di Massimo Sanvito

 

Terminati i mesti e   toccanti Riti della Settimana Santa,  anche l’arte musicale esplode nel giubilo per la Festa della Pasqua che celebra la Risurrezione del Signore.

Johann Sebastian Bach,   dopo aver  composto i  grandiosi  capolavori della Passione secondo Matteo e secondo Giovanni, ci presenta l’Oratorio di Pasqua: un vero tripudio di ritmi incalzanti, fanfare, timpani, solisti  e  cori che ci travolgono di continuo  per celebrare la Festa liturgica più importante dell’anno.

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 





 

 

Facebook Comments