Card. Ruini: Il DDL Zan è “relativismo che diventa assolutismo. E noi dobbiamo difendere la libertà di espressione, guai se cediamo su questo!”

(se il video qui sotto non si carica fare il refresh di questa pagina o cliccare qui)

 

 

Stralcio dal colloquio tra Don Nicola Bux e il Card. Camillo Ruini e il Senatore Gaetano Quagliariello. L’incontro merita di essere visto tutto.

 

Domanda: Rimanere attaccati al Magistero della Chiesa e recuperare il gusto della battaglia, oggi, vuol dire anche riempire le piazze  d’Italia per manifestare contro il DDL Zan?

Quagliariello: Penso che su questo tema sarebbe importante organizzare una battaglia. A diversi livelli: giuridico, in Parlamento e anche con momenti di mobilitazione, che vanno però pensati e organizzati come furono organizzati i primi Family day, per capirci. Perché momenti, diciamo così, improvvisati, servono a quel che dicevo prima, magari a guadagnare qualche tweet, però poi alla fine sono controproducenti. Credo che quel DDl abbia a che fare profondamente con il tema della verità e in qualche modo con il politicamente corretto. Non si ha il coraggio di ammettere, da parte dello stesso estensore, ciò che quel disegno di legge contiene. Non si tratta di colpire chi fa uso di violenza, sia pure violenza verbale. Quel disegno di legge prevede un reato di opinione. Determinate opinioni possono essere punite penalmente. Sotto questo aspetto alcuni contenuti di quel disegno di legge avrebbero potuto essere ospitati dal Codice Rocco (due codici, adottati in materia penale durante il ventennio fascista in Italia, ndr), un Codice Rocco rivisto ed aggiornato ai tempi di oggi, cioè è espressione di regimi autoritari, se non totalitari, passati ai raggi X del politicamente corretto. Ma sempre reati di opinione rimangono. Su questo dovremmo impostare la nostra opposizione al DDL, e se lo si facesse con intelligenza, si potrebbe suscitare sdegno indipendentemente dalla materia. Perché quello che è veramente grave è che chi esprime un’opinione senza usare violenza, senza offendere può essere incriminato. E avere anche in teoria una condanna a molti anni. E questa cosa non è passata fin qui [nell’opinione pubblica], e questa sarebbe una cosa su cui riorganizzarci però, ripeto, con intelligenza. Se si tratta semplicemente di organizzare subito una piccola manifestazione  e poi fondamentalmente rassegnarsi a far passare il provvedimento, sarebbe un’altra occasione persa. 

 

Ruini: Io vorrei condividere fino in fondo quello che ha detto il senatore Quagliariello, Questo è un tipico esempio di dittatura del relativismo. Cioè, in nome di alcune idee, essi ritengono non solo di poterle affermare, ma di criminalizzare idee diverse. E quindi un relativismo che diventa in realtà un assolutismo. E qui noi proprio dobbiamo difendere la libertà di espressione, guai se cediamo su questo! E devo dire che in questo caso la CEI si è espressa in maniera tempestiva e chiara; però che cosa è accaduto? Che anche i giornali cattolici continuano a essere piuttosto ambigui, a dire, sì, è così, sotto un certo aspetto, però ci sono anche altre interpretazioni possibili, ecc. ecc.. E non si dice invece come ha detto giustamente, in maniera chiara, il prof. Quagliariello che se concediamo questa possibilità di censurare giuridicamente, penalmente non delle offese, non delle istigazioni a colpire, ma semplicemente delle valutazioni di ordine antropologico e morale, allora veramente la libertà è in pericolo. E su questo credo anch’io che insistendo e lanciando queste idee alla grande opinione [pubblica] si possano ottenere vastissimi consensi; è ridicolo che la differenza fra uomo e donna possa venire alla fine criminalizzata.

 




Omofobia: Il ddl Zan & C. produrrebbe l’effetto di rovesciare l’ordine etico della società

In Parlamento si discute sul testo unificato che contiene il Ddl contro l’omotransfobia. Quali saranno le ricadute se dovesse diventare legge? Cosa si potrà dire e cosa no? Avremo ancora un diritto d’opinione o questo segnerà la fine del libero pensiero? Ida Giangrande, di Punto Famiglia, mi ha posto alcune domande. Di seguito l’intervista.

 

Foto: Avv. Gianfranco Amato

Foto: Avv. Gianfranco Amato

 

Il quotidiano della C.E.I. “Avvenire” ha ospitato l’onorevole Alessandro Zan per spiegare che il testo unificato delle proposte di legge in materia di omotransfobia non sono liberticide e che per i cattolici non c’è nessun problema per quanto riguarda il diritto d’opinione e di credo religioso. L’hanno convinta le rassicurazioni dell’on. Zan?

In effetti l’on. Zan ha precisato che l’estensione dell’attuale art.604 bis del codice penale non riguarderebbe la «propaganda di idee fondate sulla superiorità o sull’odio razziale o etnico». Sembrerebbe, quindi, che in caso di approvazione delle modifiche proposte, ai cattolici sarà possibile affermare che gli eterosessuali sono superiori agli omosessuali o, se si preferisce, che gli omosessuali sono inferiori agli eterosessuali. Sarebbe inoltre consentito, sempre secondo Zan, affermare pubblicamente che l’omosessualità è una «grave depravazione», come sancisce il punto 2357 del Catechismo della Chiesa cattolica. Bene, questo ci tranquillizza. Ciò che, invece, ci lascia alquanto perplessi è il secondo aspetto del ragionamento di Zan. Secondo il deputato del PD, infatti, ciò che verrebbe punito è la discriminazione o l’istigazione alla discriminazione basata su motivi di genere, orientamento sessuale e identità di genere, e la violenza o la provocazione alla violenza basata sempre sui predetti motivi.

 

Quali sono gli elementi che la lasciano perplessa circa la discriminazione e la violenza?

Ci sono due obiezioni che subito mi vengono in mente. La prima riguarda la definizione del concetto di discriminazione che la proposta di legge non chiarisce. E non è un problema da poco se si formulano alcune ipotesi che certamente interessano cattolici e relativa Chiesa.

Se, per esempio, il Rettore di un Seminario diocesano decidesse di non ammettere o di espellere un seminarista perché pratica l’omosessualità, integrerebbe evidentemente un atto di discriminazione sanzionabile ai sensi dell’art. 604 bis, lett. a) del Codice Penale, secondo la riforma voluta da Zan. Stessa cosa se un parroco decidesse di non dare un incarico pastorale ad un omosessuale convivente e militante per i diritti LGBT, o decidesse di non affidare i ragazzi dell’oratorio per un campo estivo ad un responsabile scout che si trovasse nelle stesse condizioni. Nell’identica situazione di troverebbe un parroco che rifiutasse la provocazione di due lesbiche conviventi e militanti per i diritti LGBT che chiedessero, per la strana coppia, una benedizione in chiesa.

Discriminazione sarebbe considerata anche quella di un pasticciere cattolico che si rifiutasse di confezionare una torta “nuziale” per la cerimonia di un’unione civile tra due omosessuali. O un fotografo cattolico che rifiutasse di prestare il proprio servizio fotografico per un’analoga cerimonia. Le ipotesi potrebbero proseguire fino all’esclusione di un uomo che si “sente” donna dall’accesso ai bagni riservati alle donne, o dall’accesso agli spogliatoi femminili di una piscina.

In questo caso la discriminazione avverrebbe sulla base dell’identità di genere.

Sempre rispetto a questo tema, un istituto scolastico non potrebbe imporre un codice di abbigliamento ad un insegnante transessuale o persino ad un docente Drag Queen, perché il variopinto trucco e l’eccentrico costume costituirebbero un’espressione dell’identità di genere tutelata per legge. La scuola non potrebbe porre in essere una discriminazione nei confronti dell’insegnante come i genitori non potrebbero rifiutarsi di mandare i propri bimbi a scuola con una simile maestra. Raccogliere, poi, le firme per protestare contro l’istituto scolastico integrerebbe un’istigazione alla discriminazione. Né sarebbe, ovviamente, consentito ai genitori impedire che i propri figli partecipino ai cosiddetti “corsi gender”, quelli appunto basati sul concetto di identità di genere.

 

Quali sarebbero le pene previste per i casi da lei appena indicati nell’ipotesi in cui passasse la proposta di legge in tema di omotransfobia?

In tutti i casi summenzionati il malcapitato “discriminatore” rischierebbe la reclusione fino ad un anno e sei mesi e la multa fino a 6.000 euro. In più, al giudice verrebbe concessa la facoltà di disporre a carico del condannato «l’obbligo di rientrare nella propria abitazione o in altro luogo di privata dimora entro un’ora determinata e di non uscirne prima di altra ora prefissata, per un periodo non superiore ad un anno; la sospensione della patente di guida, del passaporto e di documenti di identificazione validi per l’espatrio per un periodo non superiore ad un anno, il divieto di detenzione di armi proprie di ogni genere e il divieto di partecipare, in qualsiasi forma, ad attività di propaganda elettorale per le elezioni politiche o amministrative successive alla condanna, e comunque per un periodo non inferiore a tre anni, nonché, se il condannato non si oppone, la pena accessoria dell’obbligo di prestare un’attività non retribuita in favore della collettività per finalità sociali o di pubblica utilità», a favore di organizzazioni a tutela di omosessuali e transessuali.

 

Quale sarebbe, invece, la seconda obiezione che si sente di sollevare rispetto al ragionamento dell’on. Alessandro Zan?

La seconda obiezione riguarda il confine incerto tra istigazione alla discriminazione e istigazione alla violenza. Se è vero che esistono già le leggi che reprimono ogni comportamento violento e persecutorio, è altrettanto vero che il mondo dell’omosessualismo militante tende a considerare qualunque manifestazione del pensiero che invita a differenziare in relazione all’orientamento sessuale e all’identità di genere, come un discorso di odio che porta con sé l’incitamento alla violenza nei confronti degli omosessuali e transessuali. L’esperienza dei cosiddetti “reati d’odio” (hate crime) introdotti soprattutto nei Paesi anglosassoni, mostra come sia oramai acquisita a livello legale e giudiziario l’equazione discriminazione/odio = violenza

Anche in Italia, come nei citati Paesi anglosassoni, l’attività volta ad impedire che gli omosessuali o i transessuali possano sposarsi o adottare figli, potrebbe essere considerata istigazione alla discriminazione e all’odio e, quindi, una forma di violenza.

 

Lei è stato personalmente testimone, in questi anni, di quanto possa essere labile anche in Italia questo confine?

Sì, mi è capitato più volte. Durante un confronto avuto con l’on. Ivan Scalfarotto al Liceo Scientifico Cavour di Roma il 20 ottobre 2014, per esempio, mi sono sentito apostrofare come “violento” dal suddetto parlamentare, semplicemente per il fatto di aver ribadito la mia ferma contrarietà al fatto che gli omosessuali possano sposarsi o adottare figli. In quell’occasione Scalfarotto mi ricordò che esiste anche una «violenza verbale» e che «le parole sono pietre».

Recentemente un giornalista ha scritto di me la seguente frase: «Gianfranco Amato si chiede: “Sostenere pubblicamente che l’unica vera famiglia è quella fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna è omofobia?”. Ed ovviamente la risposta è sì, dato che non esiste violenza più grande di un tizio che pretende che le altre famiglie siano considerate “false” solo perché lui erge a dogma i suoi pruriti sessuali». Se a questo aggiungiamo il fatto che un magistrato della Repubblica, il dott. Marco Gattuso giudice del Tribunale di Bologna, ha definito sul suo profilo Facebook un’iniziativa del Family Day come una manifestazione «di talebani che hanno riempito di odio una piazza», beh, sinceramente, qualche preoccupazione l’avverto. Visto, peraltro, che da quel palco io ho pure parlato. E, poi, è sufficiente vedere come il quotidiano “Repubblica” abbia dedicato, lo scorso 28 giugno 2020, un’intera pagina al tema, pubblicando anche un’intervista a Simone Alliva che tra le varie risposte ha dato anche questa: «Ricordate lo spauracchio dell’inesistente “gender”? I libri messi al bando? I Pro-life che tuonavano contro i documenti con scritto genitore 1 e genitore 2?

Tutto questo si è trasformato in un’istigazione all’odio». È chiarissimo il clima che ci attende qualora venisse approvata questa devastante proposta di legge.

 

Le pene previste nel caso di condanna in questi casi sarebbero diverse da quelle contemplate per la discriminazione e l’istigazione alla discriminazione?

Per la violenza e la provocazione alla violenza è prevista la reclusione da sei mesi a quattro anni, oltre le pene accessorie viste prima: uscita e rientro a casa entro una certa ora, ritiro di patente, passaporto, impossibilità di propaganda politica per tre anni, lavori socialmente utili in favore di associazioni LGBT, eccetera.

 

Quello che preoccupa sarebbe quindi una eccessiva genericità di alcuni termini?

Il problema è esattamente questo. Discriminazione, odio, violenza rischiano di diventare concetti generici che, se non esattamente definiti, lasciano un margine di discrezionalità alla vittima e al giudice del tutto inaccettabili.

 

Rileva altre perplessità circa il testo della proposta di legge?

Sì, più d’una. Per esempio, la previsione in favore delle asserite vittime di omotransfobia del gratuito patrocinio (lo Stato pagherà il loro avvocato) e la definizione di esse come persone «in condizione di particolare vulnerabilità».

 

Quest’ultima considerazione perché sarebbe un problema?

Lo sarebbe dal punto di vista procedurale. Il riconoscimento delle vittime di omotransfobia come persone «in condizione di particolare vulnerabilità» consentirebbe, infatti, di raccogliere la loro deposizione in un incidente probatorio quasi segreto, con serie limitazioni al controesame da parte dell’avvocato, oltre al riconoscimento del diritto ad opporsi alla richiesta di archiviazione e il diritto a nominare associazioni rappresentative. Come ha giustamente rilevato il dott. Giacomo Rocchi, magistrato della I Sezione Penale della Corte di Cassazione, in tal modo già si intravede una sorta di “processo speciale”, che rischierà di arrivare “confezionato” in dibattimento, limitando fortemente il diritto di difesa degli accusati.

 

Il testo di legge prevedrebbe anche l’istituzione di una “Giornata contro l’omofobia”, come solennità civile nazionale, al pari del “Giorno del Ricordo” o della ricorrenza internazionale del  “Giorno del Memoria”. Si avverte davvero una simile necessità?

Per essere precisi la norma proposta parla testualmente di istituzione della «Giornata nazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia», con espressa previsione di organizzare «cerimonie, incontri e ogni altra iniziativa utile, anche da parte delle amministrazioni pubbliche, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado», quindi anche per le scuole paritaria di ispirazione cristiana. È legittimo chiedersi quale necessità ci sia di istituire un’apposita Giornata per un fenomeno che, come si è visto, riguarda in media una ventina di persone l’anno, e non pensare di istituire, piuttosto una Giornata contro la cristianofobia (fenomeno ben più tragico e diffuso) o un Giornata nazione della famiglia.

 

Lei ha parlato di una ventina di casi all’anno. Da dove ha ricavato questo dato?

Sono dati ufficiali rilasciati dall’OSCAD, l’Osservatorio per la Sicurezza contro gli atti discriminatori, reperibili nel sito istituzionale del Ministero dell’Interno. Dal 2010 al 2018, infatti, sono stati segnalati 197 casi di discriminazione per orientamento sessuale e 15 casi per discriminazione dovuta ad identità di genere, per un totale, quindi, di 212. Se la matematica non è un’opinione 212 diviso otto fa 26,5 casi all’anno.

 

Il nostro Paese è omofobo?

uno dei più autorevoli e accreditati istituti ameri- cani d’indagine demoscopica, il Pew Research Center di Washington ha pubblicato uno studio intitolato The Global Divide On Homosexuality contenente i risultati di un sondaggio sull’atteggiamento verso l’omosessualità nelle principali aree geografiche del mondo. Il dato davvero interessante è che l’Italia, secondo quello studio, si colloca nella top ten, tra le dieci nazioni più gay friendly a livello mon- diale, con il 74 per cento della popolazione che dichiara la propria non ostilità all’omosessualità, ed un 18 per cento che, invece, profes- sa un atteggiamento contrario.

Il nostro Paese si colloca un gradino sotto la liberalissima Gran Bretagna (76% a favore e 18% contro), anch’essa appena sotto la laicissima Francia (77% a favore e 22% contro).Quanto poi il clima italiano sia davvero gay friendly almeno in po- litica, lo dimostra anche un dato incontrovertibile. Nel Mezzogiorno del nostro Paese, che l’immaginario collettivo dipinge come una ter- ra culturalmente arretrata e sacca della più becera omofobia, ben due Presidenti delle due più importanti regioni, la Sicilia e la Puglia, sono stati eletti pur essendo omosessuali dichiarati e pubblicamente conviventi con i rispettivi partner. La circostanza, com’è noto, non ha impedito loro una brillante carriera culminata con l’elezione diretta da parte dei cittadini.

 

Qualcuno ritiene che uno degli effetti inevitabili della legge proposta sia quello di incrementare l’ ideologia omosessualista attraverso un’azione pervasiva nei vari settori della società. Condivide questa preoccupazione?

È una considerazione fondata. Basta leggere l’art. 6 del testo unificato, ove si prevede che l’UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazione Razziale) elabori «con cadenza triennale una strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni per obiettivi e l’individuazione di misure relative all’educazione e istruzione, al lavoro, alla sicurezza, anche con riferimento alla situazione carceraria, alla comunicazione e ai media». Ciò significherebbe dare valore legale al documento dello stesso UNAR già elaborato nel 2013 proprio con il titolo di Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni, il quale si sarebbe dovuto articolare proprio secondo quattro “assi”: (I) Educazione e Istruzione, (II) Lavoro, (III) Sicurezza e Carcere, (IV) Comunicazione e Media. Mette conto evidenziare che per quanto riguarda, per esempio, il primo asse relativo all’educazione ed istruzione, la summenzionata Strategia dell’UNAR prevedeva espressamente, tra l’altro, l’obiettivo strategico di «ampliare le conoscenze e le competenze di tutti gli attori della comunità scolastica sulle tematiche LGBT», di «garantire un ambiente scolastico sicuro e gay friendly», di «favorire l’empowerment delle persone LGBT nelle scuole, sia tra gli insegnanti che tra gli alunni», nonché di «contribuire alla conoscenza delle nuove realtà familiari, superare il pregiudizio legato all’orientamento affettivo dei genitori per evitare discriminazioni nei confronti dei figli di genitori omosessuali», anche attraverso: (a) la «valorizzazione dell’expertise delle associazioni LGBT in merito alla formazione e sensibilizzazione dei docenti, degli studenti e delle famiglie, per potersi avvalere delle loro conoscenze»; (b) il «coinvolgimento degli Uffici scolastici regionali e provinciali sul diversity management per i docenti»; (c) la «predisposizione della modulistica scolastica amministrativa e didattica in chiave di inclusione sociale, rispettosa delle nuove realtà familiari, costituite anche da genitori omosessuali» (genitore 1 e genitore 2); (d) l’«accreditamento delle associazioni LGBT, presso il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, in qualità di enti di formazione»;

(e) l’«arricchimento delle offerte di formazione con la predisposizione di bibliografie sulle tematiche LGBT e sulle nuove realtà familiari, di laboratori di lettura e di un glossario dei termini LGBT che consenta un uso appropriato del linguaggio».

Stesso indottrinamento nel campo del lavoro, della sicurezza e dei mezzi di comunicazione.

 

Si parla anche del rischio di legalizzare la prospettiva della cosiddetta ideologia gender. Cosa pensa a questo riguardo?

Il testo parla espressamente di «identità di genere». Tale concetto nasce da quel filone della filosofia post-strutturalista nordamericana, rappresentato da accademici come Judith Butler, secondo cui il genere non dipende dall’aspetto binario che si trova in natura (ma- schile/femminile), ma dalla volontà soggettiva di un individuo, grazie alla teoria della “performatività”. Proprio la Butler ha coniato il termine “genere performativo”. In base a tale teoria sarebbe la percezione soggettiva manifestata in un com- portamento esteriore a determinare il sesso e il genere di una persona.

Si tratta di una visione filosofica decostruzionista introdotta nel diritto attraverso l’espressione «identità di genere», così definita nel preambolo dei cosiddetti Principi di Yogyakarta (2007): «l’identità di genere si riferisce all’esperienza del genere profondamente sentita, interna ed individuale, che può o non può corrispondere con il sesso assegnato alla nascita, compreso il personale senso corporeo (che può implicare, se liberamente scelte, modificazioni dell’aspetto o delle funzioni del corpo con mezzi medici, chirurgici od altri) ed altre espressioni del genere, com- preso l’abbigliamento, l’eloquio ed il linguaggio del corpo».

In Italia esiste un documento intitolato Linee guida per una comunicazione rispettosa delle persone LGBT, redatto dall’ente governativo UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazione Razziale), appartenente al Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che così definisce l’identità di genere: «É il senso intimo, profondo e soggettivo di appartenenza alle categorie sociali e culturali di uomo e donna, ovvero ciò che permette a un individuo di dire: “Io sono uomo, io sono donna”, indipendentemente dal sesso anatomico di nascita». Questa idea è alla base della cosiddetta ideologia gender, oggetto di non poche critiche che sarà sempre più difficile continuare a sollevare nel caso in cui venissero approvate la proposta di legge in esame.

 

Lei è sempre stato molto critico nei confronti dell’ideologia gender, che combatte da anni. Ma quali problemi può creare dal punto di vista legislativo?

L’idea che sta alla base di questa ideologia è che attraverso una mera autodichiarazione un individuo possa scegliere il proprio sesso, senza alcuna modificazione della sua struttura fisica che possa esternare in maniera evidente il sesso scelto. In definitiva, la percezione soggettiva deve prevalere sulla evidenza oggettiva. Ora, se questa singolare idea può, in astratto, essere presa in considerazione nell’ambito filosofico, come quello del post-strutturalismo e del decostruzionismo, nel concreto ambito giuridico può creare più di un problema.

Il diritto per attuare le funzioni regolatrici che gli sono proprie necessita di situa- zioni, fatti e dati definitivi, determinati e soprattutto comprovabili.

Ci sono casi in cui la realtà si deve poter verificare e valutare con evidenza obiettiva. Questo vale, per esempio, con il fenomeno delle cosiddette “quote rosa, ovvero quel meccanismo legislativo con cui viene garantito un mimino di partecipazione femminile in determinati ambiti come quello politico o aziendale. Ora, può invocare tale diritto un uomo che si sente donna ma che non intende sottoporsi ad alcun trattamento chirurgico per modificare il suo aspetto fisico esteriore? Un uomo con i propri genitali intatti, con le proprie caratteristiche maschili totalmente integre può pretendere che gli vengano applicate le norme sulle quote rosa, se si sente donna? E coloro che sono tenuti ad interpretare ed applicare la legge, come possono verificare e valutare una percezione soggettiva non comprovabile e indimostrabile? Altro esempio: se nel sistema legale di un Paese le donne vanno in pensione prima degli uomini, perché un uomo che si sente donna non potrebbe invocare il diritto delle donne a ritirarsi dal lavoro prima del raggiungimento dell’età prevista per gli uomini?

Questa pericolosa intromissione nel campo giuridico da parte della speculazione filosofica relativa al concetto gelatinoso e arbitrario di identità di genere rischia di mettere in crisi lo stesso funzionamento del diritto.

 

 

Se esisto già tutte le tutele legali a favore delle persone omosessuali e transessuali, quali sarebbero, allora, le vere finalità che i proponenti della legge si prefiggono?

In mancanza di reali esigenze concrete, qualunque ampliamento delle garanzie giuridiche già esistenti produrrebbe l’effetto paradossale di sconvolgere e rovesciare l’ordine etico della società umana. Infatti, l’inevitabile punto di approdo di qualunque intervento normativo in materia – com’è già avvenuto in altri Paesi europei – è costituito dal matrimonio omosessuale, dall’adozione di bambini da parte di coppie omosessuali, nonché dalla loro “capacità di riproduzione” attraverso la tecnica della fecondazione artificiale eterologa.

Aggiungerei, anche, che includere l’orientamento sessuale fra le considerazioni per cui è illegale discriminare può facilmente portare a ritenere l’omosessualità quale fonte positiva di diritti umani, ad esempio, in riferimento alla cosiddetta “affirmative action”, ovvero lo strumento politico che mira a ristabilire e promuovere principi di equità razziale, etnica, di genere, sessuale e sociale. In altre parole, nel momento in cui si riconosce che la categoria degli omosessuali e transessuali è stata ingiustamente discriminata al punto da meritare una privilegiata tutela giuridica, occorre rimediare agli effetti della discriminazione attraverso misure compensative, quali ad esempio quote riservate. È ciò che è successo con gli afroamericani negli USA. Gli obiettivi dell’affirmative action sono raggiunti, normalmente, attraverso quote riservate nelle assunzioni, nelle cariche istituzionali, nell’assegnazione di alloggi pubblici, nell’erogazione di servizi e così via. Già qualcuno comincia a parlare di “quote arcobaleno”, in analogia rispetto a quanto accaduto con le cosiddette “quote rosa” in materia di discriminazione femminile. Quindi lo Stato rischia di offrire un modello comportamentale più vantaggioso, in un momento di grave crisi economica.

 




Come ti sponsorizzo la categoria più “discriminata” al mondo.

 

LGBT Outreach 2020

 

 

di Annarosa Rossetto

 

E’ finito il mese di giugno.

Come forse saprete è il mese che la lobby LGBT ha da anni fatto diventare il “mese dell’orgoglio gay”.

E ogni anno vediamo intensificare l’onda di arcobaleno che invade i loghi di aziende di ogni tipo dalle reti telefoniche alle squadre di calcio, dai colossi della vendita online ai piccoli produttori che cercano di farsi notare, dalle case di cosmetici al pasticcere di grido. I più famosi discriminati del mondo sono coccolati, blanditi e sponsorizzati dalla Major del cinema, dalle multinazionali, dai politici, dallo Star System. In qualche caso anche dalla Chiesa come potete vedere dall’immagine di copertina, il logo di un evento della “pastorale LGBT” New Ways Ministry soppresso per l’epidemia di Covid ma trasformato dal gesuita padre James Martin in un messaggio video cui hanno partecipato moltissimi vescovi e sacerdoti.

LGBT e grandi marchi

(Una piccola collezione dei marchi commerciali in versione “Pride” nella foto della pagina Facebook “Il gender non esiste” tra le cui foto potrete ammirarne molti altri)

 

Poi c’è chi vuole strafare. Uno degli spot più scioccanti per sponsorizzare un marchio cavalcando l’onda del Pride è quello del marchio di abbigliamento Diesel che è riuscito a mescolare transgenderismo e religione con un video in cui un ragazzo, a furia di pastiglie di ormoni e depilazioni, lascia gli studi e la famiglia e diventa novizia in un convento di suore.  Francesca Vecchioni, fondatrice e Presidente di Diversity (agenzia che si occupa di “inclusione”), consulente per la realizzazione dello spot, ci spiega che «Per determinare un vero cambiamento sociale in direzione della gender equality e dell’inclusione, è essenziale parlare ai giovani e non solo: nel modo giusto, offrire loro storie di rottura e superamento degli stereotipi, e la storia di Francesca risponde in pieno a questi bisogni». Naturalmente questo era solo il “via” a tutto un mese dedicato al tema LGBTQ+  e dopo l’uscita dello spot, Diesel ha lanciato la sua collezione 2020 dedicata al Pride e finanziato due progetti internazionali sull’identità di genere e sull’integrazione: San Francisco Lesbian Gay Bisexual Transgender Community Center) e Transgender Europe.

Anche la rivista on-line Freeda, rivista femminile seguitissima sui social da tantissime ragazze, ha davvero spinto a fondo sul pedale dell’ideologia LGBTQ+. A conclusione del mese del “Pride” ha pubblicato il video di un bambino “transgender” che, da quando aveva 4 anni, è stato trattato da femmina poiché tale si sentiva. Nel video il bambino che si fa chiamare Cloe, racconta quanto sia meraviglioso essere “una bambina transgender” e di come sia super la psicologa che l’ha confermato in questa sua fissazione da quando ha dichiarato alla sua famiglia di essere femmina. Racconta delle difficoltà avute con altri bambini che lo hanno bullizzato spesso per la sua “diversità”, cosa ormai superata perché ora è in una scuola meravigliosa dove tutti lo rispettano come “bambina trans”. Tra una mossetta, una boccaccia e una capriola passa poi ad immaginare quando finalmente potrà prendere ormoni ed infine sottoporsi alla chirurgia per “cambiare sesso”.

Il tutto naturalmente raccontato con la semplicità di un bambino di nove anni che non ha idea di cosa comporterà per il suo fisico e la sua psiche questo percorso a tappe forzate e senso obbligato verso ormoni e plastiche agli organi genitali e ancora ormoni che durerà tutta la vita. Il video ha ricevuto più di 70.000 visualizzazioni su Facebook e più di 600.000 su Instagram oltre, naturalmente, a migliaia di commenti entusiasti. E questa volta non era uno spot commerciale, semplicemente uno spot per diffondere tra i giovani l’ideologia “queer”, ovvero che sesso e genere sono categorie separate e che si può “fluire” da un genere ad un altro.

E niente, grazie al Cielo giugno è finito anche quest’anno e, poiché il progetto di legge Zan-Boldrini-Scalfarotto per ora è solo in discussione, possiamo tirare un sospiro di sollievo senza essere ancora accusati formalmente di omotransfobia.

 




Il Forum delle Famiglie, la legge sull’omofobia e il piatto di lenticchie.

De Palo Luigi, presidente del Forum delle Associazioni Familiari

De Palo Luigi, presidente del Forum delle Associazioni Familiari

 

di Sabino Paciolla

 

Gigi De Palo è il presidente del Forum delle Associazioni Familiari, un’associazione di associazioni di orientamento cattolico a carattere nazionale, che si propone la promozione di politiche familiari secondo quanto indicato dalla Carta dei diritti della famiglia della Santa Sede.

Me lo ricordo, quando, poco dopo la sua elezione a presidente del Forum, nel gennaio 2016, rilasciò una intervista a Vita.it in cui disse: “Il Family day (del 2007, ndr) è stato uno dei più grandi fallimenti che abbia visto”. E poco prima aveva detto: “La famiglia è un fatto concreto, non un’idea. Ed è stato un errore trasformarla in un concetto astratto, ideologico, identitario”.

Lui al Family day del 2007 aveva preso parte, ma secondo lui quell’adunanza non aveva prodotto nulla, occorreva dunque uscire dalle battaglie “ideologiche” ed essere concreti. Per questo, in quella intervista cambiò la celeberrima frase dostoevskiana “La bellezza salverà il mondo“ in  “la concretezza salverà il mondo”, sottolineando che quella era stata la bussola della sua vita. E già questo mi fece rabbrividire.   Inoltre, per una questione di chiarezza, bisogna ricordare a De Palo che il primo Family day del 2007 fu organizzato principalmente contro i DICO (una specie di legge Cirinnà, ma più debole), cioè cibtro il disegno di legge presentato dal Governo Prodi II l’8 febbraio 2007. E quelli non passarono.  

Quella intervista, che all’epoca criticai sul mio profilo Facebook, mi è venuta in mente quando ho letto la sua intervista apparsa ieri su Avvenire, nella quale esordisce dicendo che “E’ stata scritta una pagina storica della politica italiana. Per la prima volta il dibattito parlamentare sulla famiglia non ha assunto toni ideologici”. Si riferiva alla discussione attorno al ddl Delrio-Lepri, quella sul Family act, una legge delega che per diventare operativa dovrà attendere i decreti attuativi che dovranno essere approvati entro i 12-24 mesi e che prevede, tra l’altro, un assegno per ogni figlio dell’importo al momento imprecisato. 

Come vedete, ancora una volta ha parlato di assenza di “toni ideologici”, e ciò, almeno a prima vista, potrebbe essere considerata una cosa positiva. 

Purtroppo, le cose non stanno così perché è da circa un mese che osservo il sito del Forum delle famiglie e le loro pagine Facebook (nazionali e regionali, ove presenti) e la cosa che mi ha colpito è stata la totale assenza di qualsiasi cenno alla questione della legge sulla omofobia. Un fugace cenno lo troviamo solo sulla pagina facebook del Forum della Puglia, ma sembra quasi un minimo sindacale, un atto dovuto, qualcosa per mettersi la coscienza a posto. 

Probabilmente pensano che la questione della omofobia sia un affare “ideologico”, impostato sullo scontro tra posizioni identitarie, e non sul dialogo, una lotta basata su concetti astratti, e che dunque sia molto più produttivo operare sulla concretezza, portando a casa cose tangibili come aiuti per la famiglia. 

Ora, che grazie alla loro attività in questi anni si sia portato qualcosa di significativo a favore della famiglia è cosa opinabile. Dati i risultati, a me sembra più un atteggiamento da mosca cocchiera che altro. Ma quand’anche fosse vero, ciò non giustificherebbe affatto un silenzio totale sulla questione critica e delicata della legge sull’omofobia che costituisce un momento delicato della vita democratica del nostro paese, visto che con essa si introdurrebbero elementi da regime dittatoriale

Tra l’altro, nel consiglio direttivo del Forum delle Famiglie è presente un componente in rappresentanza della CEI. Nonostante questo, non si comprende la contraddizione tra il vertice della CEI che, preoccupato, emette un comunicato forte e chiaro contro il Ddl Zan sull’omofobia, parlando addirittura di “derive liberticide”, ed un forum delle famiglie che snobba totalmente la questione. 

A De Palo e co. sfugge completamente il semplice fatto che se pure il governo Conte dovesse approvare un assegno per mio figlio, non sarei affatto contento se, allo stesso tempo, fossi in galera perché condannato per la legge sulla omofobia approvata da quello stesso governo. A De Palo e co. sfugge totalmente il fatto che gli aiuti alla famiglia sono necessari, ma ancora più necessario è che la famiglia, meglio, la persona, sia un soggetto libero e vitale, perché solo un soggetto libero e vitale genera una società libera e vitale. E con la legge Zan la persona e la famiglia non sarebbero più libere come lo sono oggi. 

A ben vedere, questo atteggiamento “dialogoso” del Forum delle famiglie, che ha avuto la sua massima espressione nel rifiuto di partecipare ai due Family day del 2105 e 2016 perché, dicevano, la piazza è divisiva, ha dato il suo indiretto, forse non voluto, contribuito all’approvazione della legge Cirinnà che istituisce le unioni civili, cioè il “matrimonio” gay sotto mentite spoglie. Allo stesso modo oggi, rifiutando di occuparsi del Ddl Zan sull’omofobia, perché, sempre secondo loro, è una questione ideologica e non di rischio concreto, il Forum potrebbe ottenere il significato risultato, se così si può dire, di contribuire, sempre indirettamente, all’approvazione della legge disumana sull’omofobia.

Come Forum che gravita direttamente o indirettamente all’ombra della CEI e che ha come obiettivo statutario quello di promuovere e tutelare la famiglia naturale secondo la Carta dei diritti della famiglia della Santa Sede sarebbe un bel risultato….concreto! 

D’altra parte, se il Forum delle famiglie avesse a cuore la libertà democratica di espressione del pensiero, se avesse a cuore la concreta libertà di educazione delle famiglie (con la legge Zan non vi sarebbe), se avesse a cuore la libertà di associazione (proprio il Forum che è un’associazione di associazioni), se avesse a cuore la libertà religiosa (proprio il Forum che vive all’ombra della CEI), se avesse a cuore la libertà di stampa, cose che con la legge Zan scomparirebbero, allora sui loro siti web istituzionali, sulle loro pagine Facebook avrebbero pubblicato giornalmente quintalate di articoli, avrebbero alzato la voce, avrebbero organizzato incontri tra i loro associati, avrebbero ….e  invece niente!!! Niente di niente.  

Il nostro Gigi De palo oggi è contentissimo perché “E’ stata scritta una pagina storica della politica italiana. Per la prima volta il dibattito parlamentare sulla famiglia non ha assunto toni ideologici”. Non si accorge il De Palo che stiamo annegando nella ideologia, prova ne sia l’approvazione della legge Cirinnà, della legge sul fine vita ed ora la proposta di legge Zan sull’omofobia. Verrebbe da dire: ma dove vive? 

E invece, De Palo dovrebbe spiegare come mai oggi la grave questione della legge sull’omofobia è così assente dalla sua agenda quando fu proprio lui il principale promotore, negli stessi giorni della neonata Manif pour Tous Italia, cioè nel luglio 2013, di un flash mob davanti a Montecitorio, contro la legge Scalfarotto sull’omofobia. Dovrebbe spiegare come mai proprio oggi che Zan ed i suoi amici e colleghi propongono una delle peggiori leggi antidemocratiche ed incostituzionali della storia della nostra Repubblica i suoi siti pubblicano di tutto tranne che tale questione. Cosa è cambiato da quei primi mesi del 2013 ad oggi? 

Il Forum delle famiglie sembra essersi ridotto al “sindacato delle famiglie”, all’attività di mera richiesta del sussidio, della prebenda, dell’aiutino, tutte cose necessarie s’intende, ma dimenticando la questione centrale e fondamentale che è culturale, una questione che è anche educativa, una questione che discende direttamente dalla antropologia cristiana, che è ciò che ci distingue, o ci dovrebbe distinguere dagli altri. Al contrario, il rischio sarebbe quello di una pura omologazione.

Se si è così focalizzati sull’ottenere qualcosa per le famiglie dal governo Conte, dimenticando il resto, si corre il rischio di mettersi volontariamente la mordacchia e tacere su cose importanti come il rischio di perdere la libertà, rischiando così di cadere in una logica di puro scambio di basso profilo. Cosa che non vorremmo accadesse mai. Perché se così fosse, significherebbe cedere sul bene per un misero piatto di lenticchie.  

 




Nella Chiesa siamo risuscitati dal pensiero malvagio per camminare nella benedizione.

Gesù e Pietro paga tributo - Masaccio (particolare)

Gesù e Pietro paga tributo – Masaccio (particolare)

 

 

di Antonello Iapicca

 

“Perché pensiamo cose malvagie nel cuore”? Perché pensiamo che Gesù “bestemmi”? Perché portiamo dentro lo scandalo della sofferenza e non crediamo che Gesù abbia il potere di giungere alla radice del male ed estirparlo. Non riusciamo a credere in un perdono che cancelli e dimentichi i peccati e possa ricreare una persona sino a fare di un assassino un santo. Sappiamo che Dio è buono, onnipotente, e nel Credo professiamo la fede nel perdono dei peccati. E così cominciamo a pensare male di Gesù, proprio quando la Chiesa ci chiama alla fede, ad abbandonarci all’amore di Dio e a portare ai piedi di Gesù e aspettare che Lui operi la guarigione nelle situazioni difficili, nelle relazioni paralizzate, o di quello che in noi vi è di infermo. “Pensiamo male di Gesù” perché, indurito il cuore per l’inganno del demonio, non accettiamo che alla radice di qualsiasi problema vi siano i peccati. Come nel Vangelo, la mormorazione e il giudizio scattano quando Gesù, invece di operare il miracolo che guarisca le situazioni, punta diritto i peccati. Quando la Chiesa vorrebbe deporci ai piedi di Gesù perché ci perdoni e trasformi il cuore ci ribelliamo perché vorremmo un miracolo che cambi la realtà attorno a noi. Non accettiamo chi ci annuncia che vi è il peccato dietro la paralisi del dialogo e della comunione con il coniuge o le esplosioni continue dei figli che non siamo capaci di far ragionare e ci trascinano in altrettante esplosioni di ira. Vorremmo capire i perché di tante atrocità, di tante ingiustizie, ma rifiutiamo di accettare che esista una radice del male, la paralisi del peccato perché il pensiero unico che domina la nostra cultura non la prevede. Adagiati nel peccato pensiamo cose malvagie. Non riconoscerlo, guardarlo con supponenza, sorvolarne la serietà e la drammaticità è dare del bestemmiatore a Gesù. Significa essere nemici della sua Croce. Ignorare il peccato è ignorare Dio, il suo potere, il suo amore. Restare appiattiti sulle sue conseguenze, cercando come eluderle o sbianchettarle, dimenticando la Rivelazione che indica nel peccato la radice di ogni male, anche quelli che chiamiamo malattie o disastri naturali, conduce a pensare male di Dio, o a escluderlo dalla vita; non possiamo accettare un Dio che sembra non agire contro le ingiustizie, e preferiamo dimenticarlo, o cercare comunque e ad ogni costo un capro espiatorio su cui riversare il dolore e il risentimento. Il giustizialismo e l’indignazione di questi tempi nascondono negli armadi gli scheletri di una società che ha legittimato l’omicidio più efferato, quello perpetrato sulle creature più indifese. Il cortocircuito demoniaco stringe come un cappio mortale le nostre vite, cadute nell’illusione che si possa vincere il male con un male più grande travestito da bene. Insieme con la cultura mondana, non crediamo che la paralisi indichi il disordine del peccato, ma è piuttosto un incidente cui ribellarsi. La Scrittura ci rivela che la morte è entrata nel mondo per invidia del demonio e ne fanno esperienza quelli che gli appartengono. Vi è un solo cammino per guarire: guardare in faccia la Verità, lasciarci giudicare dalle Parole d’amore di Gesù. In Lui i peccati sono rimessi e sperimentiamo la vera liberazione, perché il mistero del male si svela nel perdono. A Boezio che si chiedeva “Se Dio esiste, da dove il male?”, San Tommaso d’Aquino rispondeva capovolgendo i termini: “Si il male è, Dio è”, perché l’esistenza di Dio è affermata e argomentata proprio a partire dalla realtà del male (Contra Gentiles, 1. III, c.71). Il perdono ci fa accettare le conseguenze dei nostri peccati e, in esse, le conseguenze dei peccati di ogni uomo. Da questa attitudine nasce l’umiltà e spariscono i pensieri malvagi, i giudizi, la malizia. Sulla roccia della Verità si infrangono le onde del male, e sorge un pensiero nuovo, di pazienza e misericordia. Nella Verità si dischiude la porta della vita davanti ad ogni peccatore, a ciascuno di noi: lasciarsi amare, riconciliare, perdonare. Accettare d’essere peccatori, e gettarsi ai piedi di Gesù, aiutati e accompagnati dalla Chiesa: “O Signore, non guardare ai nostri peccati, ma alla fede della tua Chiesa”. Perché Gesù è mosso dalla fede degli amici del paralitico a compiere il miracolo del perdono riconsegnando forza e vigore alle membra paralizzate. Abbiamo bisogno della comunità cristiana, dei pastori e dei fratelli, del Popolo santo che è capace, per amore del povero e del debole, di scoperchiare i tetti e deporre i malati ai piedi di Gesù. Abbiamo bisogno della fede della Chiesa che apre per noi un cammino distruggendo pareti e tetti che ci accerchiano e ci impediscono di andare a Cristo, per essere liberati e tornare a casa, nella storia di ogni giorno con il letto che è la memoria dei nostri peccati e la consapevolezza della nostra debolezza nella quale si rivela pienamente la potenza dell’amore di Dio. A noi la memoria di quello che siamo, a Gesù l’amore e il perdono.

 

Don Antonello Iapicca è missionario da 30 anni in Giappone. Ora opera nella città di Takamatsu.

 




RASSEGNA STAMPA del 03 luglio 2020 – aggiornata continuamente

Ancora una volta, Papa Francesco tocca con decisione il tema della difesa della vita nascente, ribadendo il valore e l'intangibilità di quest'ultima. Riportiamo di seguito il comunicato dell'Ansa. Papa: su aborto si risvegli coscienza legislatori - Il pontefice benedice campana "voce dei non nati"     (ANSA) - CITTA DEL VATICANO, 23 SET - Il Papa torna a sottolineare il valore della vita umana. "Tra poco - ha detto nell'udienza generale, nei saluti... Read more
Così si fa! «Il sindaco di Vicenza, Francesco Rucco, mette in campo una misura straordinaria contro l'uso dilagante di stupefacenti. "Non colpisce i più deboli, anzi costringe le famiglie a intervenire. E fa da deterrente per i consumatori"». Multe da 400 euro che fanno passare la voglia di farsi del male con sostanze che bene non fanno, anzi, alimentano dipendenze e arrecano gravi danni anche alla salute fisica. Un modo per... Read more
Tra i nuovi obiettivi di Facebook, almeno in teoria, ci sarebbe quello di combattere la “violenza politica” al fine di evitare pressioni pre-elettorali. Eppure, ora come ora, il social network più usato al mondo, consente alle organizzazioni Antifa di organizzare e condividere contenuti in aperto conflitto con le politiche ufficiali di Facebook. Inoltre, nonostante fossero state rimosse due fonti di informazione estremiste di sinistra - It’s Going Down e Crimethinc,... Read more
Lo storico Flavio Felice ci fa riscoprire il pensiero pluralista e anti nazionalista del sacerdote... Read more
Published on: 13 minutes ago
"Per la prima volta dalla morte, avvenuta il 15 ottobre del 2006, la tomba del venerabile Carlo Acutis sarà aperta alla venerazione dal 1 al 17 ottobre, in occasione della sua Beatificazione in programma il 10 ottobre alle ore 16,30 nella Basilica superiore di San Francesco". A dare la notizia ufficiale a pochi giorni dall'evento è una nota del Santuario della Spogliazione, il luogo che accoglie le spoglie di Carlo.... Read more
Published on: 23 minutes ago
Source: ACI Stampa
By Veronica Giacometti
La lettera "Samaritanus Bonus" della Congregazione della Fede sulla cura delle persone nella fase terminale della vita ribadisce il no della Chiesa anche all'aborto e al suicidio assistito. all'indomani della presentazione ne abbiamo parlato con don Roberto Colombo, bioeticista, docente dell'Università Cattolica di MIlano.... Read more
Published on: 24 minutes ago
S. Teresa di Gesù Bambino Contemplerò la bontà del Signore nella terra dei viventi. Prima Lettura – Gb 19,21-27b Dal... L'articolo Giovedì 1 ottobre 2020 sembra essere il primo su Punto Famiglia.... Read more
Published on: 36 minutes ago
By lucia
L’annuncio delle dimissioni dalla presidenza del Governo di accordo nazionale (Gna) libico da parte di Fayez al-Sarraj arriva in uno scenario nel quale si coagulano la contestazione della piazza e la lotta intestina all’esecutivo tripolino, sullo sfondo di un cessate il fuoco tra la capitale e Tobruk. Da questi fattori origina il congedo di Sarraj, cui non si […]... Read more
Published on: 42 minutes ago
Source: Limes
By Alessandro Balduzzi
di Marco Invernizzi da Tempi di settembre 2020 Per Wojtyla il Libano era l’esempio di come comunità religiose diverse potessero coesistere. Ma dal 1975 i cristiani vivono senza pace Cento anni fa, nel 1920, dopo la scomparsa dell’impero ottomano, nasceva il Grande Libano. Al Monte Libano, luogo simbolico che raccoglieva tutte le minoranze religiose perseguitate, […] L'articolo “Quei cedri sono diventati croci” proviene da Alleanza Cattolica.... Read more
Published on: 44 minutes ago
By Marco Invernizzi
Chi lavora nella formazione dei giovani deve basarsi sulla creatività, sulla dottrina e sulla morale, per dare agli studenti la possibilità di diventare uomini e donne di reponsabilità. Così il Papa nel messaggio fatto giungere al Congresso, in corso fino al 25 settembre, organizzato dall’Associazione cattolica educativa delle Filippine (Ceap) che riunisce oltre 1.500 scuole cattoliche del Paese... Read more
Published on: 45 minutes ago
S. Girolamo Giunga fino a te la mia preghiera, Signore. Prima Lettura – Gb 9,1-12.14-16 Dal libro di Giobbe Giobbe... L'articolo Mercoledì 30 settembre 2020 sembra essere il primo su Punto Famiglia.... Read more
Published on: 52 minutes ago
By lucia
00:00 Speciale Zuppa sul commento delle elezioni. Tutti hanno vinto secondo i nostri giornali. 02:10 Immigrazione, superato il voto adesso pensano a modificare i decreti… Leggi il resto L'articolo I grillini hanno vinto, ma solo per Travaglio proviene da Nicola Porro.... Read more
Published on: 55 minutes ago
Source: Nicola Porro
By Nicola Porro
Ss. Michele, Gabriele e Raffaele arcangeli Cantiamo al Signore, grande è la sua gloria. Prima Lettura – Dn 7,9-10.13-14 Dal... L'articolo Martedì 29 settembre 2020 sembra essere il primo su Punto Famiglia.... Read more
Published on: 59 minutes ago
By lucia
Resta elevato in Italia lo squilibrio di genere nell’uso del tempo nelle coppie con figli, anche quando la donna lavora a tempo pieno. Lo conferma un recente studio. E la pandemia potrebbe aver rallentato ancora il processo verso una maggiore parità. Il tempo, risorsa scarsa 200 per cento: è la percentuale di tempo in più, rispetto ai loro partner, che nel 2014 le donne italiane con un impiego a tempo... Read more
Published on: 1 hour ago
Source: Lavoce.info
By Francesca Barigozzi e Chiara Monfardini
S. Venceslao Ascolta, Signore, sii attento al mio grido. Prima Lettura – Gb 1,6-22 Dal libro di Giobbe Un giorno,... L'articolo Lunedì 28 settembre 2020 sembra essere il primo su Punto Famiglia.... Read more
Published on: 1 hour ago
By lucia
La bozza che oggi presenterà la Commissione è poco ambiziosa, non prevede la redistribuzione obbligatoria e non cambia Dublino L'articolo Ue, accordo sui migranti. Nuovo annuncio, vecchi problemi proviene da Tempi.... Read more
Published on: 1 hour ago
Source: Tempi
By Leone Grotti
Il lockdown ha ridotto la richiesta interna ed estera. Prezzi crollati del 60-70%, il calo più drastico in un decennio. Il settore tessile dà lavoro a 45 milioni di persone nel Paese. Le autorità locali sono intervenute fornendo sussidi ai produttori.... Read more
Published on: 1 hour ago
Chi abortisce con il metodo farmacologico, che dicono (mentendo) essere una "passeggiata" per le donne, potrebbe avere occasione di verificare con i suoi occhi che ciò che chiamano "grumo di cellule" in realtà è proprio un bambino. «Dove finiscono i resti mortali dei bambini abortiti con la RU486? Con le nuove linee guida sulla RU486 la donna espelle il feto non più in ospedale, ma soprattutto a casa o laddove ha la sventura... Read more
Un bel commento del Maestro Aurelio Porfiri in tema di musica sacra e del grande Giovanni da Palestrina.Luigi PORFIRI COMMENTA “EGO SUM PANIS VIVUS” DI PALESTRINA19 Settembre 2020 Marco Tosatti[...]Chiunque a una certa confidenza con la tradizione musicale della Chiesa cattolica, sa bene che i pezzi in onore dell’eucarestia formano una parte cospicua del repertorio stesso. Compositori di tutte le epoche hanno ben pensato di scrivere musiche in onore di questo... Read more
Published on: 1 hour ago
“Il mio pensiero va infine, come di consueto, agli anziani, ai giovani, ai malati e agli sposi novelli. La testimonianza di fede e di carità che animò san Pio da Pietrelcina, di cui oggi facciamo memoria, sia per ciascuno un invito a confidare sempre nella bontà di Dio, accostandosi con fiducia al Sacramento della Riconciliazione, Ti potrebbe interessare: Papa Francesco: la Dottrina Sociale della Chiesa è… Quale posto per le... Read more
Published on: 1 hour ago
Source: Korazym.org
By Simone Baroncia
Il volume raccoglie gli atti del convegno nazionale del CS Livatino del 29 novembre 2019, quando il c.d. caso Palamara era già esploso, ma non ancora del tutto. Nella pubblicazione la magistratura viene presa in esame, se pure in sintesi, a tutto tondo: il suo fondamento costituzionale, la sua attuale composizione, i suoi problemi strutturali, il sistema […]The post In vece del popolo italiano first appeared on Centro Studi Rosario Livatino.... Read more
Published on: 1 hour ago
By admin
Lo spread Btp-Bund, ovvero la differenza di rendimento tra i titoli di Stato italiano e quelli tedeschi, ha beneficiato, almeno in parte, dell’esito delle ultime elezioni amministrative svoltesi in Italia. Sembrava che la maggioranza fosse sul punto di sgretolarsi e che la spallata del centrodestra fosse lì a un passo. Così non è stato. O […] Continua a leggere The post Spread Btp-Bund in calo: perché è successo e cosa... Read more
Published on: 1 hour ago
Source: InsideOver
By Federico Giuliani
S. Vincenzo de’ Paoli (XXVI Dom. T.O. – A) Ricòrdati, Signore, della tua misericordia. Prima Lettura – Ez 18,25-28 Dal... L'articolo Domenica 27 settembre 2020 sembra essere il primo su Punto Famiglia.... Read more
Published on: 1 hour ago
By lucia
Le borse di tutto il mondo stanno tornando in una fase di graduale riflusso delle quotazioni e dei valori degli indici: da tempo si diceva che nel contesto globale segnato dalla pandemia e dalla recessione economica l‘autunno sarebbe diventata la stagione della verità. In primo luogo per il crearsi di contesti favorevoli a una seconda ondata di […] Continua a leggere The post Le borse del mondo entrano nell’era della grande incertezza... Read more
Published on: 1 hour ago
Source: InsideOver
By Andrea Muratore
La professoressa Brambilla nel podcast di oggi ci aiuta a districarci nel mondo della fecondazione artificiale dove si esclude un... L'articolo «Dammi dei figli se no io muoio» (Gn 30,1): dal grido di Rachele alle tecniche di fecondazione artificiale sembra essere il primo su Punto Famiglia.... Read more
Published on: 1 hour ago
By admin
La grafologia entra nel panorama delle realtà accademiche pontificie con un corso triennale promosso dal Seraphicum. Sarà inaugurato venerdì 25 settembre alle ore 15 l’anno accademico della Scuola di Grafologia Seraphicum presso la sede della Facoltà. "Si tratta di una specializzazione sinora ospitata dalla Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura” e che adesso entra a far parte stabile dell’offerta formativa della Facoltà retta dall’Ordine dei Frati Minori Conventuali", spiegano in un... Read more
Published on: 1 hour ago
Source: ACI Stampa
By Redazione
la Repubblica Democratica del Congo vive una situazione di grande arretratezza, che penalizza soprattutto le popolazioni delle aree rurali. L'appello del vescovo di Inongo esorta le autorità a creare una rete di infrastrutture che possa migliorare i trasferimenti e i trasporti... Read more
Published on: 1 hour ago
Nei saluti nelle diverse lingue, seguiti, come di consueto, alla catechesi dell'udienza generale, Francesco torna sull'importanza della tutela della vita, dal concepimento al suo termine naturale, e va con il pensiero al viaggio apostolico di cinque anni fa, che ebbe come prima tappa, l' "amata terra" cubana... Read more
Published on: 1 hour ago
Ss. Cosma e Damiano Signore, tu sei stato per noi un rifugio di generazione in generazione. Prima Lettura – Qo... L'articolo Sabato 26 settembre 2020 sembra essere il primo su Punto Famiglia.... Read more
Published on: 1 hour ago
By lucia
S. Cleofa Benedetto il Signore, mia roccia. Prima Lettura – Qo 3,1-11 Dal libro del Qoèlet Tutto ha il suo... L'articolo Venerdì 25 settembre 2020 sembra essere il primo su Punto Famiglia.... Read more
Published on: 2 hours ago
By lucia
L'articolo Vittorio Marrocco proviene da Corrispondenza romana.... Read more
Published on: 2 hours ago
Emigrazione e instabilità del Paese hanno determinato un calo drastico nel sacerdozio e nella vita consacrata. Un appello alle famiglie, perché incoraggino e sostengano i loro figli in questa scelta. Ai genitori “primo nucleo”, il compito di instillare il seme della fede e di “coltivarlo, attraverso la preghiera e la contemplazione”.... Read more
Published on: 2 hours ago
“Si ascoltano di più le compagnie multinazionali che i movimenti sociali”. “O pensiamo anche al modo di curare il virus: si ascoltano più le grandi compagnie farmaceutiche che gli operatori sanitari, impegnati in prima linea negli ospedali o nei campi-profughi. Questa non è la strada buona”. ...... Read more
Published on: 2 hours ago
Siamo fin troppo abituati all’equazione “aborto legale = aborto sicuro”, ma è davvero così? Abbiamo già mostrato che l’aborto volontario può esporre le donne che vi fanno ricorso a gravi rischi per la loro salute fisica e psichica, sia che si tratti della procedura chirurgica che di quella farmacologica. Da poco più di un mese, in Italia, è possibile assumere la pillola abortiva Ru486 anche senza necessità di ricovero ospedaliero.... Read more
Abbiamo già parlato di "Cuties", un film che mostra ragazzine preadolescenti, che si esibiscono con abiti indecorosi in danze ipersessualizzate. A tal riguardo si è duramente espresso il senatore repubblicano del Missouri Josh Hawley, dichiarando su Twitter: «Netflix dovrebbe spiegare al pubblico perché sta distribuendo un film, "Cuties", che sembra sfruttare sessualmente i bambini e mettere in pericolo il benessere dei bambini».... Read more
«Proporremo di estendere l'elenco dei crimini dell'UE a tutte le forme di crimini d'odio e di incitamento all'odio, che sia a causa della razza, della religione, del genere o dell'orientamento sessuale». Lo ha detto la tedesca Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, nel suo discorso sullo stato dell'Unione pronunciato in occasione della sessione plenaria del Parlamento europeo, lo scorso 16 settembre. Il problema è che costei non si... Read more
Alexei Navalny è un famoso oppositore di Vladimir Putin. Secondo alcuni è un campione del paradigma liberale, unica incorruttibile speranza per il futuro della Russia. Altri, invece, lo accusano di aver pensato più al business ed al nazionalismo che al progressismo democratico. Altri ancora ritengono che sia manovrato dal Cremlino per mostrare che un’opposizione è […] Continua a leggere The post Chi è Alexei Navalny appeared first on InsideOver.... Read more
Published on: 2 hours ago
Source: InsideOver
By Andrea Walton
In Libano una nuova esplosione ha devastato, nel sud del Paese, un deposito di armi di hezbollah, il partito sciita filoiraniano. La Francia, intanto ha esortato i leader politici libanesi a trovare un accordo per formare un governo, al fine di far uscire il Paese dalla crisi, una delle peggiori della sua storia... Read more
Published on: 2 hours ago
Beata Vergine Maria della Mercede Signore, tu sei stato per noi un rifugio di generazione in generazione. Prima Lettura –... L'articolo Giovedì 24 settembre 2020 sembra essere il primo su Punto Famiglia.... Read more
Published on: 2 hours ago
By lucia
Beata Vergine Maria della Mercede Signore, tu sei stato per noi un rifugio di generazione in generazione. Prima Lettura –... L'articolo Giovedì 24 settembre 2020 sembra essere il primo su Punto Famiglia.... Read more
Published on: 2 hours ago
By lucia
All’udienza generale, Francesco sottolinea che oggi si ascoltano più le multinazionali o le grandi compagnie farmaceutiche che i movimenti sociali o gli operatori sanitari. Invece, ripete, va rispettata "l’autonomia e la capacità di iniziativa di tutti", specialmente di famiglie, associazioni, piccole imprese. E chiede un applauso per "gli scartati"... Read more
Published on: 2 hours ago
Dopo aver "distrutto" tutto, il M5s distruggerà se stesso? Noi non vediamo l'ora L'articolo Grillini spaccatutto proviene da Tempi.... Read more
Published on: 2 hours ago
Source: Tempi
By Peppino Zola
(Sala Stampa Santa Sede – 22 Setttembre 2020) Il Buon Samaritano che lascia il suo cammino per soccorrere l’uomo ammalato (cfr. Lc 10, 30-37) è l’immagine di Gesù Cristo che incontra l’uomo bisognoso di salvezza e si prende cura delle sue … Continua a leggere→ L'articolo Lettera Samaritanus bonus sulla cura delle persone nelle fasi critiche e terminali della vita proviene da Corrispondenza romana.... Read more
Published on: 2 hours ago
By Redazione
Come rispondere alla grave crisi attuale che stiamo attraversando? "Ognuno di noi è chiamato ad assumersi la sua parte di responsabilità. Dobbiamo rispondere non solo come persone singole, ma anche a partire dal nostro gruppo di appartenenza, dal ruolo che abbiamo nella società, dai nostri principi e, se siamo credenti, dalla fede in Dio", suggerisce Papa Francesco nell'Udienza Generale odierna presso il Cortile di San Damaso in Vaticano. "Sembra che... Read more
Published on: 2 hours ago
Source: ACI Stampa
By Veronica Giacometti
In Italia le norme prevedono l'ampia prevalenza di controlli successivi, di norma a campione, rispetto a quelli preventivi, senza valutare costi e benefici delle due opzioni. Inutile quindi stupirsi alla scoperta di truffatori di vario calibro Il post Lo Stato è nulla, senza controlli è stato pubblicato in originale su Phastidio.net... Read more
Published on: 2 hours ago
Source: Phastidio.net
By The Editor
Ritorna l’immancabile isterismo anti-russo a poche settimane dalle elezioni presidenziali Usa. Non è bastata l’inchiesta sul Russiagate, conclusasi con un nulla di fatto: ora, secondo un documento top secret della Cia, pubblicato dal solito Washington Post, il presidente russo Vladimir Putin in persona ed alcuni dei suoi più stretti collaboratori starebbero “probabilmente dirigendo” un’operazione esterna […] Continua a leggere The post La Cia vuole un nuovo Russiagate contro Trump appeared... Read more
Published on: 2 hours ago
Source: InsideOver
By Roberto Vivaldelli
(Messainlatino.it – 22 Settembre 2020) Non ci sono più parole per descrivere quel che è avvenuto, la scorsa notte, la seconda volta in un mese, nella bella chiesa di Sant’Agata a Caltanisetta: sia invece forte la nostra preghiera di riparazione … Continua a leggere→ L'articolo Caltanisetta: devastazione sacrilega nella chiesa di Sant’Agata proviene da Corrispondenza romana.... Read more
Published on: 3 hours ago
By Redazione
«JK Rowling ha ancora una volta provocato l'ira degli attivisti transgender, questa volta perché il suo nuovo libro presenta un serial killer maschio che si veste da donna». Si tratta semplicemente di una storia. Quale problema ci sarebbe? Forse solo gli eterosessuali devono ricoprire ruoli negativi nelle storie? L'uguaglianza è ben altra cosa. Fonte: Life Site News... Read more
Stefania Bastianello è la presidente della Federazione Cure Palliative, una fondazione con 81 soci in tutta Italia e circa 6mila volontari che affiancano i malati e le loro famiglie e che inoltre organizzano attività di raccolta fondi. Oltre ad aver conseguito una laurea in Ingegneria elettronica, Biastianello è counselor certificato, lavora da 10 anni in AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) come responsabile della Formazione e del Centro di Ascolto... Read more
A che punto sono l’iter del ddl Zan-Boldrini-Scalfarotto e il relativo dibattito? Una serie di ostacoli di carattere economico e burocratico ne stanno rallentando la discussione alla Camera dei Deputati, mentre nel mondo pro life si cerca di non abbassare la guardia e di allargare la prospettiva sull’argomento. A tale riguardo si è discusso la settimana scorsa in occasione della tavola rotonda sul tema Ddl Zan, dissenso informato. Le ragioni... Read more
(Edward Pentin, Ncregister.com – September 20, 2020) Dioceses in Italy are continuing to implement COVID-19 restrictions, including generally strict rules on how to receive Holy Communion, as records show increasing numbers of coronavirus cases in the weeks leading into autumn. … Continua a leggere→ L'articolo Coronavirus, and Liturgical Contention, Rising Again in Italy proviene da Corrispondenza romana.... Read more
Published on: 3 hours ago
By Redazione
Marco Tosatti Queridos amigos y enemigos de Stilum Curiae, con gran placer publicamos el texto en español de la respuesta de Mons. Viganò a Peter Kwasnieski, traducido por Ejercito Viganò. Feliz lectura.   §§§ Moseñor Viganò le dice a Peter Andrew Kwasnieski: Es hora de discutir el tabú del Vaticano II Hemos traducido la carta... Leggi di più... Read more
Published on: 3 hours ago
Source: STILUM CURIAE
By Marco Tosatti
San Pio da Pietrelcina è ricordato per il gran bene che ha seminato nel corso della sua esistenza per  di venire in soccorso dei moltissimi fedeli che bussavano alla porta del suo animo. Confessioni, richieste varie, preghiere erano parte integrante della giornata del religioso che, con infinita pazienza e bontà, si mostrava, sempre, come un pastore sollecito e premuroso. Le Sacre Stimmate che portò, dal 1918 al 1968, e che,... Read more
Published on: 3 hours ago
Source: ACI Stampa
By Gianluca Giorgio
Nella copertura delle manifestazioni anti-governative, la televisione pubblica della città è accusata di essere prevenuta nei confronti della polizia. Avvertimenti anche per Commercial Radio e TVB. Associazioni dei giornalisti e scuole di giornalismo chiedono il ritiro delle nuove linee guida delle Forze dell’ordine.... Read more
Published on: 3 hours ago
Un lungo corteo di elogi funebri ha accompagnato la morte di Rossana Rossanda. Necrologi rosso antico, testimonianze affettuose, ricordi di militanze dell’altro millennio. Il rispetto che si deve in generale per chi muore e in particolare per un nemico intellettuale, e uso la parola nemico senza un filo di disprezzo, sapendo di rispettare le sue [&hellipL'articolo Il comunismo restò in cielo e mandò i popoli all’inferno proviene da Marcello Veneziani.... Read more
Published on: 3 hours ago
By Marcello Veneziani
Un invito alla lettura di The Future of Christian Marriage, di Mark Regnerus, Oxford University Press, 2020 1. Autore di decine di articoli accademici e di più volumi pubblicati dalla Oxford University Press, Mark Regnerus, professore alla University of Texas, Austin, è da molti anni un punto di riferimento negli studi sociologici su comportamenti e […]The post Perché il matrimonio è in crisi anche fra gli sposi cristiani first appeared... Read more
Published on: 4 hours ago
By admin
di Eugenio Capozzi. Il centrodestra è riuscito a non vincere elezioni che pure ha sostanzialmente vinto. Ha guadagnato il governo di una regione, quasi sicuramente due, ha aumentato i consensi per le sue liste, ma ancora una volta non è riuscito nella “spallata” che cerca da un anno, e cioè nel tentativo di destabilizzare il […]... Read more
Published on: 4 hours ago
By Lorenza Perfori
Al centro della contesa la normalizzazione dei rapporti fra Israele ed Emirati (e Bahrain). La decisione per protesta contro la mancata adozione di una posizione comune e contraria. Per il ministro palestinese degli Esteri essa “viene meno ai principi e ai valori” che la ispirano.... Read more
Published on: 4 hours ago
di Gennaro Malgieri. Di Maio e compagnia cantante hanno potuto ottenere questo strepitoso risultato referendario grazie a vassalli e valvassori di destra e di sinistra, spiega Gennaro Malgieri. E la destra, rappresentata da Lega e FdI, non si capisce che cosa abbia ottenuto posto che ha regalato agli avversari pentastellati più che una vittoria, la […]... Read more
Published on: 4 hours ago
By Lorenza Perfori
Prima buona notizia: Dieci anni di governo Conte (col PD) non ce li leva nessuno. L’abilità manovriera-galleggiante  del personaggio, la sua mancanza di principi  (che è una dote) e la […] L'articolo I MOTIVI DI OTTIMISMO proviene da Blondet & Friends.... Read more
Published on: 4 hours ago
By Maurizio Blondet
Matteo Renzi, detto “il Bomba”: ma, più che altro, un petardo. Qualcuno gli spieghi che non esiste, tanto più che lui fortissimamente pensa il contrario:… Leggi il resto L'articolo Le regionali riducono il Bomba a un petardo proviene da Nicola Porro.... Read more
Published on: 4 hours ago
Source: Nicola Porro
By Max Del Papa
Tavolo di Lavoro sulla Commissione Glendon   La priorità dei diritti sui doveri In margine ad un libro di Stefano Fontana   di Silvio Brachetta   Stefano Fontana nel suo libro Per una politica dei doveri, dopo il fallimento della stagione dei diritti (Cantagalli, Siena 2006) presenta il principio della Dottrina sociale della Chiesa e della teologia morale in genere [...]... Read more
Published on: 4 hours ago
By admin
Dopo la fine del comunismo è stato fra i primi a diffondere i testi dei grandi filosofi e teologi russi. Nei tempi sovietici ha aderito al cosiddetto “dissenso interiore”. Era membro della Commissione biblico-teologica del patriarcato di Mosca. La sua “antropologia sinergica” è ispirazione per una vera rinascita della fede e della cultura in un mondo sempre più secolarizzato.... Read more
Published on: 4 hours ago
Il restauro della Pietà Bandini di Michelangelo riapre al pubblico. Dopo la pausa imposta dall'emergenza Covid19 a Firenze, presso il Museo dell'Opera del Duomo, è nuovamente possibile ammirare i tecnici all'opera su uno dei capolavori scultorei più noti e "travagliati" del pittore della Cappella Sistina... Read more
Published on: 4 hours ago
La crisi tra Grecia e Turchia ha scoperto un vaso di Pandora all’interno della Nato provocando una frattura che sembra difficilmente risolvibile, soprattutto in considerazione dell’atteggiamento di un altro attore europeo: la Francia. Parigi si è palesemente schierata a favore di Atene, e oltre a non far mancare il suo sostegno diplomatico, sta prendendo una […] Continua a leggere The post La partita a scacchi tra Francia e Turchia per... Read more
Published on: 4 hours ago
Source: InsideOver
By Paolo Mauri
Tra tutte le difficoltà che si sarebbero potute palesare con la rettifica della Brexit e la conseguente uscita del Regno Unito dall’Unione europea, quelle legate al settore bancario erano apparse evidenti sin dal principio. In modo particolare, a causa della centralità che il mondo inglese aveva assunto all’interno del mondo finanziario europeo, con le sue […] Continua a leggere The post Le banche inglesi sono in difficoltà con la Brexit... Read more
Published on: 4 hours ago
Source: InsideOver
By Andrea Massardo
Ieri pomeriggio a Roma la sottoscrizione dell’accordo tra la Comunità di Sant’Egidio e il governo italiano per l’apertura di un corridoio umanitario dalla Grecia. Un’iniziativa che nasce come una risposta ai roghi del campo profughi di Moria, andato completamente distrutto... Read more
Published on: 4 hours ago
“Stiamo facendo quanto possiamo con le risorse a nostra disposizione, ma abbiamo bisogno di aiuto, molto aiuto”. È l’accorato appello lanciato attraverso la Caritas Internationalis dal cardinale Joseph Coutts, arcivescovo di Karachi e presidente della Caritas diocesana, dopo le piogge torrenziali e alluvioni che negli ultimi due mesi si sono abbattute sul Pakistan. Tra le aree più colpite il Sindh, la provincia di cui Karachi è capoluogo.... Read more
Published on: 4 hours ago
Cari amici di Duc in altum, sulla nuova traduzione italiana del Messale di Paolo VI propongo questo intervento di don Mauro Tranquillo, della Fraternità sacerdotale san Pio X.    A.M.V. *** Recentemente la Conferenza episcopale italiana ha annunciato il termine dei lavori per una nuova traduzione del Messale di Paolo VI. Si sono scatenati a riguardo commenti di ogni genere, spesso pieni di fantasie. Da dove viene questa nuova edizione... Read more
Published on: 4 hours ago
By Aldo Maria Valli
È stato arrestato con l’accusa di essere una spia del governo cinese e aver lavorato al soldo di Pechino per sorvegliare i sostenitori statunitensi del movimento indipendentista tibetano. Baimadajie Angwang, cittadino americano naturalizzato dal Tibet, era un agente di polizia di New York. Secondo una denuncia penale presentata al tribunale federale di Brooklyn, il 33enne […] Continua a leggere The post “Era una spia cinese”. Una talpa nella polizia di... Read more
Published on: 4 hours ago
Source: InsideOver
By Federico Giuliani
C’è chi dice che un vaccino risolverà una volta per tutte l’emergenza sanitaria provocata dalla pandemia di Covid. Chi, invece, è più pessimista e ritiene che, nonostante un antidoto efficace, ci vorranno degli anni prima di vincere la battaglia contro il virus. Poi troviamo altri esperti che sostengono come sia più saggio e utile prepararsi […] Continua a leggere The post Come “usare” la fisica nucleare per stoppare la diffusione... Read more
Published on: 4 hours ago
Source: InsideOver
By Federico Giuliani
Il dossier libico sta subendo in queste ultime settimane repentini mutamenti. Lo dimostra la dichiarazione su un possibile cessate il fuoco giunta nello scorso mese di agosto, al pari delle ultime iniziative diplomatiche svolte in Marocco e in Svizzera, dove diverse parti in causa hanno ripreso a parlare dopo mesi di freddezza.Per non parlare delle […] Continua a leggere The post Tutti gli attori che possono ribaltare il quadro in... Read more
Published on: 4 hours ago
Source: InsideOver
By Mauro Indelicato
Festa del Santo di Pietrelcina oggi al culmine di nove giorni di preghiera in coincidenza quest' anno con l'avvio della Causa di beatificazione nella famiglia francescana di fra' Modestino. "Anche Padre Pio ha vissuto una pandemia, quella dell'influenza spagnola", ricorda il direttore dell'emittente televisiva dei Frati Minori Cappuccini di San Giovanni Rotondo. All'epoca, come oggi, questo grande santo è rimasto punto di riferimento. Oggi la celebrazione eucaristica del segretario generale... Read more
Published on: 4 hours ago
Quando nel giugno 2016 il referendum sulla Brexit portò alla clamorosa vittoria del “Leave” gli occhi di tutto il mondo furono puntati sul principale motore dell’economia del Regno Unito, la City di Londra. I più feroci critici della Brexit affermarono con una certa dose di sicurezza che la conseguenza più immediata dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea sarebbe […] Continua a leggere The post L’Europa non può ancora sfidare la City di Londra... Read more
Published on: 4 hours ago
Source: InsideOver
By Andrea Muratore
Dall’inizio della pandemia i medici di base sono stati estromessi dal processo di cura, convogliando tutto il traffico dei malati verso le terapie intensive degli ospedali. Nonostante con la fase due i medici di base avrebbero dovuto tornare ad essere operativi come in precedenza, di fatto gli ambulatori sono ancora vuoti, e le visite a domicilio sono sostituite dalla cosiddetta telemedicina: telefonate e mail. Le conseguenze, come fa notare l’Antidiplomatico,... Read more
Published on: 4 hours ago
Congregazione per la Dottrina della Fede Lettera Samaritanus bonus sulla cura delle persone nelle fasi critiche e terminali della vita Introduzione Il Buon Samaritano che lascia il suo cammino per soccorrere l’uomo ammalato (cfr. Lc 10, 30-37) è l’immagine di Gesù Cristo che incontra l’uomo bisognoso di salvezza e si prende cura delle sue ferite e del suo dolore con [...]... Read more
Published on: 5 hours ago
By admin
  Marco Tosatti Carissimi Stilumcuriali, eccoci alla quarta puntata del viaggio affascinante che il Maestro Aurelio Porfiri ci fa compiere nei tesori della musica sacra. Questa volta si tratta di un brano gregoriano celeberrimo, Alma Redemptoris Mater. Buon ascolto e buona lettura. §§§   §§§ ALMA REDEMPTORIS MATER (canto gregoriano)     Fra le antifone... Leggi di più... Read more
Published on: 5 hours ago
Source: STILUM CURIAE
By Marco Tosatti
Un’analisi attenta del voto smentisce la narrazione già circolante. Tutti i partiti possono considerarsi sconfitti: è proprio il Sì che li ha bocciati... Read more
Published on: 5 hours ago
Dio è Verità, Bontà e Bellezza Il Cammino dei Tre Sentieri... Read more
Published on: 5 hours ago
By admin
La lettera «Samaritanus bonus» della Congregazione per la Dottrina della Fede denuncia la menzogna del nostro tempo: la «buona morte» non esiste The post «L’eutanasia è un crimine contro la vita umana» appeared first on IFN.... Read more
Published on: 5 hours ago
Source: IFN
By Giacomo Bertoni
Si chiama così la campana con cui i pro lifer polacchi esorcizzano la cultura di morte The post Il Papa benedice la «Voce dei non nati» appeared first on IFN.... Read more
Published on: 5 hours ago
Source: IFN
By Wlodzimierz Redzioch
Una nuova importante iniziativa che mancava nel panorama musicale italiano... Read more
Published on: 5 hours ago
“Una Messa! Chiedete ad un angelo – afferma Padre Pio – cosa sia una Messa ed egli vi risponderà con verità: capisco che è e perché si fa, ma non comprendo però quanto valore abbia. Un angelo, mille angeli, tutto il cielo, sanno questo e così pensano. E voi, voi, ai quali è dato il […]... Read more
Published on: 5 hours ago
Source: Radio Spada
By Redazione RS
L'articolo Giovanni Lupi proviene da Corrispondenza romana.... Read more
Published on: 6 hours ago
By Giovanni Lupi
In queste brevi riflessioni voglio evidenziare alcune storture dell’attuale modo di essere cattolici. Queste storture vengono qui chiamati paradossi, benché il senso etimologico della parola lo sconsiglierebbe, e sono tipiche di un cattolicesimo borghese, cioè di quel cattolicesimo praticato e vissuto nei Paesi che economicamente sono più avvantaggiati. L’individuazione di questi paradossi non vuole essere Ti potrebbe interessare: "La Cruna dell'Ago, dialoghi su etica, economia e… Da Assisi un dialogo... Read more
Published on: 6 hours ago
Source: Korazym.org
By Fabio Cittadini
Va bene, occorre premetterlo: non è davvero facile fare i sondaggisti nell’era della turbopolitica, dei flussi di voti in grande movimento, dei repentini mutamenti di umore dell’elettorato, peraltro accresciuti in questi mesi dall’incognita Covid. Tuttavia, da molti anni e da diverse tornate di voto, con rare eccezioni, gli istituti demoscopici italiani non riescono a mettere... Continua a leggere... Read more
Published on: 6 hours ago
By Daniele
Tra gli strumenti di un cammino vi è la borraccia con cui portarsi dietro dell’acqua per idratarsi. Fuor di metafora, ne Il Cammino dei Tre Sentieri la “Borraccia” è la meditazione. I vari punti sono...... Read more
Published on: 6 hours ago
By admin
Il trattato tra Israele e paesi arabi segna un ribaltamento degli scenari in Medio Oriente con conseguenze indefinite. Nel mirino finiscono sciiti e Iran... Read more
Published on: 6 hours ago
La lettera della Congregazione per la Dottrina della fede “Samaritanus bonus” interviene sul delicato e decisivo tema antropologico del fine vita... Read more
Published on: 6 hours ago
Peppino Caldarola (1946-2020) è sempre stato un uomo di sinistra, fiero della sua storia e testimone critico della nuova politica italiana... Read more
Published on: 6 hours ago
Oggi al Mise ci sarà un nuovo incontro tra Governo e sindacati sul futuro dell'ex Ilva, che non potrà non passare dal Green Deal europeo... Read more
Published on: 6 hours ago
“Il Buon Samaritano che lascia il suo cammino per soccorrere l’uomo ammalato è l’immagine di Gesù Cristo che incontra l’uomo bisognoso di salvezza e si prende cura delle sue ferite e del suo dolore con ‘l’olio della consolazione e il vino della speranza’. Egli è il medico delle anime e dei corpi e ‘il testimone Ti potrebbe interessare: Papa Francesco: la vita umana è preziosa ‘Piacque a Dio’ indica la... Read more
Published on: 6 hours ago
Source: Korazym.org
By Simone Baroncia
Cosa c’è e come funziona il Pd nella regione che ha fermato la Lega? Ecco perché la Ceccardi non ha superato Giani... Read more
Published on: 6 hours ago
Tagliare i parlamentari non basta: ora occorre intervenire sul bicameralismo e sulla legge elettorale. Possibilmente in modo intelligente. Ecco come... Read more
Published on: 6 hours ago
Dopo le elezioni cambieranno gli equilibri nella maggioranza di Governo, ma i problemi economici del Paese restano intatti... Read more
Published on: 6 hours ago
Investire sul futuro dei giovani come hanno ricordato il Capo dello Stato e l'ex Presidente della Bce Mario Draghi... Read more
Published on: 6 hours ago
Dal sito nicolaporro.it Ma cosa volete da Matteo Salvini e Giorgia Meloni? Uno ha preso un partito al 4 per cento, in crisi politica e di identità, e lo ha portato stabilmente al 25-26 per cento nazionale, l’altra ha inventato una forza politica portandola in pochi anni al 15-16 per cento, oltre i traguardi elettorali... The post Cosa volete da Salvini e Meloni? Ecco cosa manca al centrodestra: un elogio... Read more
Published on: 7 hours ago
By Daniele Capezzone
Il seme dell’autodistruzione del sistema politico italiano è stato gettato da anni e ha trovato terreno fertile non solo nel “popolo ignorante”, ma anche in giornali, tv, aule giudiziarie, grand commis dello Stato e grandi famiglie dell’imprenditoria italiana, e nei politici stessi. L’establishment ha sapientemente alimentato questo clima dove la mob rule si è sostituita... The post Il taglio dei parlamentari suggella un trentennio di antipolitica: il seme dell’autodistruzione gettato... Read more
Published on: 7 hours ago
By Daniele Meloni
Ora è importante capire cosa ha spinto la stragrande maggioranza degli elettori a votare Sì al referendum sul taglio del numero dei parlamentari. Cerchiamo di farlo anche per il piacere di distinguerci da quel brutto vezzo della sinistra che all’indomani di esiti elettorali sgraditi si esercita nel giudizio sprezzante nei confronti del “popolo bue”. Fu... The post Un taglio alla cattiva politica. Perché ora è importante capire il “popolo del... Read more
Published on: 7 hours ago
By Alfonso Piscitelli
« Convocò i Dodici e diede loro forza e potere su tutti i demòni e di guarire le malattie. E li mandò ad annunciare il regno di Dio e a guarire gli infermi. Disse loro: “Non prendete nulla per il viaggio, né bastone, né sacca, né pane, né denaro, e non portatevi due tuniche. In […] L'articolo Il pensiero del giorno proviene da Alleanza Cattolica.... Read more
Published on: 7 hours ago
By Don Piero Cantoni
di Corrado Gnerre Pochi si chiedono perché l’Islam faccia iniziare la sua era dall’Egira. Diciamo subito che questa, l’Egira, è la fuga di Maometto da La mecca a Medina. Colui che viene considerato il più...... Read more
Published on: 8 hours ago
By admin
Presto o tardi il Parlamento riprenderà a discutere il disegno di legge Zan-Scalfarotto sull’aggravante di omo-transfobia. Come vi abbiamo più volte dettagliato l’approvazione di questa legge sarebbe un grave pericolo per la libertà di espressione dei cittadini italiani, dei Cattolici in particolare, soprattutto su temi quali l’identità sessuale e la famiglia. Ci ha colpito questa [...]L'articolo Studente estromesso dal Senato Studentesco per aver fatto in privato dichiarazioni troppo cattoliche fa... Read more
Published on: 10 hours ago
By Annarosa Rossetto
63 a.C. – Nasce Ottaviano Augusto, imperatore romano dal 27 a.C. al 14 d.C.. 1122 – Papa Callisto II e l’imperatore del Sacro Romano Impero Enrico V stipulano il concordato di Worms, con cui pongono fine alla lotta per le investiture.  1215 – Nasce Kublai Khan, sovrano dei mongoli e poi imperatore cinese, fondatore della […]... Read more
Published on: 10 hours ago
Source: Limes
By lorenzo noto
Un cardinale vaticano ha detto martedì che papa Francesco ha espresso preoccupazione per la Chiesa in Germania. L’articolo è stato scritto dallo staff del Catholic News Agency e ve lo propongo nella mia traduzione.    Kurt Koch, Cardinale   Un cardinale vaticano ha detto martedì che papa Francesco ha espresso preoccupazione per la Chiesa in [...]L'articolo Il cardinale del Vaticano: Papa Francesco è “preoccupato” per la Chiesa in Germania proviene... Read more
Published on: 10 hours ago
By Sabino Paciolla
Leggiamo queste parole di padre Reginaldo Farrigou-Lagrange, tratte dal suo “La Provvidenza e la confidenza di Dio” I principi che sostengono la bontà e la necessità dell’abbandono [in Dio, ndr] sono i seguenti: 1 –...... Read more
Published on: 10 hours ago
By admin
Papa Benedetto tra il 22 ed il 25 settembre del 2011 fece un viaggio apostolico in Germania. A Friburgo, incontrando i cattolici impegnati nella Chiesa e nella società, tenne un discorso da cui riprendo ampi passaggi.      Benedetto XVI   Da decenni assistiamo ad una diminuzione della pratica religiosa, constatiamo un crescente distanziarsi di [...]L'articolo Benedetto XVI: La Chiesa deve adattarsi al tempo presente per raggiungere le persone? proviene... Read more
Published on: 10 hours ago
By Redazione Blog di Sabino Paciolla
Dio è Verità, Bontà e Bellezza Il Cammino dei Tre Sentieri... Read more
Published on: 11 hours ago
By admin
Ci si risiamo. Nonostante le urla di giubilo dei mesi passati dei liberal-unionisti nostrani («La UE c’è, alla faccia dei sovranisti!»), l’Unione Europea getta ancora una volta la maschera e si mostra per quello che è. di Gilberto Trombetta Per quello che è sempre stata. Tralasciando che anche il Governo è stato costretto ad ammettere […] Source... Read more
Published on: 11 hours ago
By Patrizio Ricci
L'articolo Giovanna Busolini proviene da Corrispondenza romana.... Read more
Published on: 11 hours ago
Le tensioni dovute ai leader dei diversi partiti erano note, ma nessuno avrebbe mai immaginato che la scintilla sarebbe stata questa. Ecco cosa è successo L'articolo In Polonia la destra al governo va in crisi sui diritti degli animali proviene da Tempi.... Read more
Published on: 11 hours ago
Source: Tempi
By Rodolfo Casadei
Quando l’ho letto stentavo a crederci ma è proprio così: Alexy Navalny non parteciperà al processo penale, che secondo il diritto processuale tedesco, dovrebbe essere aperto. Anche se la Germania decidesse di procedere Navalny ha già dichiarato che non parteciperà. Ed infine, a Navalny  è stata offerta la possibilità di rimanere in Germania sotto stretta […] Source... Read more
Published on: 11 hours ago
By Patrizio Ricci
Il documentario Netflix «di cui parlano tutti» va visto, fatto vedere, discusso. Una grande operazione verità sul cinismo dei colossi del web. Ma non è tutta la verità L'articolo Anche The Social Dilemma crea qualche dilemma proviene da Tempi.... Read more
Published on: 12 hours ago
Source: Tempi
By Pietro Piccinini
Il grande filosofo e teologo Rémi Brague corregge il capo dello Stato: «Alcuni musulmani vogliono appropriarsi dei "territori perduti" della Repubblica» L'articolo «Macron sia serio: l’unico separatismo in Francia è quello islamista» proviene da Tempi.... Read more
Published on: 12 hours ago
Source: Tempi
By Redazione
Tra gli strumenti di un cammino vi è la bisaccia, una borsa con cui poter portare il piccolo necessario; non certo il pasto che i pellegrini chiedevano e chiedono agli ostelli, ma qualche semplice e...... Read more
Published on: 12 hours ago
By admin
Come altre volte in passato, con la lettera Samaritanus bonus contro eutanasia e suicidio assistito il Magistero cattolico anticipa i tempi della bioetica medica. Promemoria per chi straparla di "chiusura" L'articolo Sul fine vita la Chiesa guarda avanti. Un giorno lo capiranno anche i laici proviene da Tempi.... Read more
Published on: 12 hours ago
Source: Tempi
By Roberto Colombo
Santa Messa in suffragio dell’indimenticabile figura di principe cristiano, l'Infante di Spagna S.A.R. il Principe Don Carlos di Borbone delle Due Sicilie. Ti potrebbe interessare: Scomparsa a Madrid S.A.R. Donna María del Pilar di… Duca di Calabria incontra neo Delegato di Napoli e… Servizio Comunicato Stampa SMOC Italia Il Duca di Calabria riapre la Real Cappella dei… Annunciato il fidanzamento del Duca di Noto, S.A.R.… The post A Barrafranca Santa... Read more
Published on: 12 hours ago
Source: Korazym.org
By Vik van Brantegem
Non solo in Francia e negli Stati Uniti: anche in Italia purtroppo profanazioni ed atti sacrileghi si verificano ormai con inconsueta frequenza e con violento accanimento. Un caso si è verificato nelle scorse settimane presso la chiesa di S. Agata, … Continua a leggere→ L'articolo CRISTIANOFOBIA – Chiesa profanata a Caltanissetta proviene da Corrispondenza romana.... Read more
Published on: 13 hours ago
By Redazione
L'articolo Ivan Katić proviene da Corrispondenza romana.... Read more
Published on: 14 hours ago
I tre attendevano nella piccola sala d’aspetto. La coppia più giovane si guardava attorno con quel’aria di annoiata sopportazione che viene dall’abitudine. Il vecchio teneva gli occhi bassi, ma di tanto in tanto alzava il capo e l’espressione che si leggeva negli occhi cerchiati di profonde rughe era forse assenza, forse stanchezza, forse disperazione. L’impiegata […]... Read more
Published on: 17 hours ago
Source: Berlicche
By Berlicche
fonte: https://www.radioradio.it/ La verità delle urne si è manifestata nel corso dell’election day dello scorso 20 e 21 settembre. Il popolo ha votato e il risultato è che dal prossimo scioglimento delle #Camere saranno 345 i #parlamentari in meno, 230 alla #Camera e 115 al #Senato. Ne consegue che in futuro, vicino o lontano non […] Source... Read more
Published on: 17 hours ago
By Patrizio Ricci
L'analisi delle elezioni regionali infiamma la coda della lunga maratona di Quarta Repubblica. Protagonisti Daniele Capezzone e Gaetano Pedullà, direttore della Notizia. Quando Capezzone sottolinea… Leggi il resto L'articolo Elezioni regionali, la lite Capezzone-Pedullà proviene da Nicola Porro.... Read more
Published on: 17 hours ago
Source: Nicola Porro
By Quarta Repubblica
L'articolo Lia Arca proviene da Corrispondenza romana.... Read more
Published on: 17 hours ago
L’ascesa politica di Donald Trump, culminata nell’elezione alla presidenza degli Stati Uniti nel novembre 2016, ha avviato una vera e propria rivoluzione all’interno del Partito Repubblicano. Ricordiamo che, nel 2015, il dibattito interno al partito dell’elefantino era principalmente concentrato sulla possibilità di allargare una base elettorale che, almeno sul fronte delle elezioni presidenziali, si era […]... Read more
Published on: 17 hours ago
By Stefano Graziosi
Segnalazioni dei lettori. Ormai la "legittimità" dello Stato si regge su una base sociale ridotta al lumicino, cioè neppure un terzo del corpo elettorale complessivo. Parliamo quindi di una Casta burocratica completamente screditata agli occhi della popolazione, come hanno mostrato tutte recenti competizioni.  Ma nonostante ciò, ringalluzziti da un sistema mediatico che racconta balle gigantesche e le impone con un martellamento senza precedenti agli spettatori, credono di poter fare tutto... Read more
Published on: 18 hours ago
Su Radio Spada avevamo annunciato l’inevitabile evaporazione del M5S governista da quando ancora non governava. Vedere: Vi prego, lasciate che governino (quelli del M5S) (17 marzo 2018) Il M5S è finito. Andate in guerra. (28 agosto 2019) Ora a certificare l’ovvio è arrivato anche Dibba. Al suo intervento odierno va però riconosciuto almeno un punto […]... Read more
Published on: 18 hours ago
Source: Radio Spada
By Redazione RS
Un protocollo anti-corruzione tra Segreteria per l’Economia e Ufficio del Revisore Generale della Santa Sede è stato firmato lo scorso 18 settembre. Ne ha dato notizia la Sala Stampa della Santa Sede, specificando che le due autorità “collaboreranno in maniera ancora più stretta nell’identificazione dei rischi di corruzione e per una efficace attuazione delle norme sulla trasparenza, il controllo e la concorrenza dei contratti pubblici della Santa Sede e dello... Read more
Published on: 18 hours ago
Source: ACI Stampa
By Andrea Gagliarducci
Ascoltando la propaganda grillina, il taglio dei parlamentari viene presentato come la panacea di tutti i mali ma in realtà le cose stanno diversamente. A… Leggi il resto L'articolo Le 3 riforme da approvare dopo il Sì proviene da Nicola Porro.... Read more
Published on: 18 hours ago
Source: Nicola Porro
By Francesco Giubilei
L’anno scorso, dopo sei mesi di persecuzioni, molte sedi religiose sono state accorpate e riconvertite con minacce, intimidazioni e altri trucchi di Lu An L’anno scorso, nella provincia orientale dello Jiangsu, in forza di un ordine diretto emanato dal presidente Xi Jinping, è stata avviata una campagna semestrale di repressione delle chiese protestanti che ha […] The post Chiusi quasi 550 luoghi di culto protestanti nello Jiangsu first appeared on... Read more
Published on: 19 hours ago
Source: Bitter Winter
By Lu An
Gli edifici con elementi architettonici in stile islamico, come le cupole, vengono trasformati nel quadro della campagna di “sinizzazione” dell’islam nelle zone abitate dai musulmani di etnia hui Di Zheng Jie L’anno scorso, alla vigilia della Festa Nazionale, il 1° ottobre, gli abitanti di Baotou, la città più grande della Regione autonoma della Mongolia Interna, […] The post Mongolia Interna, «hanificazione» delle scuole hui first appeared on Bitter Winter.... Read more
Published on: 19 hours ago
Source: Bitter Winter
By Zheng Jie
MAPPA DI SIVIGLIA L’ambasciata degli Stati Uniti in Turchia ha comunicato di non riconoscere validità legale alla cosiddetta mappa di Siviglia. Si tratta di una carta, commissionata dall’Unione Europea all’Università di Siviglia nel 2004, con cui la Grecia legittima le proprie rivendicazioni tra Egeo e Mediterraneo contro quelle della Turchia. O, meglio, sostiene che i confini marittimi attuali vadano lasciati […]... Read more
Published on: 19 hours ago
Source: Limes
By Federico Petroni
“Samaritanus bonus”, la lettera della Congregazione per la Dottrina della fede approvata dal Papa, ribadisce la condanna verso ogni forma eutanasica e di suicidio assistito tenendo presenti i casi degli ultimi anni. Il sostegno alle famiglie e agli operatori sanitari. Riprendiamo solo alcuni passaggi della lettera.     V. L’insegnamento del Magistero 1.     [...]L'articolo “L’eutanasia è un crimine contro la vita. Inguaribile non significa incurabile” proviene da Il... Read more
Published on: 19 hours ago
By Redazione Blog di Sabino Paciolla
“Ancora una volta dalla Chiesa arriva un chiaro pronunciamento di condanna contro ogni forma di eutanasia e suicidio assistito, definendo queste pratiche come ‘un crimine contro la vita umana’. Siamo quindi grati alla Congregazione per la Dottrina della Fede che nella lettera “Samaritanus Bonus”, pubblicata oggi, ribadisce che ‘inguaribile’ non è mai sinonimo di ‘incurabile’ e che chi è affetto da una malattia allo stadio terminale, come chi nasce con... Read more
Published on: 20 hours ago
By mattjugolino
A proposito del voto referendario e regionale di domenica e lunedì scorsi, rilanciamo il commento di Federico Punzi pubblicato su Atlantico Quotidiano.     Il giochino delle aspettative pre-elettorali che preparano lo spin post-elettorale lo lasciamo volentieri alla bolla mainstream che in queste ore vi sta raccontando con sprezzo del ridicolo il trionfo del Pd di Zingaretti [...]L'articolo Il centrodestra manca la spallata, Zingaretti sorride nel bunker, tonfo 5 Stelle. E il... Read more
Published on: 20 hours ago
By Redazione Blog di Sabino Paciolla
Matteo Salvini e Giorgia Meloni hanno portato il centrodestra al primato numerico. Ciò che manca è il primato politico. Il centrodestra è alla guida di… Leggi il resto L'articolo Ai sovranisti serve una guida moderata proviene da Nicola Porro.... Read more
Published on: 20 hours ago
Source: Nicola Porro
By Giancristiano Desiderio
Non ci sono più parole per descrivere quel che è avvenuto,  la scorsa notte, la seconda volta in un mese,  nella bella chiesa di Sant'Agata a Caltanisetta: sia invece forte la nostra preghiera di riparazione richiesta da Padre Piero, convolto , che ha scritto ai fedeli "I ladri hanno rubato nella Chiesa S. Agata a Caltanissetta e hanno profanato il SS. Sacramento. Noi alle 12 pregheremo insieme a S. Agata.... Read more
Published on: 20 hours ago
Con la potentissima lettera Samaritanus Bonus la Congregazione per la dottrina della fede dà la sveglia ai fedeli e non lascia più spazio ad interpretazioni L'articolo «L’eutanasia è un omicidio che non tollera complicità» proviene da Tempi.... Read more
Published on: 20 hours ago
Source: Tempi
By Caterina Giojelli
‘La destra si può battere’ affermava con enfasi Bonaccini rivendicando quella che fino a ieri era l’esperienza emiliano-romagnola. ‘Io ho battuto Salvini’ ripeteva orgoglioso il governatore emiliano preparandosi a sostituire Zingaretti alla guida del Pd nazionale in caso di sconfitta in Toscana o in Puglia. E invece della eccezionalità emiliana, della unicità della sconfitta di […] L'articolo Regionali, Zingaretti è vincitore. Nel Pd Bonaccini ridimensiona i sogni di gloria proviene... Read more
Published on: 20 hours ago
Source: l'Occidentale
By Giuseppe
Il Cardinale Parolin ne è certo: le Nazioni Unite sono necessarie “oggi più che mai”, anche se non sono perfette, hanno avuto i loro alti e bassi. Ma rappresentano comunque un punto di riferimento per tutti i popoli, che da sempre hanno guardato all’organizzazione come una risorsa di speranza per la pace nel mondo e l’armonia tra gli Stati. Comincia oggi la settimana di Alto Livello delle Nazioni Unite, con... Read more
Published on: 20 hours ago
Source: ACI Stampa
By Andrea Gagliarducci
Secondo uno dei vescovi più eminenti dell’Argentina, molto vicino a Papa Francesco, la Santa Messa domenicale non è la cosa fondamentale nella Chiesa. Ti potrebbe interessare: Papa Francesco scrive a una suora argentina che… Papa Francesco istituisce la festa della Madre della Chiesa Papa Francesco e la migrazione italiana in Argentina… Mons. Angelelli verso la santità "L'arcivescovo di Cracovia ritiene che Greta… The post Chiesa Cattolica “emergente” in Argentina. Una... Read more
Published on: 21 hours ago
Source: Korazym.org
By Vik van Brantegem
Castellammare di Stabia, Napoli, Italia. Chiesa di Gesù e Maria.Dominica  XVI post Pentescosten, 20 Settembre 2020Celebrante don Antonio CioffiClaudio ... Read more
Published on: 21 hours ago
L'articolo sebastiano mazzara proviene da Corrispondenza romana.... Read more
Published on: 21 hours ago
Non basterà più l’accredito stampa rilasciato dalle associazioni di categoria. La misura mira a colpire i giovani reporter freelance che coprono le manifestazioni anti-governative. Otto sigle sindacali chiedono il ritiro delle nuove linee guida e accusano le Forze dell’ordine di usare la violenza contro i propri iscritti.... Read more
Published on: 21 hours ago
Esiste una tale organizzazione ICMEC (International Center for Missing & Exploited Children), creata nel 1998. È un centro internazionale per la ricerca dei bambini scomparsi, con sedi in molti paesi del mondo. Ecco alcuni dati tratti dalle loro statistiche: Negli  USA nell’anno  2019 sono scomparsi 421.394 bambini  . Al secondo posto come numero di scomparsi […] Source... Read more
Published on: 22 hours ago
By Patrizio Ricci
Mancano pochi giorni alla visita di Mike Pompeo in Vaticano, prevista per il 29 settembre, ma il Segretario di Stato americano ha già lanciato un avvertimento molto chiaro dalla prestigiosa rivista “First Things”. Già nelle precedenti visite aveva spiegato al cardinale Parolin e a papa Bergoglio quanto era sbagliato l’accordo sottoscritto dalla Santa Sede col regime comunista di Pechino, perché danneggiava i cristiani […] L'articolo GLI USA CERCANO DI SPIEGARE AL VATICANO CHE DEVE DIFENDERE I CRISTIANI PERSEGUITATI... Read more
Published on: 22 hours ago
Source: Lo Straniero
By Antonio Socci
Dalla tornata elettorale di domenica il centrodestra esce con la bocca un po’ amara, inutile negarcelo. Avevamo posto troppe aspettative in essa, dalla “spallata” in… Leggi il resto L'articolo Ue, mercato ed etica: cosa manca ai sovranisti per il salto di qualità proviene da Nicola Porro.... Read more
Published on: 22 hours ago
Source: Nicola Porro
By Corrado Ocone
  Marco Tosatti Carissimi Stilumcuriali ci sembra molto interessante offrire alla vostra attenzione un articolo che il professore di filosofia José Arturo Quarracino ha scritto qualche settimana fa per un sito di notizie cattoliche messicano, avendo per tema la Chiesa argentina. Quarracino è autore fra l’altro di un libro in spagnolo “Geopolitica e aborto” che tratta di... Leggi di più... Read more
Published on: 22 hours ago
Source: STILUM CURIAE
By Marco Tosatti
Da TikTok come tentativo di nazionalizzazione per sfere di controllo economico e geostrategico alla politica estera americana di una eventuale presidenza Biden. Molte domande per stimolare analisi e discussione Il post L’angolo di Phastidio – Tempi duri per gli amanti del mercato globale: il caso TikTok è stato pubblicato in originale su Phastidio.net... Read more
Published on: 22 hours ago
Source: Phastidio.net
By The Editor
“Non è ammissibile da parte di coloro che assistono spiritualmente questi infermi alcun gesto esteriore che possa essere interpretato come un’approvazione anche implicita dell’azione eutanasica, come, ad esempio, il rimanere presenti nell’istante della sua realizzazione”. La posizione della Chiesa cattolica è chiara. Il cardinale Ladaria Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede lo ribadisce alla stampa nella presentazione della Lettera Samaritanus bonus sulla cura delle persone nelle fasi critiche... Read more
Published on: 22 hours ago
Source: ACI Stampa
By Angela Ambrogetti
Tutti i finanziamenti e donazioni dall’estero devono essere registrate in una “Aadhaar card”, una carta elettronica con dati personali e bancari. Per giustificare la decisione, al parlamento si citano le “conversioni forzate” del missionario Graham Staines, trucidato insieme a due suoi figli da radicali indù nel 1999. ...... Read more
Published on: 22 hours ago
E’ incredibile come la tensione, direi la brama, a inseguire i desideri, a sperimentare scientificamente ogni cosa senza remore morali, ad inseguire i deliri di onnipotenza faccia poi oltrepassare, senza che ci si renda conto, i confini dell’umano per entrare, beatamente e con compiacimento, nel transumano. Non fa niente se a malapena si percepisce che [...]L'articolo Dall’amore omosex al poliamore, dal bambino “di design” alla poligenitorialità. La nuova frontiera della... Read more
Published on: 23 hours ago
By Sabino Paciolla
Come sempre, i risultati elettorali sono una importante occasione per valutare lo stato d’animo dell’opinione pubblica, a cominciare dall’afflusso alle urne. Nel caso specifico, riferito alle elezioni del 19/20 settembre in sette regioni e al referendum confermativo della legge che ha introdotto una significativa diminuzione del numero dei parlamentari.. L'articolo Elezioni e referendum. Prime riflessioni proviene da Alleanza Cattolica.... Read more
Published on: 23 hours ago
By Alleanza Cattolica
Fra i candidati all’ambito riconoscimento del Parlamento Ue vi è anche mons. Michaeel Najeeb Moussa. Durante l’ascesa dello Stato islamico ha salvato centinaia di manoscritti e documenti secolari. Per il prelato la cittadinanza è la base su cui costruire la convivenza in una nazione minacciata da forze estere peggiori di Daesh. L’educazione arma migliore contro l’oscurantismo.... Read more
Published on: 23 hours ago
Documento della Congregazione per la dottrina della fede. La Chiesa è anche contraria all’accanimento terapeutico, vede con favore l’applicazione di cure palliative, raccomanda il sostegno alle famiglie dei sofferenti.... Read more
Published on: 23 hours ago