di Mattia Spanò

 

Dopo la notizia pubblicata dall’Ansa – gli antinfiammatori come l’aspirina riducono le ospedalizzazioni del 90% (leggi anche qui e qui) – una domanda lecita: oltre all’acido acetilsalicilico, mica che per caso ci sono altri rimedi? 

Vale la pena allora riguardare il documentario prodotto dal noto complottista e disinformatore seriale Massimo Mazzucco, che nel maggio del 2021 pubblicò una rassegna di tutti i protocolli terapeutici potenzialmente utili nel combattere il virus.

Per fortuna il ministro Roberto Speranza tenne duro sia sul protocollo tachipirina e privazione del sonno (scientificamente: ‘vigile attesa’), sia sul vaccino unico rimedio alla malattia, e giornalisti irreprensibili come Juanne Pili e David Puente provvidero a sbugiardare Mazzucco.

Se per disgrazia piano piano venissero fuori le prove che le cure indicate da Mazzucco funzionano tutte, e scopriste ad esempio che la lattoferrina era di provata efficacia già dall’ottobre 2021, come ilSole24Ore riprese dal Journal of Clinical Medicine inglese, non fatevi trarre in inganno: Mazzucco resta un disinformatore.

La verità ve la dicono Speranza, Puente e scienziati come Soumya Swaminathan, sacerdotessa degli scienziati dell’OMS, che ancora nell’aprile 2022 cercava il ‘Santo Graal’, il vaccino ‘contro tutte le varianti’.

Buona visione.

 

 

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments