Il mio amico Giorgio Canu, dopo aver visto il post di ieri sulle due donne che hanno fatto indossare ad un bambino di pochi mesi una tutina con su scritto “Thank God for Abortion” (tradotto: “Grazie a Dio per l’aborto”), mi ha inviato una poesia che scrisse tempo fa, quando apprese la storia di una bambina nata ma non voluta e non accettata. E invece la vita è più grande delle nostre voglie, dei nostri progetti e anche di ogni circostanza che apparentemente sembra negarla.
La bambina è diventata grande, si è sposata e ha avuto vari figli.

paesaggio

 

di Giorgio Canu

Non sei nata
per caso,
dove qualcosa
è andato storto
in un amore
fatto in fretta,
senza pensare
al dopo,
e tu che non
c’entravi
nulla….

non sei nata
dal nulla….

“Ecco,
Io ti ho amata
da sempre,
prima che tu
entrassi
nelle viscere
di tua madre
Io ti ho pensata:
eri il Nostro
bisbiglio
d’Amore…”

dice Dio.

c/enter>

 

____________________

fonte: giorgiocanupoesie.blog

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email