Di seguito segnalo all’attenzione e alla riflessione dei lettori di questo blog stralci di un articolo scritto da Zachary Stieber e pubblicato su The Epoch Times. Visitate il sito per leggere l’articolo nella sua interezza e valutate liberamente le varie opzioni offerte e le eventuali richieste. Ecco l’articolo nella mia traduzione. 

 

vaccini-covid-decessi

 

I funzionari dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno rilevato prove che i vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna COVID-19 hanno causato diversi decessi prima di affermare che non esistevano prove che collegassero i vaccini ad alcun decesso, come ha appreso The Epoch Times.

I dipendenti del CDC hanno lavorato per rintracciare le informazioni sui decessi post-vaccinazione e hanno scoperto che la miocardite, ovvero l’infiammazione cardiaca, un effetto collaterale confermato dei vaccini, era elencata nei certificati di morte e nelle autopsie di alcuni dei decessi, secondo un file interno ottenuto da The Epoch Times.

Anche la miocardite è stata descritta come causata dalla vaccinazione in un sottoinsieme di decessi.

In altri casi, gli operatori del CDC hanno riscontrato che i decessi corrispondevano alla definizione di miocardite dell’agenzia, che i pazienti avevano iniziato a manifestare i sintomi entro 42 giorni da una dose di vaccino e che i deceduti non presentavano sintomi legati al virus. I funzionari affermano che dopo 42 giorni, un possibile legame tra il vaccino e i sintomi diventa tenue, e classificano i decessi post-vaccinazione come non correlati se riescono a trovare possibili cause alternative.

Nei casi che presentano queste tre caratteristiche, è “assolutamente” sicuro affermare che i vaccini hanno causato i decessi, ha dichiarato in un’e-mail a The Epoch Times la dottoressa Clare Craig, patologa britannica e co-presidente del gruppo di consulenza sanitaria e di recupero.

Nonostante le rilevazioni, la maggior parte delle quali è stata effettuata entro la fine del 2021, il CDC ha affermato di non aver riscontrato alcun segno che colleghi i vaccini Moderna e Pfizer a RNA messaggero (mRNA) ad alcun decesso segnalato al Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS).

In una lettera a The Epoch Times del 13 giugno 2023, i funzionari del CDC hanno dichiarato che non ci sono stati decessi segnalati al VAERS per i quali l’agenzia ha stabilito che “le prove disponibili” indicano che la vaccinazione Moderna o Pfizer “ha causato o contribuito ai decessi”.

L’agenzia ha anche affermato che le prove di sette decessi per trombosi con sindrome di trombocitopenia in seguito alla vaccinazione Johnson & Johnson suggeriscono che il vaccino ha portato alla morte delle persone.

“È uno scandalo, quando si hanno informazioni di questo tipo e si continua a proporre questa linea disonesta secondo cui ci sono solo sette morti e non sono tutti correlati ai vaccini mRNA”, ha dichiarato al The Epoch Times il dottor Andrew Bostom, un esperto di cuore con sede negli Stati Uniti.

Il CDC sta “nascondendo questi decessi”, ha detto.

Una portavoce del CDC, alla quale è stato presentato il fascicolo e che ha ricevuto decine di domande al riguardo, ha affermato che “la determinazione della causa di morte di una persona viene effettuata dal funzionario che la certifica, il medico, il medico legale o il coroner, che compila il certificato di morte”.

La portavoce non ha spiegato perché il CDC non considera le autopsie o i certificati di morte come prova di causalità, i criteri che stabiliscono le morti causate dai vaccini o se i numeri sono stati aggiornati dal 2023. La dottoressa ha anche rifiutato di rispondere a domande su specifici decessi descritti nel dossier, citando “privacy e riservatezza”.

Le persone che muoiono negli Stati Uniti a causa della COVID-19, confermata o sospetta, vengono conteggiate come decessi da COVID-19. Il conteggio ha incluso un certo numero di decessi di persone che sono state colpite dalla malattia. Questo conteggio ha incluso un certo numero di decessi per cause non correlate. Inoltre, nel 2023 il CDC ha consigliato ai certificatori di morte di includere la COVID-19 nei certificati anche se i decessi sono avvenuti anni dopo l’infezione con la COVID-19.
“Stanno adottando l’approccio esattamente opposto alle morti da COVID! Ogni morte dopo un test è una morte da COVID. Nessun decesso dopo un vaccino è un decesso da vaccino!”. Ha detto la dottoressa Craig. La dottoressa si è chiesta cosa ci voglia perché il CDC ammetta che i vaccini hanno causato alcuni decessi legati alla miocardite.

 

Altre persone sono morte

Il file, acquisito da The Epoch Times attraverso una richiesta di Freedom of Information Act (accesso agli atti mediante richiesta al giudice, ndr), non è mai stato riportato prima. Il file è stato ottenuto dopo che le autorità statunitensi hanno respinto un’altra richiesta di Freedom of Information Act per le autopsie stesse. Il file descrive l’indagine dell’agenzia sulle segnalazioni inviate al VAERS di casi sospetti di miocardite o di una condizione correlata, la pericardite, in seguito alla vaccinazione con il COVID-19.

 

Leggete il resto dell’articolo qui.

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente quelle del responsabile di questo blog. I contributi pubblicati su questo blog, ritenuti degni di rilievo, hanno il solo ed unico scopo di far riflettere, di alimentare il dibattito e di approfondire la realtà. Qualora gli autori degli articoli che vengono qui rilanciati non avessero piacere della pubblicazione, non hanno che da segnalarmelo. Gli articoli verranno immediatamente cancellati.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments