Articolo pubblicato il 23 giugno 2021 sul sito del Justice Centre for Constitutional Freedoms, un’organizzazione legale no profit canadese, registrata a livello federale, che difende le libertà fondamentali dei cittadini secondo la Carta canadese dei diritti e delle libertà, attraverso la rappresentanza legale pro bono e attività di promozione umana.

Il Justice Centre for Constitutional Freedoms ha assunto la difesa legale del professor Francis Christian, licenziato dall’Università di Saskatchewan (Canada occidentale) per aver osato esprimere legittime preoccupazioni sulla somministrazione del vaccino sperimentale anti Covid ai bambini.

Abbiamo già trattato il problema della vaccinazione Covid ai minori in precedenti articoli (qui e qui). Un caso recentissimo di un tredicenne in salute morto il terzo giorno dopo la seconda iniezione con un vaccino Pfizer lo trovate qui. La traduzione è a cura di Wanda Massa.

 

dott. Francis Christian, chirurgo
dott. Francis Christian, chirurgo

 

Il Justice Centre for Constitutional Freedoms rappresenta il dottor Francis Christian, Professore di Chirurgia Generale all’Università di Saskatchewan e chirurgo praticante a Saskatoon. Il Dr. Christian è stato convocato oggi in una riunione, sospeso da tutte le responsabilità di insegnamento con effetto immediato e licenziato dall’Università di Saskatchewan a partire da settembre 2021.

C’è una registrazione dell’incontro di oggi tra il Dr. Christian e il Dr. Preston Smith, il Decano della Facoltà di Medicina presso l’Università di Saskatchewan, il Dr. Susan Shaw, il Direttore Sanitario dell’Autorità Sanitaria di Saskatchewan, e il Dr. Brian Ulmer, Capo del Dipartimento di Chirurgia della Facoltà di Medicina di Saskatchewan.

Inoltre, il Justice Centre rappresenterà il Dr. Christian nella sua difesa da una denuncia che è stata fatta contro di lui e da un’indagine della Facoltà di Medicina e Chirurgia del Saskatchewan. Viene contestato al dottor Christian di aver sostenuto il consenso informato dei vaccini Covid per i bambini.

Il dottor Christian è chirurgo da più di 20 anni e ha iniziato a lavorare a Saskatoon nel 2007. È stato nominato Direttore del Programma di Scienze Umane Chirurgiche e Direttore della Qualità e della Sicurezza del Paziente nel 2018 e ha co-fondato il Programma di Scienze Umane Chirurgiche. Il dott. Christian è anche l’editore del Journal of The Surgical Humanities.

Il 17 giugno, il dottor Christian ha rilasciato una dichiarazione a più di 200 medici che conteneva le sue preoccupazioni riguardo alla somministrazione del vaccino Covid ai bambini. In essa ha fatto notare che è pro-vaccino, e che non rappresenta nessun gruppo, l’Autorità Sanitaria del Saskatchewan, o l’Università del Saskatchewan. “Vi parlo direttamente come medico, chirurgo e compagno di vita“. Il Dr. Christian ha notato che il principio del consenso informato è sacrosanto e ha osservato che un paziente dovrebbe sempre essere “pienamente consapevole dei rischi dell’intervento medico, dei benefici dell’intervento, e se esistono alternative all’intervento.”

Questo dovrebbe applicarsi in particolare a un nuovo vaccino che non è mai stato sperimentato nell’uomo… prima che il vaccino sia distribuito ai bambini, sia i bambini che i genitori devono conoscere i rischi dei vaccini m-RNA“, ha scritto.

Il dottor Christian ha espresso la preoccupazione di non aver incontrato “un solo bambino o genitore vaccinato che sia stato adeguatamente informato” sui vaccini Covid per i bambini.

Tra i suoi punti, ha dichiarato che:

  1. Il vaccino m-RNA, è un nuovo vaccino sperimentale mai usato prima dall’uomo.
  2. I vaccini m-RNA non sono stati pienamente autorizzati dall’Autorità Sanitaria del Canada o dal CDC degli Stati Uniti, e sono infatti sotto “autorizzazione provvisoria” in Canada e “autorizzazione di emergenza” negli Stati Uniti. Ha notato che “l’approvazione completa del vaccino richiede diversi anni e molteplici considerazioni sulla sicurezza – questo non è successo“.
  3. Che per qualificarsi per “l’autorizzazione all’uso di emergenza” ci deve essere un’emergenza. Mentre ha detto che c’è una forte raccomandazione a vaccinare gli anziani, i vulnerabili e gli operatori sanitari, ha detto, “Il Covid non rappresenta una minaccia per i nostri bambini. Il rischio che muoiano per il Covid è meno dello 0,003% – questo è ancora meno del rischio che muoiano per l’influenza. Non c’è nessuna emergenza nei bambini“.
  4. I bambini non trasmettono facilmente il virus Covid agli adulti.
  5. I vaccini M-RNA sono stati “associati a diverse migliaia di morti” nel Vaccine Adverse Reporting System negli Stati Uniti. “Questi sembrano essere insoliti, rispetto al numero totale di vaccini somministrati“. Lo ha definito un “forte segnale che non dovrebbe essere ignorato“.
  6. Ha notato che i vaccini hanno già causato “gravi problemi medici per i bambini” in tutto il mondo, tra cui “un rischio reale e significativamente aumentato” di miocardite, infiammazione del cuore. Il Dr. Christian nota che l’Agenzia Nazionale Tedesca per i Vaccini e l’Agenzia Britannica per i Vaccini non raccomandano il vaccino per bambini e adolescenti sani.

La Saskatchewan Health Authority/Facoltà di Medicina ha scritto una lettera al Dr. Christian il 21 giugno 2021, affermando di aver “ricevuto informazioni che lei è impegnato in attività volte a scoraggiare e impedire a bambini e adolescenti di ricevere la vaccinazione Covid-19 contrariamente alle raccomandazioni e agli sforzi di risposta pandemica delle autorità sanitarie pubbliche canadesi e del Saskatchewan“.

Le preoccupazioni del Dr. Christian riguardo alle vaccinazioni Covid dei minorenni non sono un caso isolato.  Il Centro per il Controllo delle Malattie degli Stati Uniti ha avuto una “riunione d’emergenza” oggi per discutere i crescenti casi di miocardite (infiammazione del cuore) nei maschi più giovani dopo aver ricevuto i vaccini Covid-19.

Il CDC ha rilasciato oggi nuovi dati che il rischio di miocardite dopo il vaccino Pfizer è almeno 10 volte superiore al tasso previsto nei maschi e nelle femmine di 12-17 anni. Il governo tedesco ha emesso una guida pubblica contro la vaccinazione dei minori di 18 anni.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato un aggiornamento sul suo sito web lunedì 21 giugno, che conteneva la dichiarazione rispetto al consiglio per la vaccinazione Covid-19 che “I bambini non dovrebbero essere vaccinati per il momento“. Entro 24 ore, questa guida è stata ritirata ed è stata pubblicata una nuova guida che affermava che “I vaccini Covid sono sicuri per coloro che hanno più di 18 anni di età“.

Il dottor Christian dice che c’è una grande e crescenterete di medici e scienziati etici e morali” che esortano alla cautela nel raccomandare i vaccini per tutti i bambini senza consenso informato. Ha detto che i medici devonomettere sempre i loro pazienti e l’umanità al primo posto“.

Il dottor Byram Bridle, un importante immunologo dell’Università di Guelph con una sottospecialità in vaccinologia, ha recentemente partecipato a una conferenza stampa a Parliament Hill su CPAC organizzata dal deputato Derek Sloan, dove ha discusso la censura di scienziati e medici. Il Dr. Bridle ha espresso le sue preoccupazioni sulla sicurezza nel vaccinare i bambini con i vaccini sperimentali mRNA.

Anche Jay Cameron, direttore Justice Centre Litigation, è preoccupato per la crescente censura dei professionisti medici quando si tratta di mettere in discussione la narrativa del governo sul Covid. “Stiamo assistendo a un modello chiaro di medici altamente competenti e qualificati in posizioni molto stimate che vengono eliminati e censurati o addirittura licenziati, per aver praticato la scienza e la medicina corrette“, dice il signor Cameron.

Il Justice Centre ha rappresentato il dottor Chris Milburn in Nuova Scozia, che ha affrontato un procedimento disciplinare professionale l’anno scorso, dopo che un gruppo di attivisti si è opposto a un trafiletto che ha scritto in un giornale locale. Il Justice Centre ha rappresentato il Dr. Milburn davanti alla Facoltà, difendendo il diritto dei medici di esprimere le loro opinioni su questioni politiche nella pubblica piazza e sostenendo che tutti hanno diritto alla libertà di pensiero, credo, opinione ed espressione, come garantito dalla Carta canadese dei diritti e delle libertà – compresi i medici. Il Justice Centre ha notato che tentare di sanzionare professionalmente un medico per le sue opinioni e commenti su questioni di interesse pubblico equivale a bullismo e intimidazione per aver parlato contro il governo.

La settimana scorsa, il dottor Milburn ha anche affrontato una punizione per aver parlato delle sue preoccupazioni sulle politiche di salute pubblica, essendo stato rimosso dalla sua posizione di Capo dell’Emergenza per la Zona Orientale con l’Autorità Sanitaria della Nuova Scozia. In una svolta insolita, una petizione è stata avviata per far sì che il dottor Milburn sostituisca il dottor Strang come Direttore Sanitario della provincia.

Censurare e punire scienziati e medici per aver espresso liberamente le loro preoccupazioni è arrogante, oppressivo e profondamente non scientifico“, afferma il signor Cameron.

Sia il mondo occidentale che l’idea stessa di indagine scientifica sono costruiti in larga misura sui principi della libertà di pensiero e di parola. La medicina e la sicurezza dei pazienti possono solo regredire quando il dogma e un’ortodossia elitaria, come quella imposta dalla Facoltà di Medicina di Saskatchewan, punisce i medici che esprimono preoccupazioni“, conclude Cameron.

 

 

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email