Foto di Heba Khamis

Foto di Heba Khamis

 

Foto di Heba Khamis

Foto di Heba Khamis

Suzanne (11), del Camerun orientale, è stata “stirata” fino a quando i suoi seni non sono stati completamente appiattiti.

La stiratura del seno è una pratica tradizionale in Camerun che prevede il massaggio o la pressatura del seno delle ragazze pubescenti al fine di sopprimere o invertire lo sviluppo del seno. La pratica si svolge nella convinzione che ritarderà la maturità e contribuirà a prevenire stupri o avances sessuali. La stiratura al seno è di solito fatto dalla madre della ragazza o di un parente più anziano. Le tecniche variano da regione a regione. Alcune persone legano il seno con una cinghia, altre riscaldano una mola, una spatola o un pestello e la usano per premere o massaggiare il seno.

Anche se in gran parte è una pratica camerunese, la stiratura al seno si verifica anche in alcuni altri paesi in tutta l’Africa occidentale e centrale. Le ONG locali stimano che circa il 25 per cento delle donne camerunesi abbia subito una qualche forma di appiattimento del seno, e in alcune aree  supera il 50 per cento. Le madri spiegano che la procedura dolorosa è un atto d’amore, per assicurarsi che le loro figlie non rimangano incinte e perdano la scuola o il lavoro. La ricerca medica sulle conseguenze psicologiche e fisiche dell’appiattimento del seno è scarsa, ma secondo il Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione, questa pratica espone le bambine a numerosi problemi di salute derivanti da danni ai tessuti e da infezioni.

Fotografo: Heba Khamis

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email