Ucraina-Russia-NATO

 

La Russia ha esposto per la prima volta le sue richieste per porre fine al conflitto in Ucraina.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto alla Reuters che la Russia ha detto all’Ucraina che era pronta a fermare la sua azione militare “in un attimo” se Kyiv avesse soddisfatto le sue condizioni.

Le richieste includono

  • Cessazione di tutte le azioni militari
  • Una modifica della costituzione ucraina per sancire la neutralità
  • Riconoscimento della Crimea come territorio russo
  • Riconoscimento di Luhansk e Donetsk come indipendenti

 

È la dichiarazione più esplicita da parte di Mosca finora dei termini che vuole imporre all’Ucraina in risposta per fermare quella che chiama la sua “operazione militare speciale”, dopo che le forze russe hanno invaso il paese il 24 febbraio.

All’inizio di oggi, l’Ucraina ha detto che la Russia sta “manipolando” l’Occidente sostenendo che osserverà il cessate il fuoco per permettere l’evacuazione dei civili.

I nuovi “corridoi umanitari” annunciati da Mosca oggi portano tutti alla Russia stessa o alla Bielorussia, sua alleata – la mossa è stata immediatamente denunciata da Kiev come una trovata immorale.

Fonte The Telegraph e CNBC

 

Facebook Comments