di Lucia Comelli

 

Il Ddl Zan spacca ulteriormente il movimento Lgbt: la presidente di Arcilesbica Cristina Gramolini denuncia in un post (vedi sotto) su Facebook atti di vandalismo ad opera di ignote persone transessuali contro la sede a Bologna dell’associazione, e un clima di intimidazione crescente all’interno della comunità. Contrarie all’utero in affitto e all’introduzione della categoria fluida di identità di genere, ree per avere chiesto emendamenti in proposito sul ddl Zan, le attiviste sono da tempo bersaglio di feroci attacchi soprattutto da parte della comunità trans, che invece vorrebbe vedere riconosciuto il proprio diritto all’auto certificazione (self id) in tal senso. Le posizioni in controtendenza di Arcilesbica aveva già causato all’associazione la cacciata nel maggio 2018 dalla storica sede LGBT del Cassero. In seguito allo sfratto, la Gramellini si era sfogata su Facebook con un’immagine tesa ad indicare il sopruso subito: una bandiera arcobaleno macchiata dal fango (dell’intolleranza), inoltre, commentando l’accaduto, aveva sottolineato che l’incompatibilità burocratica della sede (motivazione ufficiale dello sfratto) era emersa proprio dopo i dissensi degli ultimi mesi su utero in affitto e prostituzione, giudicate dalle attiviste dell’associazione due forme di sfruttamento della donna:“ArciLesbica non si è allineata alla richiesta di legalizzazione dell’utero in affitto, promuovendo invece l’accesso alle adozioni; abbiamo denunciato l’assurdità di rivendicare farmaci bloccanti della pubertà per i bambini e le bambine con comportamenti non conformi alle aspettative di genere, chiedendo invece di lasciare libera l’infanzia di esprimersi al di là degli stereotipi di genere; abbiamo criticato l’assistenza sessuale alle persone con disabilità, chiedendo per loro il pieno inserimento sociale e la non mercificazione dell’affettività; abbiamo respinto lo slogan Sex work is work, perché non normalizziamo l’uso sessuale delle donne”.

arcilesbica, nazionale, pagina facebook 11-05-2021
arcilesbica, nazionale, pagina facebook 11-05-2021
Facebook Comments
image_pdfimage_print
1