Moderna ha annunciato nuovi dati clinici sul suo candidato booster COVID bivalente contenente una miscela di spikes di Omicron e del vaccino originario Moderna, il virus di Whuan. Ma cosa si intende per Omicron?. Igor Chudov fa una riflessione che merita essere letta. Ve la propongo nella mia traduzione. 

 

vaccino-Moderna
vaccino-Moderna

 

Moderna ha fatto oggi un annuncio molto positivo.

 

TRADUZIONE: “Moderna annuncia un candidato booster bivalente contenente Omicron che dimostra una superiore risposta anticorpale contro Omicron”

 

Una dose di richiamo di mRNA-1273.214 da 50 µg ha soddisfatto tutti gli endpoint prestabiliti, compresa una risposta anticorpale neutralizzante superiore (rapporto medio geometrico) contro la variante Omicron un mese dopo la somministrazione rispetto al vaccino mRNA-1273 originale. La dose di richiamo di mRNA-1273.214 è stata generalmente ben tollerata, con effetti collaterali paragonabili a quelli di una dose di richiamo di mRNA-1273 al livello di 50 µg.

Ottimo, ho pensato all’inizio, forse dovrei rinunciare al mio scetticismo sui vaccini, iscrivermi per ricevere il nuovo “vaccino Omicron”, twittare una foto con un cerotto sul braccio ed essere protetto per sempre da Covid con la nuova versione “efficace”. In qualche modo, però, ho deciso di scavare un po’ più a fondo, ho fatto le mie ricerche e ho deciso di rimanere uno scettico sul vaccino Covid.

 

Vaccino Omicron? Quale Omicron?

Le informazioni sulla sperimentazione rivelano che l’mRNA-1273.214 è basato sulla variante B.1.1.529 della Sars-Cov-2 (e sull’RNA del virus Wuhan mescolato). B.1.1.529 è l’originale “Omicron”, che fu presto rinominato in Omicron BA.1, con la comparsa di altre varianti Covid.

Moderna parla ripetutamente di “risposta contro la variante Omicron”. Tuttavia, non esiste una sola “variante Omicron”. Dal dicembre 2021 sono apparse numerose “varianti Omicron”: Ba1.1, Ba.2, Ba.2.12.*, Omicron XE, Ba.3, Ba.4 e Ba.5, solo per citarne alcune.

La variante originale B.1.1.529 (nota anche come Ba.1) era in declino da gennaio ed era già scomparsa due mesi fa:

 

 

Omicron Ba.1, che ha colpito il mondo a dicembre e gennaio, è stato seguito da numerose altre varianti, anch’esse denominate “Omicron”. Chiamarle Omicron è un po’ un termine improprio. Il Ba.2, che ha seguito il Ba.1, è geneticamente più distante dal Ba.1 di quanto non lo sia la distanza tra il Ba.1 e la Delta o la Beta, come dimostra @EthicalSkeptic:

 

 

Moderna sta commettendo un gioco di prestigio, chiamando la sua nuova formulazione “vaccino Omicron”. Sarebbe più corretto chiamarlo “vaccino a base di Ba.1”. Implicare una protezione da questi parenti lontani del Ba.1, chiamandoli Omicron, inganna i consumatori.

 

Moderna “ribattezza” il processo a metà strada

Ovviamente, i dirigenti della Moderna sono molto intelligenti e, quando hanno visto la scomparsa della variante Ba.1, hanno immediatamente pensato come me e hanno deciso di ribattezzare la loro sperimentazione, eliminando i riferimenti espliciti al B.1.1.529 dal nome della sperimentazione.

Inizialmente si chiamava: Studio per la valutazione dell’immunogenicità e della sicurezza del vaccino mRNA-1273.529 per la variante B.1.1.529 del COVID-19 Omicron. L’hanno rinominato in Studio per valutare l’immunogenicità e la sicurezza dei vaccini della variante Omicron a confronto con il vaccino di richiamo mRNA-1273 per COVID-19.

 

 

Senza dubbio, questa modifica è stata introdotta per incoraggiare l’assunzione del secondo richiamo tra gli appassionati di vaccini in calo, che sarebbero stati meglio persuasi dal “vaccino Omicron” rispetto al “vaccino B.1.1.529”.

 

Strano passaggio al vaccino “bivalente” con la variante di Wuhan

Inoltre, invece di un mRNA puro a base di Omicron Ba.1, hanno deciso di utilizzare un “vaccino bivalente”, ovvero una miscela di vaccino Ba.1 e vaccino della variante di Wuhan.

Perché, mi chiedo, aggiungere una variante di Wuhan estinta da due anni? Vorrei che altri intervenissero, ma la mia spiegazione è che il vaccino Ba.1 puro non funzionava per nulla bene a causa del Peccato Antigenico Originale, quindi l’11 aprile hanno dovuto apportare una modifica.

 

Moderna sapeva che le persone vaccinate non avrebbero mai acquisito un’immunità adeguata dopo le infezioni che hanno bucato le difese offerte dal vaccino

 

In altre parole, a causa del fissaggio antigenico delle persone vaccinate alla variante Wuhan, il vaccino deve contenere spikes della variante Wuhan per suscitare una qualsiasi risposta immunitaria. Ecco perché sono stati aggiunte le spikes di Wuhan. A causa dell’estrema mancanza di dati, quanto sopra è una speculazione, che vorrei vedere confermata o meno.

Quindi, per concludere, questo vaccino proposto si basa su una variante estinta che è estremamente distante dalle varianti attualmente esistenti e in particolare dall’emergente Ba.5 ed è improbabile che riesca a coinvolgere anche le varianti più recenti.

 

Titoli anticorpali: Spazzatura in entrata, spazzatura in uscita

Il comunicato di Moderna contiene riferimenti scintillanti ai “titoli anticorpali”.

mRNA-1273.214 ha soddisfatto tutti gli endpoint primari dello studio di Fase 2/3, compresa la risposta anticorpale neutralizzante contro Omicron rispetto a una dose di richiamo di 50 µg di mRNA-1273 in partecipanti sieronegativi al livello di base. Sono stati soddisfatti i criteri prestabiliti per la superiorità, misurata dal rapporto medio geometrico del titolo neutralizzante (GMR) con il limite inferiore dell’intervallo di confidenza >1. Il GMR e il corrispondente intervallo di confidenza del 97,5% è risultato pari a 1,75 (1,49, 2,04). Una dose di richiamo di mRNA-1273.214 ha aumentato i titoli neutralizzanti medi geometrici (GMT) contro Omicron di circa 8 volte rispetto ai livelli basali. Anche gli endpoint primari di non inferiorità nei confronti del SARS-CoV-2 ancestrale sono stati raggiunti, con un GMR nei confronti del SAR-COV-2 ancestrale (D614G) di 1,22 (1,08-1,37).

Vorrei ricordare a tutti che questi anticorpi sono buoni solo per il conteggio: numerose persone si ammalano di Covid subito dopo il secondo richiamo, nonostante l’alto numero di anticorpi. Gavin Newsom è un esempio tra migliaia.

 

TRADUZIONE: “Questa mattina sono risultata positiva al test COVID-19 e attualmente sto accusando lievi sintomi. Sono grata di essere stata vaccinata e di avere a disposizione trattamenti come il Paxlovid. Sto seguendo le linee guida sanitarie e mi isolerò mentre lavoro a distanza. Auguro a tutti un sano e sicuro weekend del Memorial Day.”

 

Inoltre, il paragrafo precedente parla in modo sospetto solo dei partecipanti sieronegativi, cioè di quelle rare persone che non avevano ancora Covid o delle meno rare persone vaccinate che hanno avuto Covid e non hanno sviluppato gli anticorpi N. Ciò significa che i risultati sono stati peggiori per le persone sieropositive, giusto? Perché parlare di persone sieronegative?

Per inciso, Moderna raccoglie informazioni sulle infezioni da Covid tra i partecipanti allo studio, ma non dovrà rivelare questi risultati per un anno. Se questo “vaccino Omicron” previene l’Omicron, è un risultato secondario – meno importante – e non dovrà essere divulgato per un anno intero.

Nonostante tutto, questa ridicola variante di vaccino sarà presto approvata dalla corrotta FDA.

 

Ba.1 il peggior candidato antigene a lungo termine

Questo articolo ha effettivamente condotto una ricerca sull’immunità basata sul Ba.1 (Hat tip Agus_Z) e ha concluso che:

La continua evoluzione dell’Omicron pone grandi sfide all’immunità di gregge della SARS-CoV-2 e suggerisce che i booster vaccinali derivati dal BA.1 potrebbero non essere ideali per ottenere una protezione ad ampio spettro.

 

La variante del gioco “Acchiappa la talpa” è molto redditizia

Ricordate quando eravate bambini e i vostri genitori vi compravano un gioco di “Acchiappa la talpa”? Immaginate di poter guadagnare 22 dollari per ogni colpo, non lo vorreste? Scommetto che sareste entusiasti!

 

CREATOR: XV Version 3.10a Rev: 12/29/94 Quality = 75, Smoothing = 0

 

Questo gioco di “Acchiappa la talpa” si chiama ora Future Framework. L’FDA ha recentemente deciso di approvare i futuri vaccini Covid senza studi clinici. Poiché sanno già che i vaccini a base di mRNA sono “sicuri ed efficaci”, non hanno ovviamente bisogno di studi clinici. Dopo tutto, ricordiamo che la scienza è dalla loro parte. L’approccio semplificato senza sperimentazione è volto a facilitare la rapida approvazione di nuovi vaccini, basati su nuove varianti che appaiono all’infinito.

 

Il “Future Framework” proposto dalla FDA è la peggiore idea nella storia della salute pubblica

 

Questo non porterà a buoni risultati e non eviterà la Covid. Ma immaginate le opportunità commerciali! Appaiono nuove varianti – Moderna produce nuovi vaccini – appaiono altre varianti – sono necessari altri vaccini! A 22 dollari per dose, Moderna farà un sacco di soldi. E i destinatari del vaccino riceveranno un flusso infinito di iniezioni di mRNA basato sulle varianti e anche una serie infinita di reinfezioni di Covid.

Da persona favorevole al business, sono molto felice per Moderna. Sono meno felice per le persone che verranno reiniettate e reinfettate con la conseguente cornucopia di varianti, ma oh beh. A chi importa? A nessuno della FDA.

 


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 






 

 

Facebook Comments