William Congdon, crocifisso
William Congdon, crocifisso
 
 
Dolci chiodi
che Ti hanno trafitto! 
Anima e corpo 
Ti hanno trafitto, 
mentre Tu
legavi per sempre
con quei chiodi,
legavi per sempre
il Padre
a quel legno,
lo legavi,
legavi il Padre,
anzi Lui stesso
si legava
alla tua
nuova
giustizia.
Hai inchiodato
a quel palo
con quei chiodi,
la Sua giustizia,
e ci hai dato in cambio
Te.

Mi hai dato,
ci hai dato
Te stesso, 
una nuova vita 
Tu e noi,
noi con Te;
mi hai dato,
ci hai dato
di essere Tuoi.

Noi, figli, fratelli,
amici,
noi, poveri,
dimentichi,
così attaccati
a noi stessi,
e al male;
eppure
noi, ricchi, diventati
ricchi,
fatti
ricchi
da quei chiodi.
E dalla Tua Resurrezione.

Noi Tuoi.    (*)

~~~~~~~~~~~~

E tu, amico,
amica,
sorella,
ha fatto per noi, 
per Lui, per sé stesso, 
per il Padre, 
ha fatto per noi
la Chiesa, 
ci ha dato di essere
l’un per l’altro
chiodo, 
e insieme appiglio, 
che ci tiene
aggrappati
alla realtà,
al legno della croce
di ogni giorno
per farci vedere, 
di ogni giorno, 
la Sua Resurrezione. 
 
 
 
di Giorgio Canu
 
(*) (Via Crucis, XIII Stazione, Sassari 18/03/2016)
 
 

Facebook Comments
image_pdfimage_print
1