e sgg), i quali comunicano in chi li riceve validamente nelle dovute condizione il Suo Spirito e la Grazia di Dio che porta i frutti di vita nuova.

Infine, si fa un accenno all’azione “interiore” dello Spirito nell’anima (mente e cuore: intelligenza e affettività) del fedele, suggerendogli i modi della preghiera a lui più confacenti («Infine, lo Spirito Santo è il Maestro della preghiera»).

***

CREDO LA SANTA CHIESA CATTOLICA

La Chiesa nel disegno di Dio

  1. Che cosa significa il termine Chiesa? (751-752; 777,804)

Designa il popolo che Dio convoca e raduna da tutti i confini della terra, per costituire l’assemblea di quanti, per la fede e il Battesimo, diventano figli di Dio, membra di Cristo e tempio dello Spirito Santo.

***

La Chiesa è, come indica l’etimologia del nome, l’assemblea dei “chiamati” (ecclesia) alla fede in Cristo, incorporati a Lui sacramentalmente per mezzo del Battesimo. Essa è una realtà dall’estensione universale, che abbraccia culture e popoli diversi uniti nella fede in Cristo, unica vera risposta alla domanda di Salvezza degli uomini.

Secondo le immagini della Chiesa, di scritturistica e patristica memoria, riportate nella Costituzione dogmatica Lumen gentium (LG) del Concilio Vaticano II, essa

– è «Il popolo di Dio» (LG, n. 7);

– è, secondo l’immagine di san Paolo, «il Corpo di Cristo»(1Cor 12,27; LG, n. 32) del quale i fedeli battezzati sono le membra e Cristo il Capo;

– è il «Tempio dello Spirito Santo» (LG, n. 17).

***

  1. Ci sono altri nomi e immagini con cui la Bibbia indica la Chiesa? (753-757)

Nella Sacra Scrittura troviamo molte immagini, che evidenziano aspetti complementari del Mistero della Chiesa. L’Antico Testamento privilegia immagini legate al popolo di Dio; il Nuovo Testamento quelle legate a Cristo come Capo di questo popolo, che è il Suo Corpo, e quelle tratte dalla vita pastorale (ovile, gregge, pecore), agricola (campo, olivo, vigna), abitativa (dimora, pietra, tempio), familiare (sposa, madre, famiglia).

***

Sono immagini, riprese anche dai Vangeli, che vengono raccolte e presentate nel testo della Lumen Gentium (n. 6):

– La Chiesa infatti è un “ovile”, la cui porta unica e necessaria è Cristo (cfr., Gv 10,1-10).

– È pure un “gregge”, di cui Dio stesso ha preannunziato che ne sarebbe il pastore (cfr. Is 40,11; Ez 34,11ss).

– La Chiesa è il “podere” o “campo di Dio” (cfr. 1Cor 3,9).

Più spesso ancora la Chiesa è detta “edificio” di Dio(cfr.,1Cor 3,9). Questo edificio viene chiamato in varie maniere: “casa di Dio” (cfr.,  3,15); “dimora di Dio nello Spirito” (cfr., Ef 2,19-22); “dimora di Dio con gli uomini” (cfr., Ap 21,3); “Tempio Santo”, “Nuova Gerusalemme”, “Tempio Spirituale” (cfr., 1Pt 2,5);“Città Santa”; “Acconciata come sposa adornatasi per il suo sposo” (Ap 21,1s).

E ancora: “Gerusalemme celeste”; e “Madre nostra” (Gal 4,26; cfr., Ap 12,17); “l’Immacolata sposa dell’Agnello immacolato” (cfr., Ap 19,7; 21,2 e 9; 22,17); “Sposa” che Cristo “ha amato […] e per essa ha dato se stesso, al fine di santificarla” (Ef 5,26).

***

  1. Quali sono l’origine e il compimento della Chiesa? (758-766; 778)

La Chiesa trova origine e compimento nel disegno eterno di Dio. Fu preparata nell’Antica Alleanza con l’elezione d’Israele, segno della riunione futura di tutte le nazioni. Fondata dalle parole e dalle azioni di Gesù Cristo, fu realizzata soprattutto mediante la Sua Morte Redentrice e la Sua Risurrezione. Fu poi manifestata come Mistero di Salvezza mediante l’effusione dello Spirito Santo a Pentecoste. Avrà il suo compimento alla fine dei tempi come assemblea celeste di tutti i redenti.

***

Questo numero spiega come la Chiesa non sia una sorta di associazione formatasi nella storia dell’umanità, quasi occasionalmente e strumentalmente, come tutte le altre aggregazioni di natura puramente umana. La Chiesa fa parte del piano eterno di Dio. Essa rientra in quadro universale di storia della Salvezza, si colloca nella storia e al tempo stesso nell’eternità («La Chiesa trova origine e compimento nel disegno eterno di Dio»).

Il numero elenca uno dopo l’altro i passaggi di questa “Storia della Salvezza” che vengono percorsi come tappe preparatorie, di attuazione e di esito del cammino della Chiesa, fino al suo pieno compimento esplicito nella visibilità evidente della “Comunione dei Santi”.

– Viene preparata fin dall’Antico Testamento («Fu preparata nell’Antica Alleanza con l’elezione d’Israele»).

– «Venne fondata dalle parole e dalle azioni di Gesù Cristo».

– «Fu realizzata soprattutto mediante la Sua Morte redentrice e laSua Risurrezione».

«Fu poi manifestata come mistero di Salvezza mediante l’effusione dello Spirito Santo a Pentecoste».

– «Avrà il suo compimento alla fine dei tempi come assemblea celeste di tutti i redenti».

 

 

Facebook Comments