Di seguito segnalo all’attenzione e alla riflessione dei lettori di questo blog l’articolo scritto da Tyler Arnold e pubblicato su Catholic News Agency. Visitate il sito e valutate liberamente le varie opzioni offerte e le eventuali richieste. Ecco l’articolo nella mia traduzione. 

 

Card. Gerhard Müller e Card. Raymond Burke
Card. Gerhard Müller e Card. Raymond Burke

 

Un sinodo di vescovi tedeschi ha approvato a larga maggioranza la benedizione da parte della Chiesa delle unioni omosessuali e di quelle tra cattolici divorziati e risposati, ma la mossa ha suscitato aspre critiche da parte di alcuni membri della gerarchia cattolica, che hanno accusato i vescovi tedeschi di aver abbandonato la fede.

Il cardinale tedesco Gerhard Müller e il cardinale americano Raymond Burke hanno rimproverato i vescovi tedeschi e hanno chiesto loro di essere sanzionati in un’intervista a “The World Over with Raymond Arroyo” di EWTN, andata in onda giovedì sera 16 marzo.

“Ci deve essere un processo, devono essere condannati e devono essere rimossi dal loro incarico se non si convertono e non accettano la dottrina cattolica”, ha detto Müller durante l’intervista.

“È molto triste che la maggioranza dei vescovi abbia votato esplicitamente contro la dottrina rivelata, la fede rivelata della Chiesa cattolica e di tutto il nostro pensiero cristiano, contro la Bibbia, la parola di Dio nella Sacra Scrittura e nella tradizione apostolica e nella dottrina definita della Chiesa cattolica”, ha aggiunto il cardinale.

Müller ha detto che i laici e i vescovi che hanno sostenuto queste risoluzioni al cammino sinodale tedesco sono “influenzati da questa ideologia LGBT e woke, che è materialista e nichilista”.

“È assolutamente blasfemo fare una benedizione su quelle forme di vita che, secondo la dottrina biblica ed ecclesiale, sono un peccato, perché ogni forma di sessualità al di fuori di un matrimonio valido è peccato e non può essere benedetta”, ha detto.

“Se si guarda alla Bibbia, è assolutamente solo il matrimonio tra uomo e donna che sono uniti nell’amore nel corpo e nell’anima”, ha detto il cardinale, “e hanno la possibilità [di] diventare padri e madri e di fondare una famiglia”.

Burke ha esortato il Vaticano a sanzionare i vescovi che hanno votato a favore della benedizione delle unioni omosessuali.

“Che si tratti di un allontanamento, di un insegnamento eretico e della negazione di una delle dottrine della fede, o di apostasia nel senso di un semplice allontanamento da Cristo e dal suo insegnamento nella Chiesa per abbracciare qualche altra forma di religione, questi sono crimini”, ha detto Burke. Sono peccati contro Cristo stesso e, ovviamente, di natura gravissima”. E il Codice di diritto canonico prevede le sanzioni appropriate”.

Il cardinale ha avvertito che la Chiesa viene “usata” per promuovere un’agenda ideologica.

“Sono invenzioni umane, ideologie umane che vengono spinte e la Chiesa viene usata”, ha aggiunto Burke. “E ciò rende la Chiesa una specie di agenzia umana, quasi come un’agenzia governativa che viene manipolata per promuovere certi programmi e certe agende. E quindi dobbiamo svegliarci a ciò che sta accadendo”.

“Noterete che in molti di questi discorsi non si sente mai il nome di Nostro Signore”, ha detto Burke. “Non si sente mai parlare di ciò che Nostro Signore Gesù Cristo ci insegna, di ciò che ci chiede. Quindi questa è una situazione molto seria”.

Il cardinale ha anche risposto al suggerimento di Arroyo secondo cui “gli oppositori di queste riforme sono spesso derisi come se andassero contro il Papa”.

“Noi siamo quelli che amano il Papa e cercano di aiutarlo a portare avanti la sua missione, mentre queste persone che semplicemente ignorano ciò che Roma sta dicendo loro, ciò che la Sede di Pietro sta dicendo loro, dimostrano di non avere alcun rispetto per lui, qualunque cosa siano sono davvero i nemici del Papa. Penso che sia chiaro che qualsiasi persona ragionevole possa vederlo”, ha detto.

Burke ha detto che Papa Francesco “a volte dice cose molto chiare e in accordo con l’insegnamento della Chiesa riguardo a queste questioni”.

“Quello che fanno gli agenti della rivoluzione è semplicemente ignorare queste affermazioni e prendere altre dichiarazioni in cui sembra essere favorevole”, ha detto.

Tyler Arnold

 


Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni del responsabile di questo blog. Sono ben accolti la discussione qualificata e il dibattito amichevole.


 

Sostieni il Blog di Sabino Paciolla

 





 

 

Facebook Comments