In questo articolo, la dott.ssa Angelique Coetzee, presidente dell’Associazione Medica Sudafricana, la persona che ha scoperto la variante Omicron e l’ha comunicata al mondo, scrive una amara lettera. La chiarezza però le si è ritorta contro e contro il Sud Africa, il mondo ha chiuso le frontiere ed ha spinto ulterioremente verso la vaccinazione. L’articolo di Angelique Coetzee è stato pubblicato dal Daily Mail. Ve lo propongo nella mia traduzione. 

 

dr. ANGELIQUE COETZEE
dr. ANGELIQUE COETZEE

 

Come presidente dell’Associazione Medica Sudafricana e medico di base da 33 anni, ho visto molte cose nella mia carriera medica.

Ma niente mi ha preparato per la straordinaria reazione globale che ha incontrato il mio annuncio questa settimana che avevo visto un giovane uomo nel mio studio che aveva un caso di Covid che si è rivelato essere la variante Omicron.

Questa versione del virus circolava in Africa meridionale da qualche tempo, essendo stata precedentemente identificata in Botswana.

Ma dato il mio ruolo pubblico, annunciando la sua presenza nel mio paziente, l’ho involontariamente portato all’attenzione globale.

Semplicemente, sono rimasta sbalordita dalla risposta – e specialmente dalla Gran Bretagna.

E lasciatemi essere chiara: niente di quello che ho visto su questa nuova variante giustifica l’azione estrema che il governo britannico ha preso in risposta ad essa.

Nessuno qui in Sudafrica è noto per essere stato ricoverato con la variante Omicron, né si ritiene che qualcuno qui si sia ammalato seriamente con essa.

Eppure la Gran Bretagna e altre nazioni europee hanno reagito con pesanti restrizioni di viaggio sui voli provenienti da tutta l’Africa meridionale, così come l’imposizione di regole più severe in patria sull’uso delle mascherine, multe e quarantene estese.

La semplice verità è che non sappiamo ancora abbastanza su Omicron per formulare tali giudizi o imporre tali politiche.

In Sudafrica, abbiamo mantenuto il senso della prospettiva. Non abbiamo avuto nuovi regolamenti o parlato di lockdown perché stiamo aspettando di vedere cosa significa effettivamente la variante.

Qui ci siamo anche abituati all’emergere di nuove varianti di Covid. Così, quando i nostri scienziati hanno confermato la scoperta di un’altra, nessuno ne ha fatto un gran parlare. Molte persone non se ne sono nemmeno accorte.

Ma dopo che la Gran Bretagna ne ha sentito parlare, il quadro globale ha iniziato a cambiare.

Anche quando i nostri scienziati hanno cercato di sottolineare le enormi lacune nella conoscenza mondiale di questa variante, le nazioni europee hanno immediatamente e unilateralmente vietato i viaggi da questa parte del mondo.

Il nostro governo era comprensibilmente arrabbiato per questo, sottolineando che “la scienza eccellente dovrebbe essere applaudita, non punita”.

Se, come alcune prove suggeriscono, Omicron si rivela essere un virus a rapida diffusione con sintomi per lo più lievi per la maggior parte delle persone che lo prendono, questo sarebbe un passo utile sulla strada dell’immunità di gregge.

Scopriremo nelle prossime due settimane se questo è il caso.

La situazione peggiore – ovviamente – sarebbe un virus che si diffonde velocemente con gravi infezioni. Ma non è dove siamo al momento.

Qui in Sudafrica, quello che io e i miei colleghi medici stanno vedendo non giustifica in alcun modo la reazione istintiva che abbiamo visto dal Regno Unito.

Per prima cosa, non stiamo – almeno per ora – trattando pazienti gravemente malati.

Prendete il mio primo caso Omicron, il giovane di cui ho parlato prima. Non gli era venuto in mente che aveva il Covid: pensava di aver preso troppo sole dopo aver lavorato all’aperto. Dopo essere risultato positivo, anche sua moglie e il suo bambino di quattro mesi sono risultati positivi.

Finora, i pazienti che sono risultati positivi all’Omicron qui erano principalmente giovani uomini – un misto di vaccinati e non vaccinati (anche se, nelle nostre statistiche, ‘non vaccinati’ può significare anche ‘monovaccinati’).

Solo ieri ho visto altri cinque pazienti che erano risultati positivi alla nuova variante. Avevano tutti una malattia molto lieve.

Quindi, al momento, temo che mi sembra che la Gran Bretagna stia semplicemente esagerando l’allarme su questa variante inutilmente.

Sì, il quadro potrebbe un giorno apparire diverso. Devo ancora vedere persone anziane, non vaccinate, infettate con la nuova variante, per esempio, e potrebbero presentare una forma più grave della malattia.

Ma la realtà è che il Covid è qualcosa con cui dobbiamo imparare a vivere. Abbiate cura di voi stessi e fate i vostri vaccini. Soprattutto, non fatevi prendere dal panico – e questo vale anche per i governi.

Angelique Coetzee

 

La dottoressa Coetzee è presidente dell’Associazione Medica Sudafricana e ha avvertito il mondo della variante Omicron Covid la settimana scorsa.

Facebook Comments