Costituzione Italiana

 

 

PENSIERI A ZONZO…..

 

di Brunella Rosano

 

“Diritto alla salute”???

Nell’articolo 32 della nostra Costituzione (“lacostituzionepiùbelladelmondo” che però tutti, quando si trovano al potere, vogliono modificare o, come fa il signor Nessuno, come lo chiama Ernesto Galli della Loggia, cioè Giuseppe Conte, la ignora totalmente e procede a furia di dipiciemme e di tirelle colori) c’è questa curiosa espressione: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato ad un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge.”

Ora, se esiste un diritto, e la Carta Costituzionale cita espressamente che “la Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo”, vorrei sapere a chi mi devo rivolgere per presentare un reclamo ed eventualmente chiedere una richiesta di risarcimento danni per una mia figlia che è affetta da una sindrome genetica. Per lei e per quelli come lei il “diritto alla salute” cosa vuol dire?

Con tutto il rispetto per i “padri fondatori” (mi piace molto questa espressione così epica!) avrebbero dovuto formulare l’articolo 32 in modo meno pretenzioso e più realistico, eliminando la prima parte, quella in cui “tutela la salute come fondamentale diritto” e limitandosi a garantire le cure, gratuite per gli indigenti, a pagamento (ticket) per chi può concorrere al costo del servizio. Se proprio volevano essere più precisi, avrebbero potuto aggiungere una postilla sui tempi delle cure: “in tempi ragionevoli”, “prima che il paziente muoia”,….. Ma forse a quei tempi c’erano abbastanza medici e ospedali, il sistema sanitario non era ancora vittima di “protocolli” ed “algoritmi”. Poi è arrivato il progresso, è arrivata “l’austerità”, è arrivato il ritornello “ce lo chiede l’Europa” e via ai tagli: del personale, degli ospedali, ed eccoci al 2020/21 con l’emergenza sanitaria che ha messo in ginocchio un intero Paese!

Sulla seconda parte dell’articolo 32 mi riservo di ritornare in futuro.

 

 

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email